Statistiche web
16 March 2009

Dovizioso: “È dura da ufficiale: fai lo sviluppo non solo il set up ”

Al Palazzetto dello Sport di Madrid, sabato 14 marzo, in occasione del Mondiale di Trial Indoor, Honda Racing Corporation ha presentato tutte le attività sportive del 2009. Tra le varie specialità anche la MotoGP, rappresentata da dovizioso che ha svelato la nuova RC212V, di cui ha detto: “ la moto è un po’meglio: il motore è più potente e abbiamo provato un telaio diverso che funziona”.

Dovizioso: “è dura da ufficiale: fai lo sviluppo non solo il set up ”




Milano 16 marzo 2009
– Al Palazzetto dello Sport di Madrid, sabato 14 marzo, in occasione del Mondiale di Trial Indoor, Honda Racing Corporation ha presentato tutte le attività sportive del 2009. Tra le varie specialità anche la MotoGP, in rappresentanza della quale ha parlato Andrea Dovizioso dal vivo e Daniel Pedrosa in teleconferenza, perché ancora impossibilitato dal muoversi, dopo l’operazione fatta al ginocchio. Dovi è entrato al Palazzetto in sella ad una moto da trial, affiancato dal campione iridato Toni Bou, e una volta sul palco ha svelato la Honda RC212V 2009.

Per Andrea è ancora difficile fare i conti con le proprie responsabilità: “Entrare a far parte di un team ufficiale era il mio sogno e sono ben contento di averlo realizzato, ma qui le cose cambiano e di molto, perché sei direttamente responsabile dello sviluppo della moto anziché dover pensare solo a correre il più velocemente possibile, con una minima messa a punto, come avviene in un team privato. La richiesta è molto più elevata. Dopo i test in Malesia e in Qatar la moto è un po’ meglio: il motore è più potente e abbiamo provato un nuovo telaio che funziona, perché ci dà un buon feeling e la sensazione di trasmettere bene il comportamento dell’ avantreno, in più non è cedevole e fornisce un buon appoggio”.

Dispiaciuto di dover parlare ai suoi tifosi attraverso un monitor, Daniel Pedrosa ha raccontato come si sente: “Sto meglio e guardo alla situazione con pazienza, perché potrò cominciare a flettere la gamba solo tra due settimane. Questo è il motivo per cui non sono presente a Madrid. Devo stare a riposo e questo è ciò che deve tenere sempre ben presente chi si torva nella mia situazione. Mi piacerebbe poter essere più in forma per poter fare altri test, ma mi sa che dovrò trovare il sistema di prepararmi l’obiettivo è quello di essere in griglia di partenza al Gran Premio del Qatar”. Dovizioso, invece, testerà ancora nelle prove di Jerez (Spagna), previste dal calendario prima dell’inizio di stagione a Losail, fissato per il 12 aprile, data del GP del Qatar.
© RIPRODUZIONE RISERVATA