SPECIALE SALONE EICMA 2018
Tutte le novità Casa per Casa
di Giorgio Sala - 07 November 2018

HRC torna nel Mondiale Superbike

Honda abbandona il team Ten Kate dopo una lunga collaborazione, e fa il suo ritorno in forma ufficiale nel Mondiale Superbike con il supporto del Team Althea e dei giapponesi di Moriwaki. I piloti Honda 2019 saranno Leon Camier e Ryūichi Kiyonari
  • Salva
  • Condividi
  • 1/19 Mondiale SBK 2018, Losail: Leon Camier - Honda

    HRC ritorna in WSBK, addio Ten Kate

    Eicma 2018 è il palcoscenico di una delle più grosse novità per la line-up del Mondiale Superbike 2019, sia per quanto riguarda i team sia per i piloti. Honda approda nella top class delle Derivate di Serie, abbandonando così il supporto degli olandesi di Ten Kate. La Casa di Tokyo è dal 2002 che è assente dal Mondiale SBK in forma ufficiale, e nel 2019 lascia la squadra olandese a favore dei giapponesi di Moriwaki, vincitori del primo titolo piloti Moto2 con Toni Elias, ed Althea, Campioni del Mondo SBK nel 2011 con Carlos Checa, che uniranno le loro forze in un unico team.

    Il britannico è entusiasta: “È un’enorme opportunità, per HRC è incredibile tornare nel Mondiale Superbike e non vedo l’ora di cominciare. Il livello del WorldSBK è molto alto, molto più di quanto la gente possa immaginare, Rea ha alzato l’asticella. Il nostro obiettivo è quello di migliorare e di avvicinarci a Kawasaki, abbiamo bisogno di essere competitivi già dai test. È una nuova squadra con molte cose da mettere insieme, quindi c’è tanto lavoro da fare. Sento che c’è il potenziale per poter salire sul podio”.

    Il ritorno di Kiyonari

    HRC quindi conferma quindi il suo impegno con Leon Camier, Jake Gagne invece farà ritorno nel MotoAmerica. Al fianco del britannico ci sarà Ryūichi Kiyonari che fa la sua comparsa nel Mondiale Superbike dopo dieci anni di assenza. In queste stagioni il pilota giapponese ha corso prevalentemente nel BSB: nel 2010 ha vinto il 3° Titolo Piloti nel campionato britannico con la Fireblade, i primi due risalgono al 2006 e al 2007. Importante anche la sua esperienza in Asia: nel 2008 e nel 2011 ha vinto la 8 Ore di Suzuka mentre nel 2012 ha centrato la vittoria assoluta dell’Asian Road Race Championship.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news