22 May 2014

Giugliano (Ducati): grande superpole "bagnata" a Donington in SBK

Tempo veramente all'inglese a Donington, l'acqua ha continuato a scendere per tutto il tempo della Superpole. In queste condizioni nella SBK hanno brillato gli italiani, con Giugliano che partirà in pole davanti a Leon Haslam e a Marco Melandri. Male Sykes e Rea

Giugliano (ducati): grande superpole "bagnata" a donington in sbk

Bruttissimo tempo per la SBK, un vero e proprio acquazzone si è abbattuto sul circuito di Donington. Ne fanno le spese i piloti, con cadute immediate per Guarnoni e Camier durante la prima parte della Superpole. Tutto questo rimescola le carte del weekend, con i risultati della FP4 che perdono qualisiasi valore (qui potete leggere quello che è successo ieri), con questo tempo probabilmente un "uomo della pioggia" come Guintoli potrebbe avere qualche vantaggio. Tenetene conto quando fate il vostro pronostico per il FantaMOTOCICLISMO (avete tempo fino a 5 minuti prima dello start di Gara1) : colui che indovinerà più "top-5" durante il mondiale della SBK potrà fare il tester per Motociclismo per un giorno! Cliccate sul pulsante arancione per partecipare, e cliccate qui per gli orari del weekend della SBK. Vediamo cosa è successo  in Superpole in questo sabato piovoso inglese.

 

 

SP1: CADUTE PER CAMIER, GUARNONI E CANEPA, PASSANO ELIAS E BADOVINI

Donington Park non è uno di quei circuiti che si possono prendere sotto gamba normalmente, figuriamoci con due dita d'acqua sopra il nastro d'asfalto. Il risultato, almeno per Geremy Guarnoni e Leon Camier, è uno volo spettacolare e due moto distrutte ancora prima di concludere il giro di lancio. Si trovano meglio Iddon e Canepa, che comandano i primi giri della Superpole 1. La Ducati di Canper resta sempre molto composta nei cambi di direzione nonostante la gran quantità d'acqua in pista. Iddon invece non si fa mettere paura e prende come missione personale la pulizia della pista, con splendide derapate all'ingresso di ogni curva. Non giunge come sorpresa Claudio Corti, che grazie agli aggiornamenti della sua MV Agusta F4RR a metà turno si porta in testa alla classifica senza però riuscire a mantenerla a lungo. Alla fine a passare in SP2 sono Toni Elias, protagonista di un ottimo giro, e Ayrton Badovini con la Bimota. Cadute anche per Niccolò Canepa e proprio Badovini, che adesso deve cercare di mettere a posto la sua BB3 prima della seconda parte della Superpole.

 

SP2: DAVIDE GIUGLIANO IN POLE, MELANDRI 3°

Il secondo turno di Superpole viene aperto da Rea, che sembra trovarsi particolarmente a proprio agio nonostante i litri d'acqua che ricoprono la pista, seguito da Leon Haslam e Sylvain Guintoli. Sembra proprio che la Honda abbia un ottimo feeling con la pista bagnata, ma va altrettanto bene l'Aprilia che con Guintoli si porta in testa alla classifica dei tempi a sei minuti dalla fine, per poi scivolare poco dopo. Nessun danno per il francese e carena rotta per la moto, nel box Aprilia freme il lavoro così come freme in quello Honda, dove torna la CBR con Rea (entrambe un po' ammaccate da una scivolata). Va come un treno invece Lowes, che in un finale costellato di "giri alla morte" da parte di quasi tutti i piloti passa dalla prima alla quarta posizione nell'arco di un minuto. In questa battaglia senza esclusione di colpi è Davide Giugliano a spuntarla su Leon Haslam e un Marco Melandri in grande spolvero. Male Sykes, solo settimo, e male anche Rea (8°). Prima delle EVO la Bimota di Badovini, che per la caduta in SP1 non ha girato nonostante abbia passato il turno. 

 

MONDIALE SUPERBIKE 2014 DONINGTON – GRIGLIA DI PARTENZA

Pos

Nome

Moto

Best Lap

Distacco

1

D. Giugliano

Ducati 1199 Panigale R

1'44"903

 

2

L. Haslam

Honda CBR1000RR

1'45"009

0.106

3

M. Melandri

Aprilia RSV4 Factory

1'45"111

0.208

4

A. Lowes

Suzuki GSX-R1000

1'45"258

0.365

5

S. Guintoli

Aprilia RSV4 Factory

1'45"839

0.936

6

L. Baz

Kawasaki ZX-10R

1'46"058

1.155

7

T. Sykes

Kawasaki ZX-10R

1'46"241

1.338

8

J. Rea

Honda CBR1000RR

1'46"306

1.403

9

T. Elias

Aprilia RSV4 Factory

1'46"326

1.423

10

E. Laverty

Suzuki GSX-R1000

1'47"963

3.060

11

C. Davies

Ducati 1199 Panigale R

1'50"099

5.196

12

A. Badovini

Bimota BB3 EVO

1'49"267

 

13

C. Iddon

Bimota BB3 EVO

1'49"541

 

14

C. Corti

MV Agusta F4RR

1'49"961

 

15

A. Andreozzi

Kawasaki ZX-10R

1'50"509

 

16

N. Canepa

Ducati 1199 Panigale EVO

1'51"062

 

17

D. Salom

Kawasaki ZX-10R EVO

1'53"656

 

18

L. Camier

BMW S1000RR EVO

1'29"684

 

19

F. Foret

Kawasaki ZX-10R EVO

1'30"643

 

20

J. Guarnoni

Kawasaki ZX-10R EVO

1'31"135

 

21

R. Lanusse

Kawasaki ZX-10R EVO

1'32"032

 

22

S. Morais

Kawasaki ZX-10R EVO

1'32"064

 

23

I. Toth

BMW S1000RR

1'32"339

 

24 A. Yates EBR 1190 RX 1'32"615  

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA