SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Ducati Diavel

Comunicati i prezzi della Ducati Diavel: 16.990 euro per la standard e 19.990 per la Carbon. Il Testastretta che eroga 162 CV e 13 kgm di coppia. Qui il video ufficiale.

Ducati diavel

CLICCA PER LEGGERE IL TEST DELLA DUCATI DIAVEL

 

La Ducati Diavel arriverà a fine gennaio; i prezzi saranno 16.990 per la versione base e 19.990 per la Carbon. E' una muscle bike con 162 CV di potenza massima dichiarata e 127,5 Nm di coppia (13 kgm), erogati dal motore Testastretta 11°. Il propulsore è stato aggiornato nei condotti di aspirazione e di scarico e ha una nuova curva di erogazione, studiata per essere lineare, ma anche offrire tanta coppia ai bassi regimi. La Ducati Diavel ha l’acceleratore elettronico di tipo ride by wire. Per avere una maggiore fruibilità della potenza e una guida più fluida, i tecnici hanno rivisto l’incrocio delle valvole. L’angolo di incrocio è l’intervallo di rotazione dell’albero motore (misurato in gradi) durante il quale le valvole di aspirazione e di scarico rimangono aperte simultaneamente. Tale incrocio si verifica tra la fine della fase di scarico e l’inizio della fase di aspirazione. Nei motori sportivi, su cui si cerca la prestazione esasperata, si hanno alti valori di questo parametro. Nel motore Testastretta 11°, invece, tale angolo è stato ridotto - rispetto al motore Testastretta Evoluzione che equipaggia al Ducati 1198 - da 41° a 11°, poiché l’obiettivo era ottenere un’erogazione regolare e più coppia ai bassi.

Il Testastretta 11° ha due radiatori laterali e una pompa dell’acqua con un diametro di 64 mm. I condotti di scarico sono sovradimensionati e hanno un diametro di 58 mm. L’impianto di scarico utilizza uno schema 2-1-2 e termina nei due silenziatori a cannone sovrapposti.

 

La ciclistica è composta da un telaio a traliccio in tubi di acciaio di diametro grosso e spessore ridotto, con piastre laterali in alluminio fuso. La misura dell’interasse è di 1.590 mm. La forcella è una marzocchi, completamente regolabile nel freno idraulico in compressione ed estensione e nel precarico molla, con steli da 50 mm di diametro, rifiniti in materiale antiattrito al carbonio diamantato DLC nero. Il monoammortizzatore è della Sachs ed è collocato in posizione basse ed orizzontale. L’avancorsa è di 130 mm e la misura dell’offset è di 24 mm.

I cerchi sono a quattordici razze da 17 pollici. All’avantreno, il canale è da 3,5 pollici, mentre al retrotreno è da 8 pollici, questo per consentire il montaggio del gommone da 240 mm di sezione, che caratterizza la Diavel. Davanti è montato uno pneumatico da 120/70x17 con battistrada ridisegnato per migliorare le prestazioni sul bagnato, mentre dietro lo pneumatico misura 240/45.

L’impianto frenante utilizza all’anteriore un doppio disco flottante da 320 millimetri su cui agiscono due pinze ad attacco radiale della Brembo a quattro pistoncini, mentre al posteriore il disco è singolo da 265 millimetri ed è azionato da una pinza a due pistoncini, sempre di produzione Brembo. 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA