di Beppe Cucco - 19 novembre 2019

Gira il mondo in moto, gliela rubano in Italia

Bernardo Logar stava effettuando il giro del Mondo in moto, ma il suo sogno si è interrotto a Catania, dove gli hanno rubato la sua KTM 690 Enduro R. Il messicano chiede aiuto via social per ritrovare la sua due ruote. AGGIORNAMENTO: moto ritrovata dai Carabinieri!

1/26

La KTM 690 Enduro R del giramondo messicano Bernardo Logar 

Era partito dal Messico con l’idea di compiere il giro del Mondo in moto, ma dopo 110.000 km percorsi in sella il sogno del ventunenne Bernardo Logar si è interrotto a Catania, dove gli hanno rubato la moto!

A comunicarlo è lo stesso influencer messicano, che attraverso i social network ha reso nota la vicenda e chiesto aiuto a tutti con la speranza di ritrovare la sua moto. “Sono a Catania, in Sicilia, in Italia, mi sono svegliato e la mia moto era sparita. Ho già fatto denuncia alla Polizia, ma per favore condividete in modo che più persone possano venire a conoscenza del furto e possano aiutarmi e ritrovarla. Qualsiasi idea per aiutarmi a recuperare la moto è ben accetta”.

“Rebeca”, questo il nome della moto, è una KTM 690 Enduro R del 2018 color verde targata XYH7D; è stata rubata a Catania, mentre era parcheggiata in strada in Via Grimaldi. Sulla moto erano presenti anche le valigie laterali con parte dell’equipaggiamento del ragazzo.

Bernardo ora conta sulla collaborazione di tutti noi per ritrovare la sua moto, aiutiamolo a far ripartire il suo sogno!

AGGIORNAMENTO del 19/11 ore 12: Durante un normale servizio di pattuglia i Carabinieri di Catania hanno trovato “Rebeca” all’interno del quartiere San Cristoforo. Dalla moto è sparita parte dell'attrezzatura del ragazzo (tenda, sacco a pelo, stufetta...), per un valore di oltre 4.000 euro. Per ripartire, però, alla moto mancava solo la batteria, che è stata prontamente donata dai Militari per permettere a Bernardo di proseguire con il suo sogno.

Tutto è bene quel che finisce bene!

1/10

La KTM 690 Enduro R del giramondo messicano Bernardo Logar 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli