12 May 2013

Gara 2 SBK a Monza: la rivincita di Eugene Laverty su Melandri

Ancora Melandri, Laverty, Sykes e Guintoli a giocarsi la vittoria in SBK a Monza. Ma in Gara 2 Laverty ha un finale perfetto e vince su un comunque ritrovato Melandri. 3° posto a Sykes. No, a Guintoli. No: a Sykes. Fabrizio 5°, Giugliano 6°. Nessuna rivincita Ducati

Gara 2 sbk a monza: la rivincita di eugene laverty su melandri

È una grande giornata quella di oggi per l’Italia della moto a Monza. Grande spettacolo e orgoglio tricolore con le vittorie di Morrentino in STK 600 (cliccate qui), Savadori in STK 1000 (cliccate qui) e Melandri in Gara 1 SBK (cliccate qui). Proprio Melandri è determinato a mantenere la linea positiva, ma Laverty, Guintoli e Sykes sono altrattanto pronti per un riscatto. Sarà una gara di tattica.

 

LAVERTY PARTE PER VINCERE

Allo spegnimento del semaforo parte molto bene Eugene Laverty e Davide Giugliano sembra non volerlo proprio lasciarlo scappare. Infatti si accoda mettendo dietro poco dopo Sykes, Melandri, Guintoli e Rea. Non parte invece il giovane francese Loris Baz a causa di problemi tecnici.

 

UN DOPPIONE DI GARA 1

In proseguimento di gara le posizioni sembrano una copia esatta della gara precedente. Giugliano sbaglia e finisce a lottare solo per la sesta posizione, intanto Melandri punta il leader Laverty e il determinatissimo Sykes. Si aggancia anche Guintoli in attesa di riscatto per un podio non ottenuto nella prima gara. Per Rea invece Monza non è luogo fortunato, per problemi tecnici è costretto al ritiro. Dietro alle posizioni che contano è avvincente lo scontro tra gli italiani Giugliano e Fabrizio.

 

SYKES A PODIO? PRIMA SÌ, POI NO, POI ANCOSA SÌ

Guintoli però sembra averne di più anche del primo in pista e riesce a passarlo, mentre sia Sykes che Melandri osservano e attendono il momento opportuno per sferrare l’attacco. Ancora male Davies che, dopo una serie di dritti, esce definitivamente dalla competizione cadendo alla “Roggia”.

La situazione è tesa, tutti stanno osservando tutti perché conoscono il potenziale proprio e dei rivali. Rompe di nuovo il ghiaccio Laverty, che si riprende la posizione su Guintoli. Melandri, nonostante un lungo, riesce a prendersi la seconda posizione, Guintoli lo segue ma Sykes non ci sta e le prova tute per prendersi un gradino sul podio. Per farlo forza la frenata alla Roggia e per passare Sylvain taglia la chicane. Sarebbe obbligato a cedere la terza posizione al capoclassifica della generale, ma non ritiene di farlo pensando di aver guadagnato la posizione prima del “dritto”. Tom rimane quindi sui suoi passi e termina la gara sul terzo gradino del podio, con Melandri secondo ed uno strepitoso Laverty che si è ripreso la gloria a Monza. Al parco chiuso c’è un po’ di confusione e non si capisce bene l’ordine di arrivo, proprio a causa del taglio di chicane di Sykes. La direzione gara sentenzia che 3° è Sykes, ma Guintoli e Dall’Igna si presentano in direzione gara per chiedere spiegazioni. Inizialmente la classifica è confermata, ma non si esclude un ricordo dell’Aprilia. Che infatti puntualmente arriva e viene accolto. Ma anche la Kawasaki ne fa uno, che viene accolto pure lui. Quindi Sykes è prima 3°, poi 4° e infine ancora 3°. Definitivamente?

 

 

Monza – Mondiale SBK: classifica Gara 2

1. Eugene Laverty 30'59.653Aprilia RSV4 Factory(Aprilia Racing Team)

2. Marco Melandri 30'59.796BMW S1000 RR(BMW Motorrad GoldBet SBK)

3. Tom Sykes 31'00.378Kawasaki ZX-10R(Kawasaki Racing Team)

4.  Sylvain Guintoli 31'01.272 Aprilia RSV4 Factory (Aprilia Racing Team)

5.  Michel Fabrizio 31'09.618 Aprilia RSV4 Factory (Red Devils Roma)

6.  Davide Giugliano 31'09.719 Aprilia RSV4 Factory (Althea Racing)

7.  Leon Camier 31'11.894 Suzuki GSX-R1000 (Fixi Crescent Suzuki)

8.  Loris Baz 31'29.424 Kawasaki ZX-10R (Kawasaki Racing Team)

9.  Ayrton Badovini 31'34.658 Ducati 1199 Panigale R (Team Ducati Alstare)

10.  Max Neukirchner 31'41.410 Ducati 1199 Panigale R (MR-Racing)

11.  Fabrizio Lai 31'52.232 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)

12.  Vittorio Iannuzzo 32'28.425 BMW S1000 RR (Grillini Dentalmatic SBK)

13.  Federico Sandi 31'06.572 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)

 

Mondiale SBK 2013: classifica Generale

1.  Sylvain Guintoli 137 (Aprilia)

2.  Eugene Laverty 124 (Aprilia)

3.  Tom Sykes 119 (Kawasaki)

4.  Marco Melandri 96 (BMW)

5.  Chaz Davies 94 (BMW)

6.  Loris Baz 75 (Kawasaki)

7.  Michel Fabrizio 74 (Aprilia)

8.  Jonathan Rea 71 (Honda)

9.  Davide Giugliano 49 (Aprilia)

10.  Leon Camier 46 (Suzuki)

11.  Jules Cluzel 41 (Suzuki)

12.  Max Neukirchner 39 (Ducati)

13.  Ayrton Badovini 32 (Ducati)

14.  Carlos Checa 29 (Ducati)

15.  Leon Haslam 29 (Honda)

16.  Ivan Clementi 14 (BMW)

17.  Federico Sandi 12 (Kawasaki)

18.  Fabrizio Lai 8 (Kawasaki)

20.  Vittorio Iannuzzo 6 (BMW)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA