Gran Premio Italia MotoGP Mugello 2011: Valentino pensa di darsi al rugby

In attesa della gara di domenica, dopo le qualifiche del sabato, Valentino Rossi incontra i giornalisti nel suo hospitality al Mugello. E per distrarsi un po’ dalla tensione riceve alcuni colleghi dello sport, che potrebbe presto incontrare sul campo.

Gran premio italia motogp mugello 2011: valentino pensa di darsi al rugby

Scarperia (FIRENZE)– Valentino Rossi si riposa, nei paddock del Mugello, dopo le qualifiche del Gran Premio d’Italia della MotoGP. Il pesarese incontra la stampa, poi riceve degli ospiti d’eccezione: i campioni della Nazionale Italiana di rugby. Gli hanno portato un regalo: la palla ovale, griffata con la livrea della squadra tricolore. Il Dottore ne è felice e chiede ai suoi ospiti: “È la prima volta che vedete la MotoGP?”. La risposta è sì. Allora prosegue Vale: “E vi siete divertiti?”. Gli rispondono ovviamente di sì, ma aggiungono che la pioggia gli ha rovinato un po’ lo spettacolo. Il numero 46 non esita a dire: “Ragazzi che sfiga la pioggia alla prima occasione. Vabbè sarà per la prossima volta”. Poi, aggiunge Rossi: “Comunque anch’io non sono mai stato a vedere una partita di rugby. Devo provare”. Manco a dirlo, è scattato subito l’invito ufficiale: “Vieni quando vuoi che noi ti aspettiamo”. Una volta presa confidenza, i rugbysti nazionali urlano in coro al Campione di Tavullia: “Dai Vale facci un tiro!”. Ma la conclusione del momento di svago porta ad una nota dolente, tra l’altro nel vero senso della parola, perché il nove volte iridato è costretto a rispondere: “Non posso. Davvero, non ce la faccio. Mi fa troppo male la spalla e non riesco a muovere il braccio così per tirare”. Insomma, Valentino Rossi ancora non sta bene. Il dolore è tanto e forse questa, difficoltà tecniche con la moto a parte, è una delle regioni per cui, quest’anno, non è ancora riuscito a stupirci, come ha sempre saputo fare. Auguri Vale!Scarperia (FIRENZE)– Valentino Rossi si riposa, nei paddock del Mugello, dopo le qualifiche del Gran Premio d’Italia della MotoGP. Il pesarese incontra la stampa, poi riceve degli ospiti d’eccezione: i campioni della Nazionale Italiana di rugby. Gli hanno portato un regalo: la palla ovale, griffata con la livrea della squadra tricolore. Il Dottore ne è felice e chiede ai suoi ospiti: “È la prima volta che vedete la MotoGP?”. La risposta è sì. Allora prosegue Vale: “E vi siete divertiti?”. Gli rispondono ovviamente di sì, ma aggiungono che la pioggia gli ha rovinato un po’ lo spettacolo. Il numero 46 non esita a dire: “Ragazzi che sfiga la pioggia alla prima occasione. Vabbè sarà per la prossima volta”. Poi, aggiunge Rossi: “Comunque anch’io non sono mai stato a vedere una partita di rugby. Devo provare”. Manco a dirlo, è scattato subito l’invito ufficiale: “Vieni quando vuoi che noi ti aspettiamo”. Una volta presa confidenza, i rugbysti nazionali urlano in coro al Campione di Tavullia: “Dai Vale facci un tiro!”. Ma la conclusione del momento di svago porta ad una nota dolente, tra l’altro nel vero senso della parola, perché il nove volte iridato è costretto a rispondere: “Non posso. Davvero, non ce la faccio. Mi fa troppo male la spalla e non riesco a muovere il braccio così per tirare”. Insomma, Valentino Rossi ancora non sta bene. Il dolore è tanto e forse questa, difficoltà tecniche con la moto a parte, è una delle regioni per cui, quest’anno, non è ancora riuscito a stupirci, come ha sempre saputo fare. Auguri Vale!

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA