di Beppe Cucco
- 25 May 2020

Le prime foto spia della Bimota KB4 su strada!

Un muletto della nuova Bimota KB4 è stato pizzicato su strada durante i collaudi. Le prime foto ci mostrano un telaio ibrido, che combina elementi in alluminio con tubi in acciaio, e un look da moto sportiva old style

1/12

Oltre alla Tesi H2 (una muscolosa sportiva dove il 4 cilindri in linea di 998 cc sovralimentato della H2 è abbracciato dal telaio della Tesi) Bimota è al lavoro anche sulla nuova KB4, una sportiva dalle linee retrò disegnata dalle mani dello storico designer Bimota Enrico Borghesan. A gennaio un video teaser rilasciato dalla Casa annunciava l’arrivo della moto, poi due foto pubblicate dalla Casa che ci “mostravano” l’avanzamento dei lavori… ma ora c’`e di più: un muletto della nuova Bimota KB4 è stato pizzicato su strada dai colleghi di YoungMachine durante i collaudi.

Innanzitutto, come si può vedere dalle foto spia, notiamo che la moto è equipaggiata con un telaio ibrido che combina elementi in alluminio con tubi in acciaio, forcella a steli rovesciati rovesciata, monoammortizzatore posteriore e forcellone a doppia arcata in alluminio. La pinza freno anteriore è di tipo monoblocco a montaggio radiale e l'interasse della moto sembra essere abbastanza compatto. A differenza del serbatoio del carburante, che sembra essere abbastanza voluminoso. Curiosa la presa d’aria che vediamo sul lato sinistro della moto, che potrebbe essere un convogliatore laterale posizionato per portare aria ad un radiatore arretrato. Sembrerebbe poi esserci un ammortizzatore di sterzo, ma purtroppo le foto non sono abbastanza nitide da poterlo dire con certezza. Troviamo poi faro anteriore tondo a LED, indicatori di direzione a LED e sella monoposto.

Il terminale di scarico sembra identico a quello della Kawasaki Ninja 1000SX, ma ricordiamoci che stiamo guardano un prototipo e che il modello finale potrebbero essere differente.

1/10

Tutto il resto rimane ancora top secret, dati tecnici compresi… ma dall’unica immagine ufficiale pubblicata qualche mese fa (la trovate qui sotto) notiamo che la nuova KB4 è spinta da un motore a quattro cilindri. I carter sono abbastanza riconoscibili e ci indicano che sotto alla carenatura -probabilmente in carbonio- si nasconde il quattro cilindri Kawasaki che spinge Ninja 1000SX e nella Z1000. In configurazione Kawa questo propulsore è in grado di erogare una potenza massima di 142 CV con 111 Nm di coppia. Con una messa a punto Bimota dedicata, ci aspettiamo che la potenza della nuova KB4 si aggirerà intorno a quota 150 CV. Le sospensioni dovrebbero essere delle unità Öhlins. Facile aspettarsi poi un’elettronica di ultima generazione, con ride-by-Wire, TC, cruise control, ABS cornering e diverse mappe motore a disposizione del pilota.

Non ci resta che aspettare i prossimi mesi per saperne di più sulla nuova Bimota KB4.

1/6

Bimota KB4

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli