Lunga vita alla Honda RC30

Honda avvia il programma “RC30 Forever” anche in Europa. La Casa di Tokyo produrrà all’incirca 150 parti di ricambio originali relative a motore, telaio, carrozzeria ed elettronica della VFR750R (RC30)

1/39

Honda VFR750R (RC30)

1 di 2

“RC30 Forever” è il programma di ricambi originali per Honda VFR750R (RC30, qui trovate la storia di questo modello mitico). Dopo il grande successo riscontrato da questa iniziativa in Giappone ora la Casa di Tokyo la importa anche in Europa. Questa decisione è arrivata in seguito ad alcuni incontri effettuati con i club di possessori di RC30 presenti in Giappone e in Europa durante i quali i proprietari avevano espresso il desiderio di voler mantenere le loro moto nelle migliori condizioni possibili, utilizzando i ricambi originali Honda. Per questo motivo Honda produrrà all’incirca 150 parti di ricambio originali relative a motore, telaio, carrozzeria ed elettronica della RC30. La scelta dei componenti da fabbricare è il frutto delle richieste dei proprietari e delle indicazioni degli esperti dei reparti di Ricerca e Sviluppo di Honda.

A partire da maggio 2021 i ricambi saranno ordinabili attraverso la rete delle Concessionarie Ufficiali Honda in tutta Europa.

1/30 Honda VFR750R RC30

Lasciamo la parola ad Honda che ci spiega com'è nata l'iniziativa: "All’inizio del progetto “RC30 Forever”, a seguito di un’investigazione negli archivi Honda avvenuta nel 2017, si scoprì che non era stato conservato nessuno dei modelli e stampi originali in legno utilizzati per la costruzione della RC30. Per portare avanti il progetto, quindi, fu subito chiaro che si sarebbero dovuti riutilizzare i disegni originali. Come tutte le moto prodotte al tempo, però, la produzione della RC30 era basata su cianografie disegnate a mano a partire dalle quali, poi, si creavano i modelli e gli stampi. Comparandole con i moderni metodi di modellizzazione computerizzata in 3D e con i disegni digitali, queste cianografie contenevano molti meno dettagli specifici, il che complicava non poco la produzione dei nuovi ricambi.

Le cianografie disponibili sono state perciò digitalizzate, aumentate ad una scala 1:1 e, al fine di assicurarne l’effettiva accuratezza, comparate con alcune parti prese in prestito dalle RC30 ancora in possesso di Honda e dei proprietari. Nonostante ciò, rimaneva la presenza di lacune importanti che impedivano ai ricambi di raggiungere il livello di qualità necessario a far partire il progetto. Per assicurare il raggiungimento di questi standard così elevati è stato necessario, e fondamentale, richiamare i membri del team che lavorarono al programma originario, molti dei quali ultra-sessantenni, così da poter condividere con loro le conoscenze, la passione e l’esperienza acquisita e poter finalmente permettere alla nuova squadra di ricreare da zero i nuovi modelli e stampi in legno.

È stata proprio la combinazione di elementi tangibili, come i disegni digitalizzati ex novo e i ricambi disponibili, ed intangibili, come l’esperienza dei tecnici Honda, che ha reso possibile il successo di questo programma in Giappone."

1/9

Honda VFR750R (RC30)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA