12 October 2008

Grande performance del nostro Barbiero al Faraoni: vittoria nella production, terzo della 450 e settimo assoluto

David Casteu (KTM) vince il Faraoni 2008. Il francese mette a segno la sua prima vittoria in una gara valida per il Mondiale. È arrivato primo nella settima tappa Frans Verhoeven davanti al compagno Casteu. Graziani (KTM) rompe il motore e lascia all’Aprilia di Alex Zanotti il terzo gradino del podio. Il nostro Angelo Barbiero (Aprilia) è primo della Production e settimo assoluto.

Cronaca ultima tappa




Cairo (EGITTO) 11 ottobre 2008
– L’ultima tappa del Rally dei Faraoni è famosa per aver spesso ridisegnato le classifiche: un solo inconveniente può compromettere la prova tutta la settimana. È andato tutto liscio al francese David Casteu (KTM 690), che si è aggiudicato l’edizione 2008 del rally egiziano, come al suo compagno di squadra Frans Verhoeven, secondo nella classifica assoluta e primo nella settima tappa, proprio davanti a Casteu. Si è trovato invece in difficoltà Matteo Graziani, che è partito trovandosi in terza posizione nella classifica assoluta, ma ha rotto il motore al chilometro 60 della speciale, lunga complessivamente 342 chilometri. David Casteu è partito per primo, ma è stato raggiunto dal compagno di squadra Frans Verhoeven, dopo 45 chilometri e i due hanno praticamente corso in coppia fino al traguardo. Fra le debuttanti 450 italiane ha vinto l’Aprilia di Alex Zanotti, dopo una dura lotta con il connazionale Luca Manca, in sella alla TM. Zanotti non si è solo classificato secondo alla settima tappa del rally, nella classe 450, ma si è anche piazzato al terzo posto nella classifica assoluta, seminando lo stupore generale, perché nessuno si sarebbe aspettato un risultato così di rilievo per un debuttante. Alex è stato sostenuto nella sua impresa dal compagno di squadra Paolo Ceci, che in alcuni tratti ha inseguito Zanotti, mentre in altri ha fatto da apripista. Alex, con spirito sportivo, ha voluto ricambiare il favore di Paolo e lo ha aspettato per due minuti, facendolo passare avanti e facendogli vincere la tappa in Classe 450. Luca Manca, con la TM 450, si è dovuto accontentare della terza posizione nella classifica di tappa e del quarto posto assoluto. Le Case costruttrici italiane si sono così guadagnate una posizione di rilievo nel mondo del rally e potranno pensare di insidiare la KTM in futuro. Fa una buona gara anche Oscar Polli, quinto con la KTM 690 del Team Free Racing. Il nostro Angelo Barbiero conclude splendidamente il suo primo rally africano: entra in top ten con la settima posizione nella classifica assoluta, è terzo in Classe 450 e primo nella Classe Production (una particolare categoria in cui non è ammesso cambiare o modificare il motore in gara e nemmeno fare grandi sostituzioni).

Il commento di Angelo Barbiero




Dice il nostro Angelo Barbiero: “Sono stanchissimo, non mi rendo nemmeno conto di quello che ho fatto. Sono così stanco che non riesco nemmeno a festeggiare. In questa settima tappa, la navigazione è stata difficoltosa solo nella prima parte, poi il percorso era più tranquillo. Per correre nella Classe Production ci vuole tanta testa, perchè tanti fattori devono andare bene: basta una caduta che comprometti tutta la gara. A metà della sesta tappa, per esempio, mi sono accorto che perdeva una guarnizione della testa, perciò ho dovuto rallentare”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA