EBR 1190SX: in arrivo la maxinaked americana

La Casa di Erik Buell ha diffuso le prime immagini e i numeri della nuova nuda derivata dalla supersportiva bicilindrica 1190RX. Arriva questo mese nelle concessionarie (americane): scoprite il prezzo e la scheda tecnica

Ebr 1190sx: in arrivo la maxinaked americana

Poche settimane fa, sulle strade della Catalunya, si è svolta la nostra incredibile comparativa maxinaked che ha visto coinvolte 9 bellissime e, soprattutto, potentissime moto da 998 a 1.301 cc (sul numero di luglio di Motociclismo scoprirete la vincitrice di quest’anno, ma non perdetevi intanto il video ufficiale). Ma il tema delle supersportive "scarenate" con il manubrio alto non si è ancora concluso: il marchio americano EBR ha presentato la sua nuova maxinaked, la 1190SX, che deriva direttamente dall’esclusiva 1190RX (cliccate qui per il nostro test in pista).

 

SBK CON IL MANUBRIO ALTO

Basta guardare le foto nella gallery per capire che sono davvero pochi, se non solo estetici, i cambiamenti rispetto alla sorella carenata e i numeri della scheda tecnica che trovate qui sotto confermano lo stretto rapporto che c'è tra le due moto. Come da tradizione per le moto di Erik, telaio in alluminio funge anche da serbatoio per il carburante e ospita il grosso propulsore bicilindrico a V di 72° da 1.190 cc, che nel lancio al banco della RX ha dato quasi 164 CV "veri" alla ruota e oltre 115 Nm di coppia massima. Classica (per una EBR o una Buell) anche la soluzione adottata per l'impianto frenante anteriore, con un singolo disco perimetrale da 386 mm morso da una pinza a 8 pistoncini.

Come l’Aprilia Tuono V4 e la S 1000 R, anche la EBR 1190SX condivide al 100% motore e ciclistica della corrispondente supersportiva, anche se la tradizione delle maxi naked vorrebbe un certo "ammorbidimento generale" in vista di un uso più stradale della moto. Ma non è così per l'americana, una vera Superbike con il manubrio alto, che Erik definisce "Superfighter" (più che un nome è una dichiarazione di guerra!). Esteticamente, la SX richiama la sportiva nel codino, affusolato e puntato verso l’alto, ma il Produttore stelle e strisce ha voluto mantenere anche il faro anteriore, sprovvisto ovviamente del cupolino (a differenza delle due moto europee che hanno un look anteriore tutto nuovo).

 

 

Per la sua nuova creazione, Erik Buell ha scelto tre colorazioni: nero, bianco o rosso; e il prezzo per gli USA è di 16.995 dollari (circa 12.500 euro). L'arrivo della nuova Superfighter nelle concessionarie è previsto per questo mese, ma per ora saranno solo gli americani a poterla vedere e comprare. Non è ovviamente escluso che la moto arrivi anche da noi, grazie alla nuova struttura olandese che si occupa delle importazioni in Europa.

 

Scheda tecnica

Motore

 

Tipologia

ET-V2: 72° V-Twin, raffreddato a liquido, 4 tempi

Alesaggio x corsa

106 x 67.5 mm

Cilindrata

1190cc

Rapporto di compressione

13.4 : 1

Iniezione

Alimetazione ad iniezione elettronica

Coppia

137,8 Nm a 8200 giri/min

Potenza

185 CV a 10,600 giri/min

Trasmissione

 

Primaria

Trasmissione a ingranaggi 36/65

Finale

Catena passo 520, 16/41

Frizione

Idraulica in bagno d’olio

Ratio di trasmissione

 

1st

2,46

2nd

1,75

3rd

1,38

4th

1,17

5th

1,04

6th

0,96

Dimensioni

 

Lunghezza

2.040 mm

Larghezza

810 mm

Altezza

1.087 mm

Altezza della sella

826 mm

Ruota anteriore

Pirelli Diablo Rosso Corsa 120/70 ZR-17

Ruota posteriore

Pirelli Diablo Rosso Corsa 190/55 ZR-17

Capacità carburante

17 Litri

Peso (a secco)

188 kg

Capacità di Carico

173 kg

Telaio

 

Telaio

In alluminio con serbatoio della benzina integrato

Forcellone

A doppio braccio in alluminio

Sospensione anteriore

Showa, inverted big piston

Monoammortizzatore

Showa

Cerchio anteriore

17 x 3.5 Alluminio

Cerchio posteriore

17 x 6.0 Alluminio

Freno anteriore

Disco singolo perimetrale da 386 mm, pinza radiale a 8 pistoncini

Freno posteriore

Disco singolo da 220 mm, pinza a 2 pistonicini

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli