di Giorgio Sala - 30 maggio 2019

Dovizioso: "L'obiettivo è vincere al Mugello, Ducati in ottima forma"

Dovizioso, durante la conferenza stampa che precede il GP d'Italia, ha parlato dello stato di forma di Ducati in MotoGP e della prima vittoria al Mugello. Oltre al Dovi, hanno parlato Rossi, Marquez, Petrucci e Miller
Il Gran Premio d'Italia si è ufficialmente aperto con la tradizionale conferenza stampa che precede le prime prove libere (cliccate qui per gli orari TV delle gare). I piloti della MotoGP che hanno parlato ai microfoni sono stati Marc Marquez, Andrea Dovizioso, Valentino Rossi, Danilo Petrucci e Jack Miller. Di seguito trovate tutte le dichiarazioni dei piloti durante la conferenza stampa al Mugello.

ANDREA DOVIZIOSO

"Sicuramente il nostro obiettivo è vincere. Gli ultimi anni abbiamo fatto molto bene, sia io sia Ducati, e tutte le Desmosedici sono molto forti: quest’anno però anche Suzuki e Yamaha sono forti, ci sono molti piloti che potranno lottare per il podio e per la vittoria. È prioritario lavorare bene durante il weekend, penso che la nostra base sia ottima, anche se dobbiamo migliorare qualcosa sul set up. Vogliamo vincere, ma per farlo dobbiamo essere intelligente e fare del nostro meglio

Questo weekend correrò il GP numero 300 della mia carriera. Fortunatamente negli ultimi 2-3 anni ho vinto molto e ho centrato risultati molto importanti, tra queste sicuramente spicca la vittoria nel 2017 al Mugello è stato veramente un grande obiettivo, qualcosa di magico
".

VALENTINO ROSSI

"È sempre difficile capire prima del weekend come sarà la nostra gara, soprattutto qua al Mugello dove arriviamo ogni anno in situazioni diverse. Lo scorso anno andavo forte, il potenziale c’è anche quest’anno. La Yamaha è migliorata su alcune aree ma anche gli altri lo hanno fatto, come ha detto Dovi quest’anno c’è tantissima gente competitiva che può fare bene.

Il Mugello è la gara più speciale del 2019 per me ma anche per tutti i piloti italiani. Anche Misano lo è, ovviamente, ma qui è più speciale perché si tratta di un tracciato unico, che è sempre stata la casa del GP d’Italia. L’atmosfera, i fan e quello che accade la domenica è emozionante ed è essenziale per me dare sempre il massimo
".

MARC MARQUEZ

"Dal Qatar ad oggi siamo sempre migliorati ad ogni GP, e qui al Mugello mi trovo in ottima forma. Mi sento bene in sella alla Honda, è un circuito dove le RC213V fanno un po’ fatica ma ciononostante sono sempre riuscito ad ottenere discreti risultati. Quest’anno abbiamo un pacchetto molto competitivo, soprattutto con un buon motore, sicuramente lotteremo per il podio.

Nel 2014 ho centrato la vittoria, nel 2016 ho perso la lotta con Lorenzo sul rettilineo finale. Gli ultimi due anni invece ho riscontrato problemi con l’anteriore, ma quest’anno le gomme e la moto sono decisamente migliori, penso saremo in grado di gestire tutto meglio. Analizzeremo gli avversari per capire dove siamo più forti rispetto a loro: è comunque una gara importante per Ducati e i piloti italiani che vogliono fare bene davanti al proprio pubblico. Per me è una gara come un’altra, come sempre cercherò di dare il 100%
".

DANILO PETRUCCI

"Il podio di due settimane fa mi ha aiutato ad essere più sicuro e fidarmi di più durante il weekend, ho anche imparato molto a concentrarmi e ad essere più rilassato. Sono felice di aver ritrovato la fiducia in sella, sono molto emozionato per questa gara al Mugello. Proverò a fare del mio meglio, come sempre: la gara del GP d’Italia è sempre qualcosa di speciale. Sarà dura, ma ce la metteremo tutta.

Nel 2017 è stato il momento più emozionante: finire sul podio al Mugello in MotoGP è sempre stato il mio sogno. Lo scorso anno è stata una gara difficile, ho recuperato diverse posizioni ma alla fine la gomma mi ha abbandonato. Quest’anno mi sento più forte, voglio essere veloce sin da subito per fare bene domenica
".

JACK MILLER

"Ho fatto un 4° posto a Le Mans, un tracciato nel quale sono sempre stato competitivo e che si adatta molto al mio stile. Qua al Mugello è una gara importante per Ducati, siamo stati veloci lo scorso anno, però non sono mai fortunato qua, quindi spero di dare valore ad un pacchetto davvero competitivo. Ho imparato tantissimo in questo inizio di stagione, e spero di riuscire ad essere tra i piloti di testa.

Lo scorso anno eravamo sempre velocissimi ed in gara sono stato colto di sorpresa nei giri iniziali, dovrò iniziare con calma e soprattutto ricordarmelo domenica. Il fatto è che la gomma lasciata dalle Moto2 rende il tracciato scivoloso
".
1/27 MotoGP 2019, Le Mans
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli