Harley-Davidson Street 750: piccola rivoluzione americana

La Casa di Milwaukee presenta una novità a suo modo clamorosa. Si tratta di una H-D "economica" ma con un look e una personalità perfettamente in stile col DNA di famiglia. Il particolare più importante è il motore, un V60 raffreddato a liquido. La fabbricazione made in India permette di contenere il prezzo

Harley-davidson street 750: piccola rivoluzione americana

L'avevamo anticipato più volte, che la Harley-Davidson avrebbe lanciato una moto di piccola cilindrata (per i sui standard), ed ora il momento è arrivato. La novità... sono due. Ecco infatti che debuttano le nuove Street 500 e 750 . Diciamo subito che per l'Italia è prevista solo la 750 (nome in "codice": XG650), mentre la 500 è riservata ai mercati motociclisticamente emergenti, come l'India (dove del resto queste nuove piccole H-D vengono realizzate, nello stabilimento di Bawal. Ma anche negli Stati Uniti, dicono in H-D).

 

VERE HARLEY MA RISPARMIOSE

Il design è inequivocabilmente Harley, anche se è evidente l'intenzione della Casa di proporre una moto dove si è cercato anche di economizzare. Il look generale è da... bassotta, con ruota posteriore da 15" e anteriore da 17" (7 razze), mentre il disco singolo e la finiturta dello scarico confermano che la moto si rivolge a chi vuole una custom firmata "H-D" ma senza spendere un capitale. I prezzi saranno infatti contenuti in una fascia che andrà dai 7.500 agli 8.500 euro. Il tutto a partire dal secondo semestre 2014, quando le Street 750 arriveranno dai concessionari.

 

SHOCK PER I TRADIZIONALISTI

Ma ora eccoci al pezzo forte, il motore. Avrete subito notato che i cilindri paiono più... divaricati del solito. Infatti la V è di 60°, proprio come il V4 della V-Rod, anche se qui la Porsche non c'entra nulla. Il motore delle Street è solo liberamente ispirato, e lo è parzialmente anche nella distribuzione, che è a 4 valvole per cilindro ma monoalbero, mentre la vera rivoluzione è il raffreddamento a liquido full (non solo le teste come sulle moto oggetto del Progetto Rushmore). Il cambio è a 6 marce, la trasmissione finale resta tradizionalmente a cinghia. Nessuna notizia sulla potenza, ma ci dicono che non avrà meno CV della 883. Abbastanza prevedibile, no?

 

SORELLE GEMELLE

Nel ribadire che per l'Italia per ora è prevista l'importazione della sola 750, vi diciamo che, a parte la cilindrata, la finitura delle alette dei cilindri e i loghi sulla scatola filtro, le due moto sembrano perfettamente uguali. Il fatto che le Harley-Davidson Street sono così "minimal" suggerisce per loro una brillante carriera come base per customizzazioni. e in effetti alla pre4sentazione ne abbiamo viste di belle. Guardate la gallery.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA