Statistiche web
04 May 2010

Ducati premiata dall’Ambasciata australiana: contributo a crescita e sviluppo dell’Australia

La Casa bolognese è stata premiata dall’Ambasciata d’Australia in Italia: nella sua attività sportiva ha ingaggiato piloti australiani divenuti grandi campioni.

Ducati premiata dall’ambasciata australiana: contributo a crescita e sviluppo dell’australia

Nella foto da sinistra: Massimiliano Rosolino, Gabriele Del Torchio e l’Ambasciatrice d’Australia in Italia Amanda Vanstone

 

Bogo Panigale (BOLOGNA) 4 maggio 2010 Ducati ha mostrato con orgoglio la foto del proprio presidente Gabriele Del Torchio accanto all’Ambasciatrice australiana in Italia, Amanda Vanstone, che, lo scorso giovedì 29 aprile, ha premiato a Roma l’azienda bolognese, insieme con altre imprese italiane che hanno contribuito alla crescita e allo sviluppo dell’Australia. Ducati, nella sua storia sportiva ha ingaggiato due grandi campioni australiani: il tre volte vincitore del Mondiale Superbike (2001, 2006, 2008) Troy Bayliss e l’iridato 2007 della MotoGP Casey Stoner, che è l’attuale pilota ufficiale della Demosedici GP10, con cui la Casa bolognese disputa la stagione in corso della Classe regina. Per l’occasione, nella sede romana dell’ambasciata australiana, Ducati ha esposto due delle sue motociclette più importanti: quella di Casey Stoner e la 1098R in livrea “Troy Bayliss”, con una grafica che richiama la bandiera australiana. Stoner non è potuto essere presente all’evento, perché era impegnato nel Gran Premio di Jerez, ma ha comunque salutato tutti gli invitati alla serata di premiazione con un videomessaggio. L’evento ha avuto un presentatore d’eccezione: il campione olimpionico di nuoto Massimiliano Rosolino, che è di origine australiana da parte di madre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA