Eicma 2013: le novità di Quadro, con una o due ruote in più

Venite con noi allo stand della Casa svizzera per scoprire le novità a tre e quattro ruote a partire dal "4" e dal 350S, che abbiamo già provato

Eicma 2013: le novità di quadro, con una o due ruote in più

Due ruote anche al retrotreno. Questa è la novità sostanziale del nuovo Quadro 4, un mezzo avveniristico nel quale il marchio svizzero ripone molte speranze. E’ spinto da un monocilindrico da 350 cc totalmente nuovo (montato su silent block per limitare le vibrazioni) con differenziale integrato per le due ruote motrici e doppio contralbero. Il propulsore è posizionato centralmente al veicolo e ha funzione semiportante. A esso sono infatti fissati tutti gli elementi del retrotreno: forcellone, ruote, sospensioni. La trasmissione a doppia cinghia mantiene inalterata la tensione fino ai 45° di inclinazione. Come optional si può richiedere anche la retromarcia il cui carter di alloggiamento è già previsto di serie.


La frenata è garantita da due leve e un pedale che, una volta azionati, consentono un’azione integrata delle pinze. Il serbatoio contiene 17 litri che dovrebbero permettere un’autonomia di oltre 300 km.
Alcuni componenti del Quadro 4 vengono prodotti in Italia e Spagna per poi esssere spediti in Taiwan dove viene assemblato il prodotto finale.
Verrà commercializzato entro la fine del 2014 a un prezzo che dovrebbe essere allineato ai maxiscooter tradizionali.

Altre star dello stand sono il Quadro S che abbiamo già guidato (clicca qui per leggere la prova) e l’Oxygen 3, un concept elettrico a tre ruote frutto dell'acquisto da parte di Quadro del Marchio bergamasco di scooter elettrici, dopo che questa azienda era stata messa in liquidazione.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA