Honda CB500X 2016: piccola, grande avventuriera

L'ultima versione della crossover entry level di casa Honda si presenta con un look rinnovato, nuovi fari a Led ed alcune migliorie tecniche e funzionali. Si riconferma una moto facile e divertente, adatta sia ai neopatentati (A2), che ai motociclisti più esperti in cerca di un mezzo semplice. Il nostro test su strada

AGGIORNAMENTI ESTETICI E TECNICI

Tra le novità 2016 di Honda troviamo anche i rinnovati modelli della famiglia CB500: la naked CB500F, la sportiva CBR500R e la crossover CB500X; moto che, grazie al loro motore bicilindrico parallelo da 471 cc e 48 CV, sono adatte anche ai possessori di patente A2. Dei primi due modelli vi abbiamo già parlato e abbiamo anche già avuto modo di testarli, ora è arrivato il momento di scoprire come cambia e come si comporta su strada la “più avventurosa” del trio. Iniziamo dalle novità: la versione 2016 della piccola crossover di casa Honda si presenta con un nuovo look, caratterizzato da linee più tese e spigolose (qui le foto), nuovi fari a Led, con luci di posizione azzurrate, ed alcune migliorie tecniche e funzionali. Tra di queste troviamo un cupolino più alto di 10 cm, forcella anteriore regolabile nel precarico, serbatoio maggiorato con tappo della benzina incernierato, leva del freno anteriore regolabile nella distanza dal manubrio (in 5 posizioni) e selettore del cambio riprogettato per rendere più fluido l’inserimento delle marce.
Dopo questa infarinatura sulle modifiche cha hanno interessato la CB500X, è arrivato il momento di provarla su strada, ecco le nostre prime impressioni di guida. 

AGILE E DIVERTENTE, PER TUTTI

Come vedete, le modifiche rispetto al modello precedente non sono di quelle che stravolgono completamente la moto, ma si tratta di piccoli e significativi interventi volti a migliorare l’estetica e il comfort durante la marcia. Iniziamo dal design: senza dubbio le nuove carene, con linee più tese e spigolose, donano alla CB500X un look più moderno e aggressivo. L’aspetto è ora assimilabile a quello di una moto di maggior cilindrata, complice anche la grafica più “adventure”, il rinnovato frontale con il nuovo “becco” e i fari a Led con luci di posizione azzurrate. Il nuovo look porta con sé anche un serbatoio leggermente più capiente (da 17,3 a 17,5 lt), che, secondo la casa alza l’autonomia sopra i 500 km. Un dato attendibile considerando che dopo i 220 km del nostro test, percorsi sulle spettacolari strade della Sardegna, il computer di bordo segnava un consumo medio di 25,2 km/l, ma non ci siamo di certo trattenuti con il gas... Senza dubbio, durante la marcia, la modifica che più si fa apprezzare è il nuovo cupolino: più alto di 10 cm rispetto al precedente (sempre regolabile su due posizioni, ± 40 mm) svolge alla perfezione il suo lavoro e fino a velocità autostradali non arrivano flussi d’aria fastidiosi sul casco del pilota, anche per i piloti di statura elevata (chi scrive è alto 190 cm, ndr). Qualcuno sulle spalle, ma nulla di fastidioso; sotto l’aspetto della protezione aerodinamica un gran bel passo in avanti dunque rispetto al modello precedente. Comoda anche le regolazione della distanza della leva del freno, che permette di trovare la posizione adeguata alla mano di ognuno; peccato che quella della frizione non abbia subito lo stesso upgrade.
Per il resto la Honda CB500X si è riconfermata una moto agile e scattante, con un propulsore che spinge bene fin dai bassi regimi, senza strappi, e sopra i 5.000 giri esprime il meglio di sé, diventando brioso e divertente fino al limitatore, posto a 9.000 giri. Certo, stiamo parlando di 48 CV e 43 Nm di coppia massima, ma su una moto di questo genere sono più che sufficienti per divertirsi.
Buone le sospensioni: studiate per il comfort, non vanno in crisi nemmeno quando si tiene un ritmo di guida sportiveggiante e, grazie alla regolazione del precarico della forcella, è ora possibile scegliere il setup preferito anche all’anteriore. L’impianto frenante è composto da un singolo disco anteriore da 320 mm, con una nuova pinza a due pistoncini, e da un disco posteriore da 240 mm, entrambi a margherita. Se ad una prima occhiata possono risultare piccoli e sottodimensionati, possiamo assicurarvi che sono più che sufficienti per rallentare la moto. Un piccolo appunto sulla strumentazione: questa è completamente digitale e ben visibile anche controluce, fornisce numerose indicazioni al pilota (giri motore, velocità, carburante residuo, orario, litri di carburante consumati, consumo medio e istantaneo, chilometri totali e due parziali), avremmo visto bene però anche un indicatore di marcia inserita, utile soprattutto per chi è alle prime armi.

La “piccola” crossover di Tokyo potremmo dunque definirla una moto piacevole, agile e divertente, adatta ai neofiti che vogliono avvicinarsi al mondo delle moto turistiche, ma anche a dei piloti più esperti in cerca di una moto poco impegnativa, che possa essere usata 365 giorni all’anno.

DISPONIBILITÀ, PREZZI E ACCESSORI

La nuova Honda CB500X è già disponibile in tutte le concessionarie della Casa dell’Ala Dorata, ad un prezzo di 6.740 euro c.i.m*. Quattro le colorazioni:

Numerosi gli accessori disponibili per personalizzare la propria moto, che includono valigie laterali da 29 litri in tinta, set barre tubolari antiurto, luci antinebbia a Led, portapacchi posteriore, top box da 35 litri in tinta, paramani, manopole riscaldabili, cavalletto centrale, presa 12V, terminale di scarico Akrapovic, antifurto meccanico ad U, tank-pad e telo coprimoto.
 
* I prezzi presenti in questo articolo si intendono con la formula "chiavi in mano" (c.i.m.), in cui il prezzo finale si ottiene aggiungendo al prezzo di listino "franco concessionario" le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

SCHEDA TECNICA HONDA CB500X 2016

Alesaggio x Corsa (mm) 67 x 66,8 mm
Alimentazione Iniezione elettronica PGM-FI
Rapporto di compressione 10.7: 1
Cilindrata (cc) 471 cc
Propulsore Tipo Bicilindrico in linea frontemarcia, bialbero 8 valvole (DOHC), raffreddato a liquido
Potenza massima 48 CV a 8.500 giri/min
Coppia massima 43 Nm a 7.000 giri/min
Avviamento Elettrico
Frizione Multidisco in bagno d’olio
Trasmissione finale A catena
Tipo di cambio A 6 marce
Freno Anteriore Disco wave da 320 mm, pinza a 2 pistoncini, ABS
Freno Posteriore Disco wave da 240 mm, pinza a 1 pistoncino, ABS
Sospensione Anteriore Forcella telescopica con steli da 41 mm, regolabile nel precarico molle
Sospensione Posteriore Forcellone in acciaio scatolato con monoammortizzatore Pro-Link regolabile nel precarico
Ruote Anteriore 120/70ZR-17M/C
Pneumatico Anteriore 160/60ZR-17M/C
Cerchio Anteriore In alluminio pressofuso a 12 razze
Cerchio Posteriore In alluminio pressofuso a 12 razze
Inclinazione cannotto di sterzo 26,5°
(LxLxA)Dimensioni (mm) 2.095 x 830 x 1.360 mm
Telaio Tubolare in acciaio, a diamante
Consumi 29,4 km/l (ciclo medio WMTC)
Capacità serbatoio carburante (Litri) 17,5 litri
Altezza da terra (mm) 170 mm
Peso in ordine di marcia (kg) 196 kg
Altezza della sella (mm) 810 mm
Avancorsa (mm) 108 mm
Interasse (mm) 1.420 mm

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove