03 November 2014

Ducati Multistrada 1200 2015: tecnica, numeri e foto ufficiali

Il Marchio bolognese presenta in anteprima la nuova versione enduro stradale da 1.198 cc, ricca di novità su ogni fronte: motore bicilindrico a fasatura variabile, telaio modificato, design evoluto e un notevolissimo upgrade per quanto riguarda l'elettronica. Scoprite il filmato ufficiale, i dettagli tecnici, il prezzo e la disponibilità. AGGIORNAMENTO: NOSTRO VIDEO LIVE

Ducati Multistrada 1200

La Casa di Borgo Panigale apre la settimana di Eicma mostrando un giorno prima dell'apertura del Salone le proprie novità più succose (cliccate qui per altre anticipazioni): una delle regine allo stand Ducati sarà la nuova Multistrada 1200, completamente riprogettata sotto ogni punto di vista (look, tecnica e contenuti: cliccate qui per le schede tecniche). Prima dei dettagli, guardate il video ufficiale e la nostra presentazione live con intervista a Giulio Malagoli, responsabile marketing prodotto.

 

 

 

ELEVATO LIVELLO DI FINITURA

La grande novità che salta subito all’occhio è il nuovo design, che evolve le linee del modello precedente (qui la gallery con le foto). I fari anteriori sono più sottili e il “becco” con le due prese d’aria è più voluminoso. I tecnici di Borgo Panigale hanno riservato molta attenzione ai gruppi ottici, che sulla versione S sono interamente a LED (mentre sulla “base” solo il posteriore è a LED). Osservando attentamente la Multistrada 2015, si può notare che ci sono pochissime viti sulle carene, quasi come su un automobile (che Audi abbia fatto la sua parte?). Inoltre, Ducati ha aumentato del numero di parti verniciate e ottimizzato gli accoppiamenti tra i pannelli per renderla ancora più sofisticata.

 

PIÙ POTENZA, MENO CONSUMI

Come vi abbiamo anticipato poche settimane fa, Ducati ha presentato un nuovo motore con sistema di fasatura variabile all’aspirazione e allo scarico. Questo motore, il Testastretta DTV (Desmodromic Variable Timing) è il cuore della Multistrada nella versione 2015 ed è caratterizzato da un meccanismo idraulico, controllato dalla centralina, che permette di anticipare o ritardare la rotazione dei quattro assi a camme della distribuzione desmodromica, variando l’angolo di incrocio tra le valvole, e conseguentemente il carattere del motore. Questa soluzione permette di avere una spinta vigorosa agli alti, piena ai medi e più lineare ai bassi. Il risultato sono 160 CV a 9.500 giri/min e ben 136 Nm a 7.500 giri/min, quando il “vecchio” Testastretta sviluppava 150 CV a 9.250 giri/min e 124,5 Nm a 7.500 giri/min. Nonostante l’incremento di potenza, ci sono miglioramenti anche sul fronte dei consumi (- 8%) e delle emissioni inquinanti (in linea con la Euro 4). Il nuovo propulsore sviluppato da Ducati promette anche ampi periodi di manutenzione, che variano da 15.000 km (o un anno) per la manutenzione ordinaria a 30.000 km per la registrazione delle valvole.

 

NUOVO TELAIO, ELETTRONICA DA SUPERBIKE

L’esclusivo bicilindrico DTV è ospitato in un nuovo telaio, ridisegnato sia nel traliccio di tubi in acciaio sia nella zona centrale/posteriore (in pressofusione di alluminio con gli attacchi integrati per le valigie), senza però variare sensibilmente le quote vitali. Ducati ha voluto alzare il motore (+ 20 mm) per migliorare la luce a terra e, allo stesso tempo, abbassare la sella, che diventa regolabile su due posizioni (825 oppure 845 mm). Queste due operazioni hanno obbligato a riposizionare il serbatoio (sempre da 20 litri), che si “allunga” lateralmente fin quasi al cupolino.

L’impianto frenante è caratterizzato da una coppia di dischi anteriori da 320 mm, morsi da due pinze radiali monoblocco Brembo (la versione S monta le M50 e adotta dischi da 330 mm).

La Multistrada continua ad essere la bandiera tecnologica di Ducati anche con la versione 2015 e infatti le novità dal punto di vista dell’elettronica sono molte, soprattutto per quanto riguarda la versione S. Oltre ai già presenti riding-mode (Sport, Touring, Urban e Enduro), la enduro stradale della Casa bolognese ora monta anche:

  • Cornering ABS: ovvero l’ABS che funziona anche in curva in base all’angolo di piega; ottimizza la potenza frenante della ruota anteriore e di quella posteriore anche in situazioni critiche.
  • Cruise control: per rendere più comfortevoli i lunghi tragitti autostradali.
  • Ducati Wheelie Control DWC): il controllo dell’impennata regolabile su 8 livelli; deriva da quello montato sulla Panigale Superleggera.
  • Ducati Traction Control (DCT): il controllo di trazione evoluto aumenta le prestazioni e la sicurezza (il sistema consente di scegliere tra 8 diversi livelli).
  • Cornering light: luci che si accendono in piega per illuminare l’interno della curva, utili di notte.
  • Ducati Skyhook System (DSS): le sospensioni semiattive evolute che modificano l’assetto della moto in maniera istantanea in base al tipo di guida e al fondo stradale.

 

TECNOLOGIA E PRATICITÀ

Tutte le informazioni dei sistemi elettronici sono fornite dal cruscotto: la versione base monta un display LCD mentre la S è dotata di uno schermo full color TFT da 5”. In condizioni statiche è possibile accedere tramite il blocchetto di sinistra sul manubrio ad un menù di “setting” per l’attivazione e la regolazione delle varie funzioni, tra cui DTC e DWC personalizzati e tre livelli di intervento dell’ABS Cornering.

Tra le tante novità tecnologiche, emerge anche l’Accensione Hands Free: la Multistrada è messa in moto da una chiave elettronica, che può essere anche tenuta comodamente in tasca durante la guida.

Per concludere il ricco pacchetto di contenuti elettronici, la Casa di Borgo Panigale ha creato la Ducati Multimedia System: una app dedicata gestisce telefonate, musica e interfoni direttamente dalla strumentazione, e permette di visualizzare sullo smartphone un’infinità di dati relativi alla guida (angoli di piega, tempi di percorrenza da un punto A a un punto B, percentuale di apertura del gas, accelerazioni positive e negative ecc. ecc.), proprio come un vero pilota.

 

QUATTRO MOTO IN UNA

La nuova Multistrada 1200monta il Ride by Wire che consente di utilizzare quattro diverse mappature per regolare l’erogazione di potenza.

 

Sport

  • Massima potenza (160 CV) e coppia (136 Nm)
  • Assetto sportivo nelle versioni S
  • Intervento ridotto del Ducati Traction Control e del Ducati Wheelie control
  • Livello 2 dell'intervento ABS
  • Rilevamento del sollevamento della ruota posteriore disattivato
  • Funzionalità Cornering attivata

 

Touring

  • Potenza massima di 160 CV
  • Erogazione del motore è più morbida e progressiva
  • Incremento del livello di intervento di DTC e DWC
  • ABS settato sul livello di interazione 3 e frenata combinata
  • Funzione Cornering attiva
  • Nelle versioni S, viene programmato automaticamente un assetto delle sospensioni ideale per lunghi tragitti

 

Urban

  • Potenza ridotta a 100 CV
  • DTC e DWC passano al livello di intervento molto elevato
  • ABS settato sul livello 3
  • Rilevamento del sollevamento attivato e ottimizzazione della frenata combinata
  • Funzionalità Cornering attiva

 

Enduro

  • Potenza a 100 CV
  • Intervento del DSS Evolution configurato per una gestione specifica
  • DTC e DWC al livello inferiore di intervento
  • ABS settato al livello 1 con funzionalità di rilevamento del sollevamento della ruota posteriore disattivato
  • ABS sulla ruota posteriore disabilitato
  • Funzionalità Cornering disattivata

 

DISPONIBILITÀ E COLORI

La Multistrada 1200 2015 farà il suo ingresso nelle concessionarie ufficiali a marzo e sarà disponibile in ben 5 versioni:

  • Base
  • S Sport, con accessori sportivi come lo scarico Termignoni e varie parti in carbonio
  • S Touring, con diversi optional turistici (borse, cavalletto centrale, manopole riscaldate…)
  • S Urban, arricchita da accessori da città tipo la borsa da serbatoio, il top case…
  • S Enduro, con optional furistradistici (come i faretti aggiuntivi, le barre paramotore, le pedane da enduro…)

 

Due le colorazioni: rosso (sia la versione base che la S) e bianco (solo la S, con telaio rosso).

Principali dotazioni

PRINCIPALI DOTAZIONI DI SERIE FAMIGLIA MULTISTRADA

Multistrada 1200

Colorazioni

  • Rosso Ducati con cerchi ruota neri

 

Dotazioni

  • Nuovo motore Ducati Testastretta DVT
  • Inertial Measurement Unit (IMU)
  • Impianto frenante Bosch-Brembo ABS 9.1ME Cornering
  • Electronic cruise control
  • Riding Modes
  • Ride-by-Wire Power Modes (PM)
  • Ducati Wheelie Control (DWC)
  • Ducati Traction Control (DTC)
  • Sella pilota regolabile in altezza
  • Cruscotto LCD

 

Multistrada 1200 S (e 1200 S D|air)

Colorazioni

  • Rosso Ducati con cerchi ruota neri
  • Iceberg White con cerchi ruota neri

 

Dotazioni

  • Nuovo motore Ducati Testastretta DVT
  • Inertial Measurement Unit (IMU)
  • Impianto frenante Bosch-Brembo ABS 9.1ME Cornering
  • Dischi anteriori da 330 mm di diametro con pinze radiali a 4 pistoncini Brembo M50
  • Electronic cruise control
  • Ducati Multimedia System (DMS)
  • Riding Mode
  • Ride-by-Wire Power Modes (PM)
  • Ducati Wheelie Control (DWC)
  • Ducati Traction Control (DTC)
  • Sella pilota regolabile in altezza
  • Sospensioni elettroniche semi-attive Sachs (anteriore e posteriore): Sistema Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution
  • Faro anteriore full LED con Ducati Cornering Lights (DCL)
  • Cruscotto con schermo full-TFT a colori da 5”
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli