Gran Premio MotoGP Phillip Island, Australia 2011: Stoner vince il Mondiale su Honda HRC. Rossi cade

La pioggia battente e il vento forte degli ultimi tre giri non hanno fermato la corsa in solitaria di Casey Stoner verso il traguardo della vittoria iridata in sella alla Honda HRC. Al contrario di quanto è successo a Valentino Rossi, che è caduto alla curva numero 10 tradito dall’asfalto bagnato e dal gas troppo aperto. Si è messo in luce con la Honda di Gresini Marco Simoncelli, che ha concluso secondo, tenendo testa ad Andrea Dovizioso, terzo sulla Honda HRC.

Gran premio motogp phillip island, australia 2011: stoner vince il mondiale su honda hrc. rossi cade

Phillip Island (AUSTRALIA) – È indescrivibile il sapore che ha per Casey Stoner la vittoria conquistata con la Honda HRC nel Gran Premio di casa, il giorno del suo compleanno con un numero sufficiente di punti per vincere il secondo titolo di Campione del Mondo della MotoGP, in carriera. Per ottenere questo successo gli ha facilitato la vita l’assenza del pilota ufficiale della Yamaha Jorge Lorenzo, che era secondo nella classifica mondiale, ma è caduto nel warm up di questa mattina, si è procurato un infortunio grave al dito anulare della mano sinistra e non ha potuto partecipare alla gara australiana. La Yamaha ha disarcionato lo spagnolo e cadendo a terra gli ha schiacciato il dito, spappolandoglielo.

Quando ha cominciato a piovere, Stoner ha chiuso un po’ il gas e ha iniziato a gestire il suo vantaggio, sceso dai 15” che aveva pochi giri prima del termine ai 2”210, con cui ha preceduto Simoncelli al traguardo.

A parte la solita corsa in solitaria di Stoner, il meglio dello spettacolo è stato offerto dall’inserimento di Supersic ai danni di Andrea Dovizioso che ha commentato: “Non riuscito a sorpassare nuovamente Marco perché ero troppo lento in percorrenza. Lui è riuscito a fare una bella staccata alla curva quattro e non sono più riuscito a prenderlo”.

Per Simoncelli è stata una gara in “condizioni difficili, tirava un gran vento, ho tenuto duro per salvare la seconda posizione”.

Sono stati sportivi e solidali con Lorenzo, sia Stoner, sia Simoncelli. In particolare, ha commentato il nuovo campione iridato 2011: “Mi è dispiaciuto per quello che è successo a Lorenzo, non era il modo in cui volevo vincere”. È piaciuto anche il fairplay di Sic e di Dovi, che si sono stretti la mano al parco chiuso, complimentandosi l’uno con l’altro, pur essendo storici rivali (come vi abbiamo raccontato su Motociclismo di ottobre, in edicola).

Non ha, comunque nascosto il suo entusiasmo straripante Stoner, che però è stato molto semplice, sia nei commenti sia nella maglietta commemorativa della vittoria: “Certo festeggiare il compleanno con un Gran Premio e un Mondiale vinti insieme è la più grande soddisfazione che si possa desiderare”.

È invece inspiegabile quel che è successo a Valentino Rossi: aveva già sorpassato Alvaro Bautista sulla Suzuki, alla curva dieci, e aveva già mollato il freno, ma l’anteriore si è chiuso e la Ducati Desmosedici GP11.1 è volata via. In un passaggio così semplice, un incidente di quel tipo non si sarebbe dovuto verificare.

 

Pos.

Punti

Num.

Pilota

Nazione

Team

Moto

Km/h

Data e ora/Distanza

1

25

27

Casey STONER

AUS

Repsol Honda Team

Honda

171,4

42'02.425

2

20

58

Marco SIMONCELLI

ITA

San Carlo Honda Gresini

Honda

171,3

+2.210

3

16

4

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Repsol Honda Team

Honda

171,2

+2.454

4

13

26

Dani PEDROSA

SPA

Repsol Honda Team

Honda

170,5

+13.160

5

11

5

Colin EDWARDS

USA

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

169,3

+30.886

6

10

14

Randy DE PUNIET

FRA

Pramac Racing Team

Ducati

168,1

+48.800

7

9

69

Nicky HAYDEN

USA

Ducati Team

Ducati

166,4

+1'16.314

8

8

24

Toni ELIAS

SPA

LCR Honda MotoGP

Honda

164,9

1 Giro

9

7

65

Loris CAPIROSSI

ITA

Pramac Racing Team

Ducati

164,6

1 Giro

10

6

17

Karel ABRAHAM

CZE

Cardion AB Motoracing

Ducati

156,1

2 Giri

Non classificato

 

 

19

Alvaro BAUTISTA

SPA

Rizla Suzuki MotoGP

Suzuki

171,9

4 Giri

 

 

7

Hiroshi AOYAMA

JPN

San Carlo Honda Gresini

Honda

170,6

4 Giri

 

 

35

Cal CRUTCHLOW

GBR

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

170,6

4 Giri

 

 

46

Valentino ROSSI

ITA

Ducati Team

Ducati

172,2

14 Giri

 

Condizioni Meteo:

Nuvoloso/pioggia | pista: asciutta | temperatura aria: 14º| umidità: 72%| temperatura asfalto: 26º

 

Record:

Giro della pole:

 

Casey STONER

1'29.975

178,0 Km/h

Giro veloce in gara:

Lap: 3

Casey STONER

1'30.629

176,7 Km/h

Record della pista in gara:

2008

Nicky HAYDEN

1'30.059

177,8 Km/h

Record della pista:

2008

Casey STONER

1'28.665

180,6 Km/h

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA