SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

HRC: “Rossi fa accuse infondate, non ci sono prove”

Shuhei Nakamoto (vice presidente esecutivo HRC) dà la propria opinione sulle accuse di Rossi a Marquez reo, secondo il Dottore, di aver tenuto a Valencia una condotta di gara intenzionalmente rinunciataria nei confronti di Lorenzo. Per la Casa dell'Ala Dorata è andata in modo molto diverso

Replica dal Giappone

Parla Honda Racing Corporation, per bocca del suo vice presidente esecutivo, Shuhei Nakamoto. Era già accaduto in occasione del “calcio” di Sepang ed era piuttosto prevedibile che sarebbe accaduto dopo la gara di Valencia, che ha consegnato il titolo MotoGP 2015 a Lorenzo lasciando Rossi a dir poco amareggiato per come si è sviluppata la corsa. Valentino accusa senza mezzi termini Marquez di aver favorito Lorenzo, evitando di attaccarlo, rintuzzando invece i tentativi di Pedrosa, autore di una bella rimonta nel finale. Le opinioni di Lorenzo e Marquez sono ovviamente diverse, ma è particolarmente dura la replica di Honda che, in sostanza, invita Rossi ad accettare la sconfitta e a smetterla di fare accuse infondate.
1/83 MotoGP Valencia 2015: Marc Marquez

"Le accuse di rossi non sono la verità"

Non è questa l’atmosfera che avremmo voluto per la fine di un campionato indimenticabile. Capiamo che sia stata una giornata molto difficile per Valentino: dopo aver guidato la classifica per 17 gare, perdere per soli cinque punti all’ultima gara deve essere molto deludente. Comunque non possiamo accettare le dure accuse che ha rivolto al nostro pilota e alla Honda nelle ultime settimane e nella conferenza dopo-gara di oggi. Come per le illazioni che ha fatto dopo Phillip Island, non ci sono prove che supportino queste accuse, solo il fatto che Marc abbia portato via cinque punti a Jorge, il rivale di Valentino in campionato.

Oggi Valentino ha insinuato che Marc non abbia mai provato a passare Jorge, che chiaramente ha avuto un ottimo passo per tutto il weekend, cosa che ha dimostrato con la spettacolare pole position in qualifica. Marc ha faticato a stargli dietro per tutta la gara, e sia lui che Dani hanno fatto un gran lavoro per non accumulare troppo distacco da Jorge. Il piano di Marc era di attaccare nell’ultimo giro. Come abbiamo visto tante volte in passato, quando se n’è presentata l’occasione, lui ci ha provato. Il passo di Dani è cresciuto a fine gara e ha superato Marc, ma è andato largo e Marc ha potuto ripassarlo subito, ma così sono le gare.

Ci dispiace che Valentino non creda che sia così, ma siamo sicuri che sia Marc che Dani stessero spingendo al 100% per cogliere il miglior risultato per il Team Repsol Honda e tutti i nostri partner come sempre. Non possiamo accettare che queste accuse continuino a venire fuori ogni volta, perché si tratta dell’opinione di una persona – che rispettiamo – ma non la realtà.

Valentino è un grande campione, e chiaramente una persona intelligente, per cui speriamo che col tempo, quando il polverone si sarà diradato, possa rivalutare a quello che è successo ed accettare che sia stata soltanto un’altra grande gara di una stagione meravigliosa, è un peccato rovinarla. Marc e Dani hanno portato via punti tanto a Valentino quanto a Jorge quest’anno, questa è la natura delle gare.

Shuhei Nakamoto (vice presidente esecutivo HRC)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA