a cura della redazione - 08 aprile 2019

Geronimo, l'attenuatore d’urto che chiama i soccorsi

Un dispositivo in grado di registrare un video e allertare le forze di primo soccorso e la Polizia in caso di incidente di un veicolo contro l'ostacolo fisso. Un filmato ci mostra il suo funzionamento
1/4 Dispositivo di sicurezza Geronimo 
Le statistiche ACI dicono che il primo semestre del 2018 ha fatto registrare una media di 8 morti e 645 feriti al giorno. Numeri impressionanti che indicano come sulle nostre strade, nonostante i sempre maggiori controlli delle Forze dell'Ordine, e i sempre più numerosi sistemi di sicurezza delle nostre auto, si continuino a contare quotidianamente morti e feriti.

Per fortuna quando si parla di sicurezza stradale le iniziative in merito non si fanno attendere e la aziende pronte ad intervenire sono molte. Tra di queste c’è SMA Road Safety, che ha presentato “Geronimo", il nuovo “attenuatore 2.0”, un dispositivo in grado di registrare un video e allertare le forze di primo soccorso e la Polizia in caso di incidente di un veicolo contro ostacolo fisso. Il nuovo dispositivo di sicurezza, grazie a telecamere e NFC (tecnologia di ricetrasmissione che fornisce connettività senza fili), parla con l'ambiente circostante e permette anche di ricostruire le dinamiche degli incidenti.

Geronimo è fissato alle spalle dell'ostacolo da monitorare e connesso allo stesso. In caso di impatto contro il dispositivo monitorato, il sistema invia un alert e contemporaneamente immagazzina il video dell'accaduto. Non va, infine, dimenticato ciò per cui è stato creato cioè la sua funzione di attenuatore (guardrail) e, anche sotto questo aspetto, Geronimo è ai vertici della categoria, merito della sua elevata robustezza e resistenza agli urti anche ad alta velocità.

Il filmato qui sotto ci svela la tecnologia di Geronimo e ci mostra il suo funzionamento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA