Statistiche web
21 January 2009

Herve Poncharal, titolare della scuderia Yamaha Tech: “M1 tutta nuova. Neanche un pezzo del 2008”

I tecnici del team satellite Yamaha Tech 3 sono appena tornati dal Giappone, dove, insieme con gli addetti della scuderia ufficiale sono stati istruiti al Reparto Corse sul funzionamento, sul montaggio e sulla manutenzione dei componenti della nuova YZR-M1 2009. Racconta Poncharal, boss Tech 3: “Eravamo lì per imparare ad assemblare la moto. Ci ha stupiti”.

Herve poncharal, titolare della scuderia yamaha tech: “m1 tutta nuova. neanche un pezzo del 2008”



Bormes le Mimosa (FRANCIA) 20 gennaio 2009
M1 TUTTA NUOVA Herve Poncharal, titolare del team satellite Yamaha Tech 3 parla quando “ il team è appena rientrato dal Giappone, dove è avvenuto l'assemblaggio” della nuova YZR-M1 2009. I tecnici di Poncharal sono stati nella Terra del Sol levante per studiare, come aggiunge il manager francese: “la nostra squadra era lì insieme con tecnici della Fiat Yamaha per imparare ad assemblare la nuova moto e sono rimasti tutti molto stupiti. La nuova moto è simile al prototipo 2008, ma non c'è una componente che sia uguale al vecchio modello. Tutto quello che abbiamo visto va nella giusta direzione e credo saremo ancora più competitivi del 2008”. Sembra quasi di sentire le parole dei piloti dei team di Formula 1 che hanno presentato le nuove macchine con le caratteristiche costruttive imposte dal nuovo regolamento, con la differenza che a vedere lo moto non è cambiata una virgola.

DEBUTTO
La Casa dei tre diapason è pronta per i primi test che si svolgeranno in Malesia: “Abbiamo appena finito di assemblare le quattro moto in Giappone. Ora spediranno tutto in Malesia per il primo test di febbraio a Sepang”. Racconta Poncharal: “Il 2008 è andato alla grande, con il quarto piazzamento nella classifica dei team, davanti a due scuderie ufficiali. Ma nel 2009 non sarà facile ripetersi, anche se, a dire il vero, spero di avere uno dei miei piloti fra i migliori cinque classificati: Colin ci è quasi riuscito lo scorso anno – ha concluso il Mondiale al settimo posto n.d.r. - Dalla parte della Tech 3 ci saranno: “ la monogomma e James Toseland che ora conosce meglio i circuiti. Così entrambi i miei piloti saranno competitivi e vicini ai primi. Proveremo a ripetere i podi dello scorso anno, e magari portare al primo podio anche James. I ragazzi si stanno allenando duramente, come ce la stanno mettendo tutta in Yamaha”.

TEMPI
Colin Edwards e James Toseland hanno il problema dei risultato, come ammette il boss della Tech 3: “Nessuno corre tutta la vita, specialmente in MotoGP. Per ora Colin e James hanno contratti annuali. Colin è stato vicino a lasciare la MotoGP alla fine del 2008 e grazie ad una stagione grandiosa si è conquistato un altro anno nella Classe regina, se dovesse andasse bene anche nella stagione iridata 2009 potrebbe essere con noi anche 2010. James sta scoprendo la MotoGP e ha già superato molti ostacoli, imparando i nuovi tracciati, abituandosi alla nuova moto e il nuovo formato di questa competizione. Entrambi saranno comunque sotto pressione, come del resto tutti in MotoGP. Se vuoi rimanere devi dimostrare di poter essere competitivo. Abbiamo bisogno di podi, e ci sono molti piloti che bussano alla porta della MotoGP. Questo i nostri lo sanno”.

SPETTACOLO
Conclude Poncharal: “Credo che tutti vogliano vedere maggiore competitività e il nuovo regolamento delle gomme aiuterà. Nel 2008 c’erano troppe differenze in alcune gare e ora, almeno per le coperture, saranno tutti allo stesso livello”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA