di Nicolas Patrini - 11 dicembre 2018

Energica studia un assistente alla guida che anticipa i pericoli

Energica Motor Company ha stretto un’importante collaborazione con l’Università tedesca Hochschule für Technik und Wirtschaft des Saarlandes di Saarbrücken. La partnership ha l’obiettivo di sviluppare un assistente di guida capace di anticipare i pericoli nell’ambito del progetto E2R
  • Salva
  • Condividi
  • 1/10 Energica Ego 2019 nella livrea Lunar White - Titan Grey

    La casa modenese ha stretto una collaborazione con l'Università tedesca di scienze applicate "Hochschule für Technik und Wirtschaft des Saarlandes" per portare avanti l’E2R Project: un assistente di guida per le moto basato su un innovativo sistema di telecamere per il rilevamento precoce dei pericoli. Il sistema supporterà le esigenze dei motociclisti come:

    • Protezione della blind spot area
    • Monitoraggio dei veicoli in avvicinamento
    • Monitoraggio degli oggetti in avvicinamento alla stessa moto
    • Panoramica delle situazioni potenzialmente critiche

    "In questi anni non ci siamo mai fermati allo status quo offerto dalla tecnologia attuale, abbiamo continuato a fare ricerca, creando nuovo know-how". Afferma Giampiero Testoni, CTO Energica.
    "Rimanere in connessione con le università ci permette di trarre vantaggio e di lavorare con nuovi talenti, affrontando nuove sfide”.

    "Per noi la sicurezza è uno degli argomenti più importanti mentre si guida una moto. Ecco perché stiamo sviluppando sistemi di sensori innovativi per motocicli a Saarbrücken”. Afferma il Team universitario E2R. “Siamo lieti di avere un partner così innovativo come Energica per questa sfida”.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA