Festa a Pesaro: il Moto Club Tonino Benelli compie 90 anni

Il traguardo storico dei 90 anni del Moto Club Tonino Benelli sarà celebrato al Museo Officine Benelli, sabato 4 dicembre alle ore 17.30, con un evento in cui saranno ripercorse le tappe di una straordinaria storia lunga quasi un secolo

1/28

L’anniversario del Moto Club Tonino Benelli ricade proprio nell’anno in cui si festeggiano anche i 110 anni della Casa e i 110 anni dalla fondazione dell’FMI. Era il 1931 quando nacque il Moto Club Pesaro e il consiglio direttivo poteva già annoverare due grandi campioni del calibro di Tonino Benelli e Riccardo Brusi. Il primo, uno dei sei fratelli Benelli, vantava già 34 vittorie e 4 titoli italiani, il secondo 30 vittorie e 3 titoli italiani. Tra i soci del Moto Club, il grande Dorino Serafini, che nel 1939 divenne Campione d’Europa (l’equivalente al campione del mondo di oggi), vinse tre titoli italiani e 45 gare con la Benelli. In quegli anni, tantissime furono le manifestazioni e i raduni motociclistici organizzati dal Moto Club, primeggiando ovunque: famoso il raduno dei Centauri a Roma nel 1933, a cui parteciparono 265 motociclisti, ottenendo il 1°premio assoluto, per proseguire poi negli anni del dopoguerra, in cui il Moto Club diede vita al Circuito di Case Bruciate, al quale parteciparono piloti del calibro di Bandirola, Tenni ed Ambrosini.

Negli anni ’70 il Moto Club, sotto la guida di Paolo Benelli e Goffredo Tempesta, organizzò una serie di manifestazioni a carattere internazionale. I 7 Gran Premi Pesaro Mobili diventarono famosi in tutto il mondo sportivo: memorabile l’epico duello tra Giacomo Agostini e Jarno Saarinen svoltosi nel 1972, che vide la MV di Agostini battuta dalle Benelli di Jarno Saarinen, nella classe 350 e 500. Tanti i traguardi raggiunti sul circuito di Imola nel Gran Premio delle Nazioni, la 200 miglia, la 24 Ore del Bol Dor e infine negli anni ’80, quattro gare Gran Prix svolte all’autodromo di Misano. Con la presidenza dell’ex pilota Augusto Baronciani, tanti furono i piloti che gareggiarono coi i colori sociali del Moto Club Pesaro: Graziano Rossi, di cui si ricordano le straordinarie vittorie nel 1979 con la Morbidelli 250 del Gran Premio di Jugoslavia e quello di Assen e di Svezia; Eugenio Lazzarini campione del mondo nel 1978 con la MBA 125, nel 1979 con la Kreidler 50 e nel 1980 con la Iprem 50. Infine ricordiamo la partecipazione alle tre edizioni del “Coupes Moto Legende” sul circuito di Montlhery (Parigi 1996-1997 e 2001) e al “Lap of Honour” dedicato alla Benelli svoltosi al mitico Tourist Trouphy il 5 Giugno 2000.

Oggi il Moto Club Tonino Benelli conta circa 300 iscritti e può vantare il numero di affiliazione 00004 alla Federazione Motociclistica Italiana. Insieme al Registro Storico Benelli, ha dato vita nel 2000 al Museo Officine Benelli di Pesaro che oggi ospita circa 200 motociclette di interesse storico e da circa un anno accoglie anche la straordinaria Collezione Asi-Morbidelli. Moto Club e Registro Storico Benelli organizzano ogni anno numerose manifestazioni che richiamano a Pesaro tantissimi appassionati provenienti da ogni parte del mondo. A maggio 2021, Il Moto Club Benelli ha inaugurato a Tavullia anche la nuova pista di Motocross “Junior Camp Tonino Benelli”, composta da due tracciati: uno dedicato ai piloti più esperti e uno (il baby camp) pensato per i più giovani e per i bambini che per la prima volta si affacciano al mondo delle due ruote.

“Siamo davvero orgogliosi di celebrare i 90 anni del Moto Club Pesaro Tonino Benelli – dice il presidente Paolo Fontana -. In questi anni abbiamo portato avanti numerose iniziative che hanno coinvolto migliaia di motociclisti e proseguiremo in questa direzione, per un cammino che celebri sia la storia e che la grande passione per la motocicletta”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA