SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Haslam e Aprilia: è fatta, insieme in SBK nel 2015

Il nome di Leon circolava da tempo come uno dei papabili rider Aprilia per la stagione SBK a venire. Ma ora possiamo confermarlo: sarà proprio lui a cercare di portare nel 2015 il quarto titolo iridato dopo i trionfi di Biaggi e Guintoli

Haslam e aprilia: è fatta, insieme in sbk nel 2015

Dopo la partenza di Guintoli, che difenderà in sella alla Honda il titolo di campione del Mondo 2014 conquistato con la RSV4, e la “migrazione” di Melandri verso le piste della MotoGP con l’Aprilia del team Gresini al fianco di Bautista (manca l’ufficialità, ma ormai è solo questione di giorni: il lunedì dopo Valencia ci sarà il comunicato), la sella della moto di Noale per il Mondiale SBK non resterà sguarnita. La moto, affidata al team Red Devils in forma semiufficiale, sarà guidata nel 2015 da Leon Haslam, che lascia quindi la Honda e passa a Noale. Manca la comunicazione ufficiale, ma l’accordo è stato raggiunto e sottoscritto. Il team romano avrà anche un secondo pilota, di cui però non è ancora noto il nome. Certamente non sarà Elias, che passa al team JR, dove guiderà una BMW con Troy Corser come team manager.

 

CHI È LEON

Leon Haslam, figlio dell’ex pilota della 500 Ron “Rocket” Haslam, forse non è un pilota che esalti le folle, ma ha un curriculum di tutto rispetto. Nel 2010 è 2° nel Mondiale SBK con la Suzuki, dietro a Biaggi, cogliendo il suo miglior risultato in carriera, con corollario di 3 vittorie e altri 11 podi. Poi il passaggio alla BMW, per due anni (e 6 podi, sempre al 3° posto), infine l’approdo alla Honda dove, da compagno di squadra di Rea, coglie solo un 3° posto. Leon corre a livello mondiale dal 1998, ma è solo dal 2000 che è impegnato a tempo pieno, prima in 125 (Italjet), poi con una stagione intera in sella alla Honda V2 500 e infine in 250, sempre con la Honda. Poi, dopo una stagione (2003) nel BSB, una in WSBK e altre 4 in BSB, l’arrivo definitivo alla SBK dove, dopo un periodo di “rodaggio” con la Ducati e un biennio in Honda, vive in stato di grazia la stagione 2010, di cui abbiamo detto.

Ora il pilota del Regno unito cambia di nuovo casacca, vestirà i colori della quinta Marca diversa nel Mondiale SBK: in bocca al lupo per la stagione e buon lavoro, visto che avrà anche il compito di sviluppare la RSV4 semiufficiale (la base tecnica della squadra sarà a Noale e una buona parte dei tecnici coinvolti proviene dalla squadra Aprilia ufficiale 2015). La moto, come tutte le SBK in griglia, sarà nella configurazione che rispetta il nuovo regolamento, quindi meno raffinata dell’attuale

Cliccando qui potete vedere tutta la sua carriera riassunta nella fotogallery

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA