Lorenzo disarcionato dalla sua Ducati nelle FP2

Quando mancavano pochi minuti al termine delle FP2 del GP di Thailandia Jorge Lorenzo è finito a terra in ingresso alla curva 3. Il pilota spagnolo si trova al centro medico per accertamenti. Le foto dell'incidente
1/15 La caduta di Jorge Lorenzo nelle FP2 al GP di Thailandia
Arrivato in Thailandia ancora dolorante al piede destro in seguito alla caduta del GP di Aragon, dopo aver chiuso in 17esima posizione le FP1, quando mancavano 12 minuti al termine delle FP2 Jorge Lorenzo è finito a terra in malo modo alla curva 3. Il pilota spagnolo è stato disarcionato dalla sua Ducati in ingresso di curva, una caduta strana considerando l'elevato livello dell'elettronica di bordo delle MotoGP moderne. Ascoltando l'audio dal video onboard possiamo ipotizzare che potrebbe essersi trattato di un problema al motore della sua Ducati, che potrebbe aver ceduto proprio in quel momento. Teoria questa confermata anche da Paolo Ciabatti, team manager Ducati, che ha commentato: “Non sappiamo che cosa sia successo alla moto di Jorge. Alla TV, ascoltando il suono dalla camera onboard sembrava che fosse successo qualche cosa di strano al motore. Appena sarà possibile analizzeremo i dati per capire che cosa sia successo”. Scorrendo le immagini presenti nella gallery in cima all'articolo potete vedere la foto sequenza della caduta.

Attualmente Jorge Lorenzo si trova al centro medico del circuito thailandese per accertamenti, le prime analisi scongiurano fratture. Il primo bollettino medico dice: "Lorenzo ha una forte contusione al polso sinistro e un’altra contusione alla caviglia destra. Non ci sono fratture e sarà trasportato all’ospedale di Buriram per una TAC e altri esami". Vi terremo aggiornati sulla sua situazione.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA