SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Ecoincentivi per i ciclomotori: attesa la conferma ministeriale

L’ANCMA ha fatto sapere che il Governo metterà a disposizione un nuovo incentivo destinato all’acquisto di ciclomotori a due e quattro tempi, omologati Euro2. Il fondo stanziato sarà di circa cinque milioni di euro in totale. Si potrà usufruire degli incentivi sino all’esaurimento dei fondi. Obbligatorio rottamare un vecchio veicolo Euro0 o Euro1, acquistando un 50 cc omologato Euro2, che sarà finanziato al 20%, sia per i due tempi (incentivo massimo 180 euro), sia per i quattro tempi (massimo

Ecoincentivi per i ciclomotori: attesa la conferma ministeriale









Milano 14 settembre 2009
- L’ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) ha fatto sapere che il Governo metterà a disposizione un nuovo incentivo destinato all’acquisto di ciclomotori a due e quattro tempi, omologati Euro2. Il fondo stanziato sarà di circa cinque milioni di euro in totale. Si potrà usufruire degli incentivi sino all’esaurimento dei fondi e per farlo sarà obbligatorio rottamare un vecchio veicolo Euro0 o Euro1. In particolare la misura prevede di incentivare il 20% del prezzo di listino del ciclomotore, con un tetto massimo di spesa di 500 euro per i quattro tempi e di 180 euro per i due tempi. La disponibilità delle risorse economiche per supportarli e l’entrata in vigore dei nuovi ecoincentivi sarà annunciata dal Ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo (PDL) il prossimo 18 settembre, all’apertura del 67esimo Salone del Ciclo di Milano (EICMA Bici): con la stessa misura il ministero stanzierà anche altri fondi dedicati al mercato delle biciclette. Lo scorso 22 aprile il Governo aveva annunciato che sarebbero stato stanziato un fondo complessivo di 8.750.000 euro per gli ecoincentivi sull’acquisto di biciclette e cinquantini, ma per i ciclomotori la misura non era stata poi attuata.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA