di Beppe Cucco - 08 maggio 2019

Honda presenta la gamma cross 2020

Arrivano novità per le CRF250R ed RX, CRF450R e RX e CRF250L e CRF250 Rally. Vediamo nel dettaglio le modifiche introdotte sulla gamma
1/14 Honda CRF250 Rally 2019 
Dopo KTM e Husqvarna ora tocca ad Honda togliere i veli alla propria gamma offroad 2020. Arrivano novità a telaio, ciclistica e motore per le CRF250R ed RX (la versione che fa da base per la enduro, che in Italia è allestita da RedMoto), il controllo di trazione sulle CRF450R ed RX e le CRF250L e CRF250 Rally mostrano aggiornamenti alle grafiche. Vediamo cosa cambia nel dettaglio.

CRF250R e CRF250RX

La CRF250R 2020 beneficia di aggiornamenti a telaio, ciclistica e motore studiati per aumentarne le prestazioni e migliorarne la manovrabilità. La Casa dichiara che grazie ad una nuova testata, a un nuovo pistone e a nuovi andamenti per i condotti di aspirazione e scarico si ha un aumento di potenza del 4%, un aumento della coppia dell’8% e un irrobustimento dell’erogazione ai regimi bassi e medi. Il rapporto della seconda marcia è stato modificato, con la terza e quarta marcia ora dotate di un rivestimento a basso attrito. Completano gli aggiornamenti al motore nuove mappature dedicate per ogni singola marcia.

Honda ha poi ridotto il peso di telaio e forcellone, aumentato la rigidità del forcellone e rivisto anche gli assetti delle sospensioni. Infine, la CRF250R dispone di nuove pastiglie freno posteriori che eliminano la necessità di un copridisco. Nuove le grafiche 2020.

La CRF250RX, oltre a tutti gli aggiornamenti previsti per la CRF250R, ha la ruota posteriore da 18” invece di 19”.
1/4 Honda CRF250R 2020 

CRF450R e CRF450RX

Nella versione 2020 le CRF450R e CRF450RX, beneficiano ora del controllo di trazione HSTC – Honda Selectable Torque Control - che lavora in combinazione con il Launch Control, aggiornato nelle impostazioni, e con nuove mappe dell’iniezione.

Il sistema HTSC, che offre al piota tre livelli di iintervento, non usa sensori di velocità delle ruote, ma viene ritardata l’accensione e controllata l’iniezione, quando vengono rilevati incrementi del regime di rotazione del motore troppo repentini. Quando il motore viene spento rimane memorizzata l’ultima impostazione scelta. Il dispositivo può anche essere disattivato.

Anche le 450 beneficiano delle nuove pastiglie freno posteriori, nuovi assetti delle sospensioni e nuove grafiche.
1/7 Honda CRF450R 2020 

CRF250L e CRF250 Rally

Le dual-sport di piccola cilindrata, in versione 2019, presentano nuove grafiche e cerchi neri.
1/3 Honda CRF250 Rally 2019 
© RIPRODUZIONE RISERVATA