HRC si scusa con Stoner per il crash a Suzuka: “Colpa dell’acceleratore”

Attraverso un comunicato stampa ufficiale, il reparto corse della Honda attribuisce la caduta di Casey alla 8 Ore di Suzuka ad un problema al cavo dell’acceleratore e si scusa con il pilota. È la prima volta che questo problema si verifica, ma il particolare verrà modificato

Hrc si scusa con stoner per il crash a suzuka: “colpa dell’acceleratore”

Lo scorso fine settimana è andata in scena la 8 Ore di Suzuka, la leggendaria corsa nipponica vinta, dopo 19 anni di digiuno, da un team Yamaha, quello Factory Racing con Katsuyuki Nakasuga, Pol Espargaró e Bradley Smith. Ma oltre alla meritata vittoria della Casa dei Tre Diapason, l’attenzione del pubblico è stata catalizzata anche dalla caduta di Casey Stoner. L’australiano si trovava al comando della gara dopo circa un'ora quando è finito nell’erba, distruggendo la Honda CBR1000RR del Team MuSASHi RT HARC-PRO e fratturandosi tibia e scapola.

 

Una caduta molto strana

Come si può vedere dal video, la dinamica dell’incidente è parsa da subito molto strana: la moto allarga la traiettoria fino a quando l’anteriore molla e Stoner rovina a terra carambolando nella via di fuga (lui dice che ha lasciato la moto per evitare l'impatto contro le barriere). Anche lo stesso Stoner è rimasto molto vago a riguardo, prima ha dato la colpa alla moto, poi ha ritrattato tutto nel comunicato stampa… Honda però ha attribuito la colpa fin da subito all’acceleratore, che era rimasto aperto di 26° prima dello schianto. Ma il chiarimento definitivo era stato rimandato a dopo i controlli più accurati.

 

Honda chiede scusa a stoner

Ora, con un nuovo comunicato stampa, Honda HRC annuncia di aver terminato le verifiche sulla moto di Stoner e attribuisce pienamente la colpa della caduta all’acceleratore. Più in particolare al cavo del gas, sul quale è stato riscontrato un malfunzionamento. La Casa di Tokyo ci tiene però a precisare che si tratta di un particolare modello di acceleratore con specifiche per le gare di endurance e che non si tratta dello stesso modello che equipaggia le CBR1000RR di serie. Honda aggiunge che questo tipo di guasto è la prima volta che si verifica e che stanno già lavorando per un nuovo acceleratore destinato al mondo delle competizioni. Il comunicato termina con le scuse ufficiali da parte della Casa a Stoner per quanto accaduto, e coi ringraziamenti per gli sforzi fatti durante la 8 Ore di Suzuka. Di seguito il testo ufficiale.

 

Honda Racing Corporation ha portato a termine un’analisi dettagliata in seguito all’incidente di Casey Stoner nella 8 Ore di Suzuka.
 
Controllando l’acceleratore, un componente particolare per le moto Factory HRC nell’Endurance e diverso dal comando standard usato nella versione stradale della CBR1000RR, è stato scoperto un malfunzionamento del cavo.
 
Questo tipo di problema non si era mai presentato prima, comunque HRC cesserà di usare questo componente per l'acceleratore e ne progetterà una nuova versione da utilizzare durante le gare Endurance.
 
HRC desidera scusarsi con Casey Stoner e ringraziarlo per gli sforzi profusi durante la partecipazione alla 8 Ore di Suzuka.
 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA