Ducati Hypermotard SP: nuova livrea Ducati Corse (tutte le foto)

Troy Bayliss e Carlos Checa hanno svelato al WDW 2014 la nuova tinta “bianco/rossa” che anche la motard bolognese adotta dopo la Multistrada Pikes Peak e la 1199 Superleggera. Arriva a settembre, il prezzo non cambia

Ducati hypermotard sp: nuova livrea ducati corse (tutte le foto)

Il WDW 2014 è stato un importante momento non solo per la passione ducatista applicata alle corse e alla “filosofia”. Ducati è per molti un modo di vivere, e certamente non sarà la Casa ad ignorare questa tendenza (anzi…), ma soprattutto qui si parla di un’azienda che fa moto. E al massimo raduno mondiale per la Ducati, non potevano mancare le anteprime di nuovi modelli. A Misano c’è stata infatti quella “a porte chiuse” della Scrambler, mentre gli appassionati hanno potuto ammirare live la primizia per quanto riguarda la Hypermotard: la SP nella nuova livrea Ducati Corse.

 

PRESENTATA DAI CAMPIONI

Sono stati Troy Bayliss e Carlos Checa a svelare la novità al pubblico del WDW, in anteprima mondiale: 4 titoli mondiali SBK (2001, 2006 e 2008 Troy, 2011 Carlos) per esaltare nel giusto modo la nuova livrea della più sportiva delle motard bolognesi.

Della famiglia Hypermotard abbiamo già abbondantemente parlato (qui la tecnica e il nostro video test; mentre invece qui trovate il video del lancio al banco), quindi ci soffermiamo solo sull’estetica, secondo noi parecchio riuscita (guardate la gallery).

 

LOOK VINCENTE ED ESCLUSIVO

Si tratta dell’abbinamento bianco/rosso già visto sulla Multistrada 1200 Pikes Peak, versione speciale per celebrare le vittorie dell’endurona bolognese nella più famosa cronoscalata, dove anche quest’anno Ducati ha raccolto vittorie e podi) e sulla 1199 Superleggera (il nostro test esclusivo e il video dell’accelerazione da fermo).

A nostro parere, questa livrea è molto riuscita, perché riesce a donare slancio e leggerezza alle linee, specie all’anteriore, infondendo un ulteriore, evidente tocco di sportività ammantato di un inconfondibile family feeling.

 

TECNICA INVARIATA (QUINDI OTTIMA)

Riassumendo le caratteristiche tecniche della Hypermotard SP (che rimangono invariate), il motore resta il bicilindrico ad “L” di 821 cc e 110 CV, lo stesso che equipaggia la nuova Monster 821 (qui il nostro test anteprima). La presenza dell’elettronica è massiccia, con i riding mode (Race 110 CV – “HIGH”, Sport 110 CV - “MEDIUM” e Wet 75 CV - “LOW”) e il Ducati Safety Pack (DSP) con ABS a 3 livelli e Ducati Traction Control a 8 livelli.

L'Hypermotard SP, che pesa 171 kg, monta all’anteriore una forcella pressurizzata Marzocchi a steli rovesciati da 50 mm completamente regolabile, mentre al posteriore c’è un monoammortizzatore Öhlins, anch’esso completamente regolabile, con serbatoio “gas” integrato. Le ruote vedono cerchi a tre razze Marchesini in alluminio forgiato calzare pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa SP, mentre altri componenti esclusivi sono il manubrio in alluminio a sezione variabile, il parafango anteriore e le cartelle motore in carbonio, la pompa radiale anteriore con leva regolabile in 5 diverse posizioni.

 

IL PREZZO NON CRESCE

L’Hypermotard SP nella nuova colorazione sarà disponibile dai concessionari da settembre al prezzo di 14.990 euro chiavi in mano, lo stesso della precedente versione che sostituisce ed è disponibile, allo stesso prezzo, anche nella versione depotenziata.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA