Ducati SS 620-800-1000

Tradizione rinnovata

SS 1000 DS


Il 2003 è il sesto anno di commercializzazione della serie SS disegnata da Pierre Terblanche. Come per le Monster, i precedenti motori 750 e 900 vanno in pensione per fare posto ai nuovi 800 e 1000. La più piccola è ora la 620 i.e.. Costano rispettivamente 10.800, 9.900 e 8.000 euro. Con un risparmio di 300 euro si acquistano le versioni HF mezza carena.

Breve premessa. Le Ducati della serie SS sono le più “old style”, quelle che più rimangono fedeli alla tradizione Ducati: comfort solo discreto e polsi che si indolenziscono presto per via della guida con le braccia allungate e protese in avanti.
La SS 1000, per chi ama la guida stradale turistico/sportiva, è probabilmente la Ducati migliore. Il nuovo Desmo di 992 cc, con doppia candela, è un fantastico mix di potenza, coppia e dolcezza di erogazione, un propulsore veramente riuscito che ha ben poco da invidiare alle unità a 4 valvole della concorrenza. Montato sulla Monster ci è parso un poco più potente. Il motivo è la diversa rapportatura finale di Monster ed SS, più corta sulla naked.
Su strada la SS 1000 dimostra una scarsa maneggevolezza. Gli inserimenti in curva avvengono lentamente ma si viene ripagati da una eccellente stabilità sui percorsi guidati medio/veloci. Le sospensioni Ohlins pluriregolabili si fanno apprezzare in tutti i frangenti, assecondate dai Michelin Pilot Sport di primo equipaggiamento.
Per tutti i dati inerenti ciclistica e motore vi rimandiamo alla scheda tecnica.

SS 800



“In medio stat virtus”. Nel caso della SS 800 è vero solo a metà, nel senso che la maneggevolezza è paragonabile a quella della 620 ed il motore non è troppo distante dal 1000. Eppure, come spesso accade, i compromessi convincono e deludono allo stesso tempo. Ha 13,5 CV più della 620 e costa 900 euro meno della 1000, pur assomigliandole in tutto. Ha sospensioni Showa anziché Ohlins ma comunque completamente regolabili. La fluidità di erogazione è notevole e le vibrazioni contenute.
Ha una buona vèrve ed un discreto allungo, fornendo un’apprezzabile spinta fino a 9.000 giri. A differenza della 1000 che ha la frizione a secco, l’impianto della 800 è in bagno d’olio, come per la 620. Il pneumatico posteriore più stretto rispetto alla 1000, 170/60 anziché 180/55, contribuisce a migliorare la velocità di inserimento in curva. L'interasse di 1.405 mm, come per la 620, è di 10 mm più lungo della 1.000, a vantaggio della stabilità sul veloce. Il sospetto che possa subire la sorte della vecchia 750, meno apprezzata della 900, è fondato ma in Ducati ritengono di aver differenziato le versioni quanto basta per colpire target diversi.

Sport 620



La piccola 620 Sport è un’importante novità per Ducati. La cilindrata più piccola, precedentemente appannaggio solo della Monster, dovrebbe “catturare” nuovi clienti per la Casa di Borgo Panigale. E’ un mezzo dal prezzo d’acquisto accessibile, discretamente sfruttabile anche in città, con un motore pronto ma trattabile e quindi adatto anche ai neofiti.
Si adatta perfettamente al turismo a medio raggio e, grazie a pneumatici sportivi ma di sezione ridotta (il posteriore è un 160/60) ha sfoderato una maneggevolezza sorprendente che la rende particolarmente divertente nel misto stretto, dove garantisce una ottima tenuta di strada in tutte le fasi della percorrenza di curva. Abbinato al monoammortizzatore Sachs regolabile c’è una forcella Marzocchi priva di registri che non ci ha affatto soddisfatto in termini di comfort, peraltro penalizzato anche da avvertibili vibrazioni oltre i 7.000 giri. Gli pneumatici di serie sono Bridgestone BT 57 ma il primo equipaggiamento prevede anche i Dunlop D207. La piccola 620 oltrepassa i 10.000 giri di strumento e, come prestazioni, non ci è parsa troppo distante dalla Suzuki SV 650. Ducati punta molto sulla più piccola delle SS, tanto da aver programmato di produrne più della versione 800.

Schede

CARATTERISTICHE
SS1000 DS
SS800
620Sport
Motore
     
Numero cilindri
2
2
2
Alesaggio x corsa mm
94,0x71,5
88,0x66,0
80,0x61,5
Cilindrata totale cc
992
803
618
Rafreddamento
ad aria
ad aria
ad aria
Rapporto di compressione
10,0:1
10,3:1
10,5:1
Tipo distribuzione
monoalbero desmo
monoalbero desmo
monoalbero desmo
N. valvole
4
4
4
Alimentazione
iniezione elettronica
iniezione elettronica
iniezione elettronica
Corpo farfallato
45 mm
45 mm
45 mm
Accensione
elettronica digitale
elettronica digitale
elettronica digitale
Avviamento
elettrico
elettrico
elettrico
Potenza max - giri
85,5 CV (63 kW) - 7.750
74,5 CV (54,8 kW) - 8.250
61 CV (45 kW) - 8.750
Coppia max kgm-giri
9,0 kgm (87,5 Nm) - 5.750
7,1 kgm (70 Nm) - 6.250
5,5 kgm (54 Nm) - 6.500
Trasmissione primaria (rapporto)
ingranaggi (1,840)
ingranaggi (1,850)
ingranaggi (1,850)
Trassmissione finale (rapporto)
catena (2,533 - 38/15)
catena (2,600 - 39/15)
catena (3,066 - 46/15)
Frizione
multidisco a secco
multidisco in bagno d’olio
multidisco in bagno d’olio
Cambio
a 6 marce
a 6 marce
a 5 marce
Rapporti cambio
     
in prima
2,466 - 37/15
2,461 - 32/13
2,500 - 40/16
in seconda
1,764 - 30/17
1,666 - 30/18
1,714 - 36/21
in terza
1,350 - 27/20
1,333 - 28/21
1,333 - 32/24
in quarta
1,090 - 24/22
1,130 - 26/23
1,074 - 29/27
in quinta
0,958 - 23/24
1,000 - 22/22
0,965 - 28/29
in sesta
0,857 - 24/28
0,923 - 24/26
---------
Ciclistica
     
Telaio
traliccio in tubi di acciaio
traliccio in tubi di acciaio
traliccio in tubi di acciaio
Avancorsa mm
100
100
100
Inclinazione cannotto di sterzo
24·
24·
24·
Forcella
Ohlins upside-down 43 mm
Showa upside-down 43 mm
Marzocchi upside-down 43 mm
Regolazione
comp. e est. Idrauliche
comp. e est. idrauliche
non regolabile
 
precarico molla
precarico molla
 
Escursione mm
120
120
120
Sospensione posteriore
monoamm. Ohlins
monoamm. Sachs
monoamm. Sachs
 
regolabile in altezza,
regolabile in altezza,
regolabile in altezza,
Regolazione
comp. ed est. idrauliche e
comp. ed est. idrauliche e
comp. ed est. idrauliche e
 
precarico molla
precarico molla
precarico molla
Escursione ruota mm
145
136
136
Freno ant
2 dischi da 320 mm
2 dischi da 320 mm
2 dischi da 320 mm
 
pinze a 4 pistoncini
pinze a 4 pistoncini
pinze a 4 pistoncini
Freno post
disco da 245 mm
disco da 245 mm
disco da 245 mm
 
pinza a 2 pistoncini
pinza a 2 pistoncini
pinza a 2 pistoncini
Pneumatici
120/70-ZR17 anteriore
120/70-ZR17 anteriore
120/60-ZR17 anteriore
 
180/55-ZR17 posteriore
170/60-ZR17 posteriore
160/60-ZR17 posteriore
Dimensioni (in mm) e peso
     
Interasse
1,395
1,405
1,405
Lunghezza
2,020
2,020
2,020
Larghezza
780
780
780
Altezza sella
820
815
815
Peso (in kg)
185.2
182.3
181.6
Capacità serbatoio benzina
litri 16 (4 di riserva)
16 (4 di riserva)
16 (4 di riserva)
gamma colori
rosso, giallo, grigio
rosso, giallo, grigio
nero, grigio
emissioni
Euro 2
Euro 2
Euro 2
Garanzia
2 anni chilometraggio illim.
2 anni chilometraggio illim.
2 anni chilometraggio illim.
Prezzo (in euro) chiavi in mano
10.800
9.900
8.000


I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA