Enduro Alpini Gorle: vince Alex Salvini

La decima edizione ha visto il successo del pilota della Honda Alex Salvini. Da segnalare anche la presenza del cuneese Nicola Dutto

Enduro alpini gorle: vince alex salvini

Alex Salvini è il vincitore della 10^ edizione dell'Enduro Alpini Gorle. Il pilota bolognese della Honda diventa così il primo a vedere scritto il suo nome due volte nel palmares della competizione organizzata da Giò Sala. Salvini precede Thomas Oldrati, sorpassato con una manovra da brivido proprio negli ultimi 30 metri della finalissima, fortunatamente corsa all’asciutto nonostante un minaccioso cielo nero. Infatti, finita la finalissima, su Gorle si è abbattuto un temporale spaventoso, ma ormai il più era fatto. La protezione dall'alto e le preghiere di Suor Isolina sono, come sempre, garanzia di successo.

 

MOTOTERAPIA
Il primo rombo dei motori si è fatto sentire con gli uomini volanti della Daboot. Vanni Oddera e i ragazzi della Daboot hanno dedicato l’intera giornata al meraviglioso progetto “Mototerapia” che ha coinvolto moltissimi ragazzi diversamente abili. Giovani che grazie a queste manifestazioni ci regalano sorrisi e gioia. La festa è continuata in notturna con lo spettacolo dei freestyler, che ha lasciato tutto il pubblico accorso con il naso all’insù.

 

LA GARA
Al via della finale si sono schierati alcuni dei migliori piloti italiani che partecipano al Campionato del Mondo Enduro (Oldrati, Salvini, Albergoni, Redondi e Moroni), pronti a darsi battaglia fino all’ultima curva. È proprio il pilota della Husaberg Oldrati a scattare in testa, braccato da Salvini, che però non sembra in grado di sopravanzarlo. Poi però a due curve dalla fine il sorpasso vincente di Salvini, che va a bissare il successo del 2012 davanti a Oldrati. Dietro “Bomber” Moroni, Simone Albergoni, Alessandro Botturi, Giacomo Redondi, Nicola Piccinini, Luca Ghislandi, Igor Sonzogni e Matteo Bresolin per citare i primi dieci. Da segnalare anche la presenza del cuneese Nicola Dutto, primo pilota di moto paraplegico al mondo capace di concludere una gara del mondiale Baja (cliccate qui per scoprire la straordinaria impresa), un esempio di come essere disabili non sia per forza un limite e dimostrando una forza di volontà e una passione fuori dal comune.

 

I TROFEI SPECIALI
Tanti come sempre i trofei speciali che si assegnano nell'ambito della prova di Enduro: il trofeo Stefano Ghislandi è stato vinto quest'anno da Michele Ghislandi, mentre la serie di trofei del Ponte Ranica si sono così suddivisi: Mario Zanetti ha portato a casa il Trofeo dedicato ad Augusto Taiocchi. Il Trofeo Armando Gotti è andato a Thomas Oldrati mentre il premio Stefano Longhi è stato consegnato a Raffaello Cornelli. L'incasso della gara andrà come sempre a Suor Isolina e alla sua missione e centro di formazione femminile in Mauritania, nonché ad Haiti, dove si trova in questo momento la sorella cilena. Un importante contributo alla raccolta fondi è stato dato da Marco Selvetti, giornalista, che ha corso a Gorle ed ha messo all'asta una maglia della Nazionale italiana che correrà alla 100^  edizione della Sei Giorni ad Olbia. L'asta è andava avanti per tutta la giornata e alla sera Matteo Boffelli, pilota Husaberg, se l'è aggiudicata. Nella serata di domenica, l'estrazione dei premi della lotteria ha concluso la Sagra Alpina di Gorle: tutti i numeri dei biglietti estratti si possono trovare su www.alpinigorle.tk oppure sul sito www.giosala.com.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA