Dovizioso: "Ho preso qualche schiaffo, ma ho saputo ridarlo più forte"

Andrea Dovizioso si dice felicissimo di come lui e il team abbiano saputo gestire la "doppia gara" di Valencia. Il Dovi ammette, però, che devono lavorare ancora molto per poter raggiungere Marquez
1/21 MotoGP 2018, Valencia: Dani Pedrosa - Honda
Con la vittoria di Valencia Andrea Dovizioso ha regalato a Ducati la 50a vittoria in MotoGP. È stata una gara perfetta quella del Dovi che, insieme al suo Team, ha saputo gestire alla perfezione la "doppia gara" spagnola.

Ecco le parole di Andrea: “Quella di oggi è stata veramente una vittoria spettacolare: finalmente sono riuscito a vincere a Valencia, che per me e per la Ducati è sempre stata una pista piuttosto ostica. La prima gara è stata molto difficile, perché Rins era partito davvero forte. Io però sono rimasto calmo ed ho recuperato su di lui, ma anche Rossi stava rimontando ed era molto veloce per cui ho dovuto gestire la situazione mentre la pioggia aumentava giro dopo giro. Abbiamo fatto un passo in avanti con le modifiche tra gara 1 e gara 2, se ci riesci in momenti così delicati significa che come team hai la situazione sotto controllo e che c'è grande fiducia tra noi. Abbiamo fatto un piccolo cambiamento e sono riuscito a mettere in difficoltà gli altri. A differenza di Rins e Rossi siamo riusciti a mettere le gomme nuove risparmiandole nel weekend, si tratta di piccole decisioni che però fanno la differenza. Sono davvero contento di come abbiamo lavorato insieme alla squadra e di aver regalato loro questa vittoria, che fa bene all’umore di tutti. È stato davvero un bel modo di finire la stagione!”.

Facendo un bilancio della sua carriera e della sua stagione Dovizioso ha dichiarato: "Mi è capitato più volte di ricevere degli schiaffi e di accusare il colpo, senza riuscire a reagire. Quest'anno invece è successo l'opposto: ho preso qualche schiaffo, ma ho saputo ridarlo più forte e sono riuscito a finire la stagione senza ematomi". Buttando uno sguardo al futuro, invece: "Stiamo lavorando da tempo sulla moto, piano piano siamo migliorati, ma non basta per raggiungere Marquez. Quello che avremo di nuovo nei test a Valencia non credo faccia tanta differenza, dovremo essere molto bravi a lavorare sulle piccole rifiniture".

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA