Dovizioso: “Sono contento e incazzato!”

Sono molti i piloti usciti ottimisti dalla sessione che ha determinato la griglia di partenza del GP del Qatar 2014. Raggianti i 3 della prima fila; il Dovi attende la gara con fiducia; Jorge e Dani risalgono; perfino Valentino trova punti positivi

Dovizioso: “sono contento e incazzato!”

Ecco le dichiarazioni dei piloti dopo la sessione di qualifiche che ha regalato la prima casella in griglia a Marc Marquez (qui i risultati). In attesa della gara (qui gli orari TV) “leggiamo” lo stato d’animo dei protagonisti, cercando di intuire come potrà andare la gara. Molti di voi troveranno nelle parole di Rossi e soci anche lo spunto finale per lanciarsi nel pronostico di FantaMOTOCICLISMO, il nostro gioco che permette al migliore di voi di aggiudicarsi la possibilità di diventare tester di Motociclismo per un giorno. La “partita” riguardante il GP del Qatar è aperta, per sapere tutto sul nostro gioco e per partecipare cliccate sul pulsante arancione.

 

 

 

Marc Marquez

Sono davvero felice: questa pole è speciale per me, perché dopo essere tornato da un infortunio mi dà una grossa iniezione di fiducia. In ogni caso sappiamo che è domani il giorno che conta, è la gara che decide i punti, quindi dobbiamo restare molto concentrati. Per me sarà molto difficile fisicamente, perché non ho molta forza nella gamba e devo compensare con il braccio destro. Siamo soddisfatti per come è andata oggi, sembra che abbiamo trovato un buon set-up, ma c’è ancora qualche dettaglio da sistemare nel warm up. Sarà difficile, perché molti piloti hanno un passo nello stesso decimo, ma cercheremo di fare una buona gara.

 

Alvaro Bautista

Per me questa seconda posizione è come una pole position, perché in questo circuito ho sempre sofferto in passato. Nel corso di questo weekend mi sono invece sempre sentito a mio agio in sella, riesco a divertirmi rimanendo sempre nelle prime posizioni in ogni sessione di prove: questo significa che abbiamo lavorato molto bene nei test invernali. Peccato soltanto aver perso la pole position per così poco: Marquez è stato bravo nel finale a superarci. Mi aspetto una gara molto dura, ma sicuramente interessante, perché ci sono molti piloti che possono vantare lo stesso ritmo. A maggior ragione, è importante poter partire dalla prima fila. Spero di continuare a divertirmi come fatto finora: proverò a lottare con il gruppo dei migliori cercando di conquistare il podio. Non sarà facile, ma ci proveremo!.

 

Bradley Smith

Venerdì siamo partiti sicuramente con il piede sbagliato. Per fortuna nella brutta caduta non ho riportato conseguenze e siamo arrivati molto fiduciosi nelle FP4. Espargarò e Marc giocavano un po' al gatto col e topo. Io non volevo rischiare nulla, avevo le gomme che si stavano raffreddando, altrimenti avrei potuto fare secondo. Ma sono contento ugualmente di questa terza posizione ed emozionato per la gara. Partire bene è importante, vediamo cosa succede.

 

Andrea Dovizioso

Sono contentissimo del tempo che ho fatto ma incazzato perché non ho fatto il giro perfetto, ho sbagliato la curva 12 e in confronto al giro prima almeno un decimo lì l’ho lasciato. Quando vedi 1.54 è bello, sei contento, però quando senti di aver lasciato in giro qualcosina ti viene rabbia. Quando sai che puoi fare qualcosina di più e si è tutti vicini da’ fastidio, però il tempo è assolutamente buono, abbiamo fatto un bel lavoro. Sapevamo di essere competitivi in qualifica e siamo stati veloci quando dovevamo esserlo e quindi fino adesso è stato un buon lavoro. Sappiamo che domani sarà molto dura però come passo siamo in tanti molto vicini. E’ un weekend un po’ particolare da interpretare. siamo riusciti a migliorare significativamente, come avevamo già dimostrato negli ultimi test. Siamo più veloci rispetto all’anno scorso e anche come passo siamo più vicini agli altri. Credo che la gara sarà molto dura: cercherò di partire bene dalla seconda fila ma sicuramente dovremo stringere i denti per 22 giri. Credo però che, a differenza dello scorso anno, domani potremo giocarci delle buone posizioni. Secondo me succederanno delle belle cose in gara domani

 

Jorge Lorenzo

Stiamo migliorando poco a poco per adattarci alla situazione. Ovviamente stiamo ancora avendo problemi con il grip al posteriore, ma ci stiamo comunque avvicinando ai top riders. Abbiamo conquistato una buona posizione per la gara, quinto in griglia è buono per la partenza. Ci sono sei piloti in un decimo di secondo e la gara sarà molto lunga, quindi, se riusciremo a fare un altro step con la moto, saremo in grado di lottare per il podio o addirittura una vittoria, il che sarebbe incredibile viste le circostanze.

 

Dani Pedrosa

La sessione di qualifica è stata davvero combattuta, soprattutto negli ultimi giri. Guardando le cose oggettivamente, abbiamo un buon ritmo e siamo riusciti a fare anche un bel giro veloce in qualifica, anche se alla fine siamo solo sesti per un margine veramente ristretto. Dobbiamo restare ottimisti, credere nel lavoro che abbiamo fatto qui finora in questo weekend, e in gara daremo tutto quello che abbiamo per fare bene nella prima corsa della stagione.

 

Stefan Bradl

Il distacco dai primi è stato ridotto e questo è davvero positivo. È stato un turno di qualifiche intenso e combattuto con molti piloti sullo stesso passo. Noi puntavamo al quinto posto ma il settimo va bene ugualmente perché non siamo affatto lontani dal gruppo lì davanti. Considerando le nuove regole e la situazione attuale con Pedrosa, Rossi e Lorenzo che girano con il mio passo, penso che sarà una gara insolita ed eccitante con diversi piloti a battagliare nello stesso gruppo. Adesso è difficile fare una previsione.

 

Aleix Espargaro

Sono triste perché sapevo di avere tutto il potenziale per fare bene. Sono andato forte anche nel quarto turno di libere con gomme dure, ma quando ho messo la morbida, non ho ritrovato le stesse sensazioni. Non avevo feeling davanti e sono caduto, perdendo l’anteriore. Sono rientrato in pista e ho spinto nuovamente. Stavo andando fortissimo e nel T4 ero un decimo più veloce della pole, quando sono scivolato la seconda volta. È stato un mio errore e avrei voluto regalare un bel piazzamento al team, che invece dovrà lavorare fino a tarda notte per riparare le moto. Abbiamo perso un’occasione, ma sono sicuro che ce ne saranno altre durante la stagione. Sarà una gara più difficile del previsto. Sarà importante partire bene e recuperare subito posizioni per non perdere il contatto con i primi.

 

Cal Crutchlow

Se mi avessero detto che sarei stato a tre decimi dalla pole non ci avrei mai creduto. Anche se l’ottavo posto in griglia non è la posizione dove vogliamo essere, ho girato più forte dello scorso anno, e quindi la mia prestazione non è male. Per quanto riguarda il passo di gara, vorrei riuscire a girare intorno a 56.5 per tutti i 22 giri, ma non sarà facile. Abbiamo trovato una buona soluzione di set-up, allungando leggermente la moto ma perdendo un po’ di grip, però il tutto rende la moto più stabile e su questo circuito è importante perché quando le gomme iniziano a calare dopo alcuni giri, c’è bisogno di una moto stabile. Venerdì non avevo guidato bene e il feeling con la mia GP14 non era buono, ma la squadra ha lavorato sodo e le cose sono andate molto meglio.

 

Valentino Rossi

Non sono molto soddisfatto perché sono solo in decima posizione, ma comunque sono solo a mezzo secondo dalla pole e il mio tempo sul giro non è poi così male. Sono migliorato molto. Abbiamo lavorato bene sulla moto, e alla fine 1′55.0 non è poi così male: sono stato sette decimi più veloce rispetto allo scorso anno, quindi abbiamo fatto un buon passo avanti. Il problema è che c’è grande equilibrio: siamo tutti molto vicini, con 12 piloti in mezzo secondo. In gara dobbiamo essere pronti a tutto, perche tutto può succedere. Il ritmo è molto simile per tutti tranne che per Marquez, che è stato davvero impressionante e ha fatto un buon lavoro. Anche gli altri ragazzi, Pedrosa e Lorenzo, non sono molto lontani, quindi dobbiamo essere pronti a tutto e cercare di partire forte sin dai primi giri!

 

Andrea Iannone

Sono fiducioso. Sono andato bene nelle FP4, avevo un buon tempo.  Nelle Q2 sono partito subito forte, purtroppo sono stato costretto a rallentare un paio di volte a causa del traffico, e nell’ultimo giro stavo migliorando ma mi sono dovuto  fermare per problema tecnico. Domani c'è la gara,credo di riuscire a fare bene. Ringrazio il team e la Ducati.

 

Pol Espargaro

Sono felice della mia prestazione nella mia prima qualifica. Dopo il crash di venerdì c’è voluto un po’ per riprendere il ritmo, ma ora ho di nuovo il giusto feeling con la moto. Certo, la gara potrà essere diversa, ma mi la qualifica è stata ok. Sfortunatamente ci siamo dovuti misurare in Q1, cosa che ci ha costretti a tenere una gomma anteriore usata per la sessione finale: il grip non era lo stesso e non potevo spingere come al solito in entrata di curva, che è il punto forte della Yamaha. Ad ogni modo, sono solo a 6 decimi dalla vetta, mezzo secondo da Jorge e meno di un decimo da Valentino. Direi che posso essere soddisfatto, anche perché credo che il mio giro veloce in qualifica sia molto vicino al mio passo di gara.

 

Nicky Hayden

Non mi aspettavo di scendere sotto 1’55, soprattutto per i problemi avutii nel T4. Comunque non né stato sufficiente per entrare direttamente in Q2. Mi sarebbe piaciuto cominciare la stagione da una posizione migliore, ma per noi è tutto nuovo, quindi devo essere in qualche modo soddisfattoo e continuare a lavorare. Sarà una gara dura, cercherò di partire bene e di restare veloce e costante per tutti i 22 giri. Non ho guardato molto gli altri, così i primi giri saranno interessanti. Speriamo di imparare molto e raccogliere dati utili per il futuro.

 

Colin Edwards

In qualifica ho girato più veloce che nei test, ma ho un miglior feeling con la gomma dura rispetto alla morbida, così non sono riuscito a fare un passo avanti nelle qualifiche. Sto cercando di adattare il mio stile a questa moto, ma ancora non mi viene naturale, soprattutto quando sono più sotto pressione. Non riesco a far girare la moto come vorrei e questo rimane  il problema principale. Continueremo a lavorare nel warm up e darò il meglio in gara.

 

Scott Redding

Sono soddisfatto per quanto riguarda i miglioramenti mostrati, anche se purtroppo sono stato rallentato da un problema all’elettronica proprio mentre ero impegnato nella sessione di qualifica. Quando sono entrato in pista ho avvertito qualcosa che non andava: il motore tagliava continuamente potenza, perciò sono rientrato ai box per cercare di risolvere il problema, che però è rimasto anche nella mia seconda uscita. A quel punto sono salito sulla seconda moto, con la quale ho siglato il mio giro più veloce, ma purtroppo ho avuto una sola occasione perché ormai era rimasto poco tempo. Sono contento anche perché mi sono trovato ancora meglio con la moto n.2, che riutilizzerò nel warm up, durante il quale cercheremo anche di capire quale gomma utilizzare per la gara. Sarebbe bello prendere qualche punto.

 

Yonny Hernandez

Sono molto deluso, sono caduto troppe volte questo fine settimana. Non è un  weekend positivo per me, ora spero nella gara. La moto la sento a posto sono contento della messa a punto. Lavorerò per andare meglio domani, non ho più dolori fisici. In gara  voglio finire nella “zona punti” della classifica.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA