Harley-Davidson Bronx, storia di una moto mai nata (e che mai nascerà?)

Harley-Davidson ha tolto dai modelli futuri la streetfighter Bronx, per potersi concentrare sul segmento delle adventure, ovvero la maxi enduro Pan America, che è stata posticipata di un anno, al 2021

1/17

Harley-Davidson Bronx 2020

All'inizio dello scorso anno Harley-Davidson aveva annunciato i suoi piani per il futuro, che prevedevano l’espansione in segmenti completamente nuovi per la Casa. L’idea era quella di andare conquistare i giovani e una nuova fetta di clienti. Seguire, insomma, ciò che era stato fatto con la LiveWire, che ha fatto diventare H-D il primo produttore su larga scala ad avere una moto elettrica nella loro gamma. La fase successiva di quel piano era arrivata ad Eicma 2019, quando la casa aveva mostrato al pubblico l’adventure Pan America e la streetfighter Bronx, entrambe spinte dal propulsore Revolution Max V-Twin 60° raffreddato a liquido, ma in cubature diverse: 1.250 cc per la più votata al viaggio, 975 cc per la naked.

Nell'estate 2020, tuttavia, le prospettive future di questi due modelli non sembrano essere proprio rosee. Il nuovo boss di Harley Jochen Zeitz ha annunciato infatti che il programma futuro dei modelli in arrivo sarebbe stato drasticamente ridotto, senza nominare però quali modelli sarebbero scomparsi dalla gamma. Andando a curiosare sul sito americano di H-D, alla voce “modelli futuri”, notiamo però che la Bronx è scomparsa. Harley-Davidson ha commentato che il taglio della Bronx dai piani è stato fatto per potersi concentrare sul segmento delle adventure, ovvero la maxi enduro Pan America, che è stata posticipata di un anno, al 2021.

Questo non significa necessariamente che la Bronx non arriverà mai, ma sicuramente non arriverà nel 2021.

1/14

Harley-Davidson Pan America 2020

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA