La gamma Harley-Davidson Sportster si reinventa: arriva la nuova Roadster

La Casa di Milwaukee presenta un nuovo modello, che apre un nuovo capitolo nella famiglia Sportster: l'attenzione si è concentrata sul design (stile minimalista e racing all'americana), sulla ciclistica (torna la forcella a steli rovesciati, vista anni fa sulla XR1200, affiancata a nuove ruote) e su altri dettagli tecnici volti a influire su prestazioni e comfort. Immagini, dettagli tecnici e informazioni

Una moto ispirata al passato

Dopo avervi mostrato le novità Harley-Davidson 2016, averne provata qualcuna e avervi informato sui prezzi, è il momento di presentarvi una nuova H-D: la Roadster. Si tratta dell'ultima arrivata della gamma Sportster, una famiglia di moto con 60 anni di storia alle spalle e che si arricchisce di un modello ulteriormente  rivisitato per migliorare il piacere di guida sia in città che su strade tortuose, sempre con un immancabile occhio di riguardo al look (qui le foto). Il nuovo modello Roadster, spinto dal classico motore V-Twin da 1200 cc raffreddato ad aria, ha un design minimalista ispirato alle moto classiche da corsa, ma anche alle naked custom e alle stripped-down (moto private del superfluo e ridotte all'essenziale) mentre la silhouette ricorda le moto da corsa Sportster che segnarono il decennio tra il 1950 e il 1960 (le KHR: qui una foto).

Focus su sospensioni e dettagli (tecnici e stilistici)

L'attenzione della Casa di Milwaukee si è concentrata su sospensioni e dettagli tecnici volti a influire su prestazioni e comfort. Infatti, la Roadster si distingue per la nuova forcella a steli rovesciati di 43 mm a cartuccia singola con molle tri-rated (tre gradi di elasticità, per un'azione progressiva), trattenuta da robuste piastre di sterzo. Le sospensioni posteriori hanno ammortizzatori coilover (la molla e l'ammortizzatore sono assemblate come un'unità singola) e molle tri-rated con precarico regolabile. Queste nuove sospensioni (e la riprogettata geometria di sterzo) offrono un'escursione maggiore rispetto a qualsiasi altro modello Sportster (4,5 pollici davanti e da 3,2 pollici dietro). Le ruote "Offset-Split" a 10 razze in lega di alluminio (anteriore da 19", posteriore 18") sono state progettate appositamente per la Roadster e contribuiscono al suo equilibrio e alla sua struttura sportiva (il design simula i raggi; nel prossimo paragrafo maggiori dettagli). La frenata è incisiva grazie al doppio disco flottante anteriore. È disponibile con freni ABS di serie. La posizione di guida è aggressiva a causa del manubrio basso e delle pedane arretrate che centralizzano il peso del pilota, il tutto favorito dal profilo del classico serbatoio Sportster da 12,5 litri.

Il parafango posteriore è stato tagliato, accorciato e abbassato (di 1,5") rispetto ai precedenti parafanghi
Sportsterbobbed, in linea con lo stile “nudo” della Roadster. La sella ha un look monoposto, ma ovviamente accoglie il passeggero nella parte posteriore. Gli indicatori di direzione posteriori sono ora montati direttamente ai supporti parafango, mentre il nuovo modulo d’illuminazione della targa si raccorda posteriormente con la sella fast-back dalla linea sportiva. Il carter della cinghia di trasmissione finale e le protezioni delle marmitte imitano i fori di alleggerimento tipici dei componenti da gara. L’unico elemento della strumentazione, dotato di un ampio contagiri analogico con un tachimetro digitale e del diametro di 4", è posizionato davanti alla piastra forcella.  

Per quanto riguarda le finiture e la livrea, la moto presenta molti particolari in nero, che esaltano il carattere minimalista e grezzo: 
specchietti, paracinghia, faro, filtro aria ovale con inserto nero, protezioni delle marmitte, corona della trasmissione. In particolare, le protezioni degli scarichi contribuiscono a "spegnere" in parte la brillantezza dei terminali cromati, creando un piacevole contrasto. Sul serbatoio risaltano le nuove grafiche, altrettanto essenziali e legate alla tradizione.

Tra le dotazioni di serie, citiamo l'antifurto automatico, di nuovo l'ABS di serie.

La parola a…

Brad Richards, direttore dello Styling di Harley-Davidson, ha detto: “Sin dalla sua introduzione nel 1957, la Harley-Davidson Sportster è stata capace di reinventarsi costantemente e la Roadster scrive un nuovo capitolo di questa storia. Abbiamo visto i nostri clienti interpretare lo Sportster in tante maniere diverse. La Roadster è un mash-up di generi stilistici, ma l'intento era quello di costruire moto da guidare, una Sportster agile e potente, che crei un legame forte tra il pilota e la strada. Abbiamo voluto dare alla Roadster il DNA dei modelli KHR ad alte prestazioni della metà degli anni '50, e delle Sportster preparate per le piste di accelerazione, moto con parafanghi tagliati, serbatoio piccolo e alleggerite fino all’essenziale per raggiungere un unico scopo: la prestazione”.

Ben McGinley, Industrial Designer di Harley-Davidson, ha affermato: “Le ruote sono state ispirate dalle classiche ruote a raggi, e sono quelle in lega più articolate che abbiamo mai creato. Hanno una struttura molto particolare costituita da raggi interallacciati che sparano all'esterno verso i lati opposti dei cerchi, creando un effetto visivo scenografico. Sono anche molto leggere per le loro dimensioni, il che contribuisce alla maneggevolezza della Roadster. Il profilo della sella si inserisce nel cortissimo parafango posteriore.Il pellame utilizzato per rivestirla presenta una serie di rilievi ispirati da una giacca di pelle corazzata. La parte posteriore è concepita per il passeggero, per una maggiore versatilità della Roadster”.   

Tecnica, colori e prezzi

Motore

  • Motore: V-Twin 45° "Evolution", raffreddato ad aria
  • Alesaggio per corsa: 88,9 mm x 96,8 mm
  • Cilindrata: 1202 cc
  • Rapporto di compressione 10: 1
  • Distribuzione: aste e bilancieri
  • Alimentazione: iniezione
  • Coppia: 97 Nm a 4.250 giri
  • Consumo carburante percorso misto 4,9 l/100 km

Trasmissione
  • Primaria: catena
  • Finale: cinghia
  • Cambio: 5 marce
  • Rapporto primaria: 38/57
  • Rapporto di trasmissione – 1a: 9,315
  • Rapporto di trasmissione – 2a: 6,653
  • Rapporto di trasmissione – 3a: 4,948
  • Rapporto di trasmissione – 4a: 4,102
  • Rapporto di trasmissione – 5a: 3,517
 

Ciclistica

  • Sospensione anteriore: forcella a steli rovesciati con diametro di di 43 mm, cartuccia singola con molle tri-rated
  • Sospensione posteriore: ammortizzatori coilover e molle tri-rated con precarico regolabile
  • Inclinazione cannotto sterzo: 28,9°
  • Avancorsa: 140 mm
  • Interasse: 1.505 mm
  • Ruote anteriore/posteriore: in lega di alluminio Offset-Split a 10 razze sdoppiate; anteriore da 19", posteriore da 18"
  • Gomma anteriore: 120/70 R 19 M/C Dunlop Harley-Davidson Radiali
  • Gomma posteriore: 150/70 R 18 M/C Dunlop Harley-Davidson Radiali
  • ​Freni: a tre dischi (anteriori flottanti), con pinze a doppio pistoncino. ABS di serie

Misure
  • Lunghezza: 2.185 mm
  • Altezza sella: 785 mm
  • Luce a terra: 150 mm
  • Capacità serbatoio: 12,5 litri
  • Capacità serbatoio olio: 2,6 litri
  • Peso a secco: 250 kg
  • Peso in ordine di marcia: 259 kg


Colori

  • Vivid Black charcoal denim pinstripe
  • Black Denim red pinstripe
  • Velocity Red Sunglo red pinstripe
  • Two-tone Billet Silver/ Vivid Black burgundy pinstripe   

Prezzi*
  • Vivid Black 13.250 euro (chiavi in mano)
  • Colore: 13.450 euro (c.i.m.)
  • Two-Tone: 13.750 euro (c.i.m.)


*= il prezzo "chiavi in mano" è ottenuto aggiungendo al prezzo di listino "franco concessionario" la cifra forfettaria di 250 euro per le spese di messa in strada

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA