di Beppe Cucco - 21 ottobre 2019

L’elettrica LiveWire riattacca la spina

La produzione e le consegne della prima Harley Davidson elettrica sono riprese regolarmente e i proprietari possono tornare a caricare le moto anche presso la propria abitazione. La Casa di Milwaukee comunica che il problema era limitato ad un solo esemplare di LiveWire

1/28

La scorsa settimana Harley-Davidson aveva interrotto la produzione e le consegne dell’elettrica LiveWire dopo aver scoperto durante i controlli di qualità finali un non meglio precisato problema relativo alle apparecchiature di ricarica della moto. Per questo motivo la Casa aveva anche chiesto ai clienti già in possesso della moto di smettere di ricaricarla presso la propria abitazione, ma di effettuare l’operazione solo presso i concessionari.

Ora, però, la Casa di Milwuakee ha dichiarato che il problema riscontrato è una situazione una tantum, da attribuirsi ad una sola moto. In una breve nota rilasciata da Harley-Davidson si legge infatti: “Dopo un’attenta analisi abbiamo ripreso la produzione della LiveWire e le consegne ai clienti, che potranno continuare a guidare la nostra moto e a ricaricarla secondo tutti i metodi previsti. L'arresto temporaneo della produzione ci ha permesso di confermare che la condizione non standard identificata su una moto è stato un evento singolare. Siamo orgogliosi delle nostre rigorose misure di garanzia della qualità e della nostra volontà di consegnare le migliori motociclette del mondo".

L'Azienda ha dunque ripreso la produzione e le consegne della moto e comunicato che i proprietari possono tornare a ricaricare la LiveWire presso la propria abitazione, e presso qualsiasi punto di ricarica veloce sparso sul territorio, senza nessun rischio.

1/20 Harley-Davidson LiveWire
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli