Ecco la nuova sport tourer V4 della Honda. Vito Cicchetti di Honda Italia dice a Motociclismo: "Facilissima da guidare"

Ecco le prime foto della nuova Honda sport tourer quattro cilindri a V da 1.200 cc. Arriverà nei concessionari a primavera 2010. Motociclismo sa già come va, grazie alle anticipazioni di Vito Cicchetti, direttore generale vendite Honda Italia, che l’ha provata in Giappone, definendola “una moto facilissima da guidare, con tanta coppia ai bassi”. Potete leggere tutte le rivelazioni di Cicchetti sul numero di Motociclismo di luglio già in edicola.

Nuova Honda V4







Milano 24 giugno 2009
– Vi mostriamo le prime foto dell’attesissima Honda sport tourer quattro cilindri a V da 1.200 cc, nella versione standard e nell'allestimento Paneuropean. Sarà presentata a metà ottobre e sarà in vendita a metà gennaio 2010. Motociclismo sa già come va, grazie alle anticipazioni di Vito Cicchetti, direttore generale vendite e membro del Consiglio di amministrazione di Honda Italia, che l’ha provata in Giappone. Racconta Cicchetti: “La velocità è autolimitata, ma la potenza massima è più che abbondante. Quello che, però, mi ha colpito sin dal primo istante in cui ero in sella è la facilità di guida. Honda ha puntato sul piacere d’uso e sulla coppia ai bassi regimi”.

Potete leggere tutte le rivelazioni di Cicchetti sul numero di Motociclismo di luglio che è già in edicola.

Motore




MOTORE
I quattro cilindri a V dovrebbero avere un angolo tra di loro di 72-75° e derivare concettualmente dal propulsore V5 della Honda RC 212 V MotoGP di 1.000 cc. Sicuramente avrà la doppia frizione presentata al Salone di Milano ed il cambio elettroattuato o dal manubrio o dal pedale. La trasmissione finale è ad albero cardanico, ma il sistema dovrebbe essere meno invasivo, rispetto a quanto normalmente accade su questo tipo di trasmissione finale. Probabilmente avrà anche il controllo di trazione e la distribuzione a fasatura variabile, già vista su moto ed auto Honda.

Ciclistica




CICLISTICA
Il telaio è la parte più convenzionale della moto, perché è basata su una struttura a doppio trave laterale in alluminio. LA Sport tourer V4 avrà la forcella a steli rovesciati con cerchi da 17”. La frenata sicuramente avrà un sistema ABS già visto sulla CBR1000RR, ma utilizzerà anche il sistema di frenata combinata. Le pinze anteriori sono a sei pistoncini ed i dischi dovrebbero essere da 320 mm. Per la sospensione posteriore utilizza un forcellone monobraccio e l’ammortizzatore è mosso da leveraggi di tipo Pro-link. Non è sicuro se avrà un sistema di controllo delle sospensioni simile all’ESA della BMW.

La nuova Pan-European




LA NUOVA PAN-EUROPEAN
Sulla base della V4 nasce l’erede della Pan-European e nello stile riprende il prototipo X-Wing presentato al Salone di Tokio dieci anni fa (che potete vedere nella foto della gallery e sotto). Tutto è enfatizzato per offrire il massimo comfort: manubrio più alto e regolabile, pedane più basse, carenatura più estesa e probabilmente un cavalletto centrale elettrico. La sella sarà regolabile in altezza, così come il parabrezza. Modificato il silenziatore di scarico, per montare le borse laterali. Potrebbe variare anche la capacità del serbatoio, per aumentare l’autonomia. Altre differenze rispetto alla V4 non sono così rilevanti, se non i classici accessori per il turismo: manopole e sella riscaldate, borse da serbatoio e bauletto posteriore, tanti vani all’interno della carenatura. Naturalmente la moto avrà l’ABS ed il controllo di trazione.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA