Honda allarga la famiglia Rebel, ecco la nuova 1100

La ‘bobber’ 500 di Honda viene affiancata da una nuova sorella maggiore: la CMX1100 Rebel 2021. È spinta dal bicilindrico frontemarcia di 1.084 cc dell'Africa Twin ed equipaggiata con elettronica di prim’ordine. In Italia arriverà solo in versione DCT

1/94

1 di 5

La ‘bobber’ di Honda viene affiancata da una nuova sorella maggiore: la CMX1100 Rebel 2021. È spinta dal bicilindrico frontemarcia di 1.084 cc dell'Africa Twin ed equipaggiata con elettronica di prim’ordine con comando del gas Throttle by Wire, controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), Wheelie Control, Cruise Control e 4 Riding Mode (di cui uno completamente personalizzabile). La ciclistica si avvale di forcella a cartuccia da 43 mm, ammortizzatori con serbatoio separato ("piggyback") e pinza freno anteriore a quattro pistoncini ad attacco radiale. Tutte le luci sono a LED e il cruscotto è di tipo LCD a retroilluminazione negativa. In Italia è disponibile nella sola versione con cambio a doppia frizione DCT e nella sola livrea nera.

Nelle pagine successive trovate tutti i dettagli sulla nuova Honda CMX1100 Rebel 2021.

1/52

Il motore bicilindrico parallelo a 8 valvole di 1.084 cc monoalbero (Unicam SOHC) della Rebel 1100 deriva da quello del CRF1100L Africa Twin, ma è stato modificato per donargli un carattere da maxi-cruiser. La potenza massima è di 87 CV a 7.000 giri/min con 98 Nm a 4.750 giri/min di coppia massima. Le sue dimensioni compatte (grazie alle origini ‘adventure’, con distribuzione Unicam e lubrificazione a carter semisecco) centralizzano la massa, e rendono il baricentro basso. Altre differenze riguardano il sistema di scarico, la fasatura della distribuzione e l’alzata delle valvole. Il motore è gestito da un acceleratore Throttle By Wire (TBW) e l’iniezione PGM-FI alimenta i corpi farfallati tramite un airbox da 7 litri. Il sound dello scarico è stato messo a punto per fornire fino ai 4.000 giri/min un impulso sonoro a bassa frequenza, attraverso il terminale a sezione ovale da 5,3 litri.

L'architettura è invariata rispetto all'Africa Twin; il basamento si divide verticalmente e la pompa dell'acqua è alloggiata all'interno del carter frizione con un termostato integrato nella testata. Le versioni manuale e DCT condividono il basamento con differenze esterne minime. Le vibrazioni secondarie sono neutralizzate dal movimento reciproco dei pistoni, mentre le vibrazioni primarie inerziali e di accoppiamento sono annullate dall'uso di contralberi biassiali. Le pompe dell'acqua e dell'olio sono azionate dai contralberi. Un sensore di posizione dell’albero motore – con denti relatori distanziati a intervalli di 10° - gestisce il rilevamento delle accensioni irregolari, fattore importante per la conformità Euro5. Per lo stesso motivo, sono presenti sensori LAF (Linear Air Flow) nei collettori, per fornire una misurazione accurata del rapporto di miscela aria/carburante.

L’acceleratore throttle by wire gestisce il motore e tramite esso interviene il controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control) e il Wheelie Control. Ci sono 3 Riding Mode preimpostati:

  • STANDARD offre un'impostazione intermedia per l'erogazione della potenza (P), il freno motore (EB), il Wheelie Control (W) e il controllo di trazione (T).
  • RAIN offre un’impostazione dolce per l’erogazione di potenza (P) e per il freno motore (EB), abbinata a un alto livello di Wheelie Control (W) e controllo di trazione (T).
  • SPORT offre un'impostazione di massima prontezza per l’erogazione della potenza (P), freno motore intermedio (EB), minimo Wheelie Control (W) e controllo di trazione (T).

Inoltre, c'è la modalità USER, che offre la possibilità di personalizzare le impostazioni e, una volta impostata, viene memorizzata in modo da non doverla reimpostare ogni volta che la si seleziona. Di serie è presente anche il cruise control.

In italia la CMX1100 Rebel arriverà nella sola versione con cambio DCT, gli schemi di cambio marcia del sono integrati ai 3 Riding Mode.

1/18

Il telaio è in tubi di acciaio, con una linea definita che corre in diagonale dal cannotto alla sella. Il serbatoio è “appoggiato” sui tubi principali (da 35 mm di diametro). Anche il forcellone è in tubi d’acciaio, da 50,8 mm di diametro. L'interasse è di 1.520 mm; la forcella ha un’inclinazione di 30°, con un offset di 2° rispetto ai 28° di inclinazione del cannotto di sterzo, proiettando un’avancorsa di 110 mm. Il peso della CMX1100 Rebel DCT 2021 è di 233 kg con il pieno di benzina.

L'altezza della sella è di 700 mm. La geometria complessiva della ciclistica consente angoli di piega di 35° su ogni lato. La forcella ha steli da 43 mm di diametro e presentano un rivestimento per la scorrevolezza in ossido di titanio dark navy. I doppi ammortizzatori hanno stelo da 12,5 mm di diametro e serbatoio esterno pressurizzato (“piggyback"). Sia la forcella che gli ammortizzatori sono regolabili nel precarico delle molle.

L’impianto frenante si avvale di una pinza anteriore monoblocco a quattro pistoncini ad attacco radiale che stringe un disco flottante da 330 mm e di una pinza posteriore a singolo pistoncino su disco da 256 mm. L’ABS è di serie. I cerchi in alluminio hanno design a 5 razze sdoppiate e montano pneumatici 130/70 B18 ant. e 180/65 B16 post.

1/16

Per personalizzare la Rebel 1100 Honda ha pensato ad una serie di accessori, suddivisi in due categorie:

‘Street’

Sella imbottita (nera o marrone)

Sella passeggero marrone

Portapacchi sul parafango

Pad paraserbatoio

Cover faro

Parafango anteriore corto

Stickers ruote

‘Tour’

Schienale per passeggero

Portapacchi posteriore

Borse laterali in tessuto con distanziatori

Cupolino aerodinamico con parabrezza

1/17
MOTORE
TipoBicilindrico parallelo frontemarcia, monoalbero (Unicam) a 4 valvole per cilindro, manovellismo a 270°. Euro5.
Cilindrata1.084 cc
Alesaggio x Corsa92 x 81,5 mm
Rapporto di compressione10,1 : 1
Potenza max87 CV (64 kW) @ 7.000 giri/min
Coppia max98 Nm @ 4.750 giri/min
Capacità olio5,2 L totale / 4,7 L al cambio olio
ALIMENTAZION
CarburazioneIniezione elettronica Honda PGM-FI
Capacità serbatoio benzina13,6 L
Consumi*18,9 km/l (5,3 L/100 km), ciclo medio WMTC
Emissioni CO2123 g/km
IMPIANTO ELETTRICO
AvviamentoElettrico
Capacità batteria12V/11.2AH
Generatore ACG0,419 kW
TRASMISSIONE
Tipo frizioneDoppia, multidisco in bagno d’olio
CambioSequenziale a doppia frizione, 6 rapporti
FinaleA catena
TELAIO
TipoIn tubi di acciaio, a diamante
TELAIO E CICLISTICA
Dimensions (L x L x A)2.240 x 834 x 1.115 mm
Interasse1.520 mm
Inclinazione cannotto / forcella28° / 30°
Avancorsa110 mm
Altezza sella700 mm
Altezza da terra120 mm
Peso con il pieno di benzina233 kg
SOSPENSIONI
AnterioreForcella a cartuccia, steli da 43 mm con riporto in ossido di titanio, regolabile nel precarico
PosterioreAmmortizzatori con serbatoio separato, regolabili nel precarico
RUOTE
AnterioreIn alluminio a 5 razze sdoppiate
PosterioreIn alluminio a 5 razze sdoppiate
Cerchio anterioreDa 18”, MT3.50
Cerchio posterioreDa 16”, MT5.00
Pneumatico anteriore130/70 B18 M/C
Pneumatico posteriore180/65 B16 M/C
FRENI
TipoCon ABS a 2 canali
AnterioreDisco flottante da 330 mm, pinza a 4 pistoncini ad attacco radiale
PosterioreDisco da 256 mm, pinza a singolo pistoncino
ELETTRONICA DI BORDO
CruscottoDisplay LCD a retroilluminazione negativa
Comando gasTBW (Throttle by Wire) con Cruise Control
Funzionalità3 Riding Mode preimpostati +1 completamente personalizzabile (parametri: Potenza, Freno Motore, Controllo di trazione, Antiwheelie)
Sistema antifurtoHISS
LuciFull‑LED
1/35

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli