SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Domenico Fasanella vince la Coppa della Nazioni 2013

In sella all’unica Suzuki GSX-R 600 in gara, il laziale del team Suriano ha guadagnato la vittoria nella Cup of Nation, trofeo in tre tappe con moto Stock organizzato dal team Yakhnich

Domenico fasanella vince la coppa della nazioni 2013

Tra i numerosi trofei che ruotano attorno al Campionato mondiale Superbike, c’è anche l’International Cup of Nation (Coppa della Nazioni). Per chi lo non conoscesse, questo trofeo è organizzato dalla struttura russa Yakhnich Motorsport, impegnata nel campionato mondiale Supersport assieme ai piloti Sam Lowes e Vladimir Leonov. Le regole di partecipazione sono semplici: la moto deve essere in configurazione Stock e i piloti ammessi al via non devono aver ottenuto risultati di rilievo in campionati nazionali o internazionali nei tre anni antecedenti l’iscrizione.

 

UN ITALIANO DAVANTI A TUTTI

La Cup of Nation è nata nel 2011 e da quest’anno  ha acquisito la licenza FMI. Viene corsa su tre gare: Imola, Mosca e Nürburgring. Domenica 1 settembre l’italiano Domenico Fasanella, pilota del Team Suriano impegnato nel mondiale Supersport, è riuscito a vincere il trofeo: in sella sua Suzuki GSX-R 600, l’unica schierata in griglia di partenza, il laziale non è mai sceso dal podio nei tre appuntamenti, aggiudicandosi rispettivamente un primo, un secondo e un terzo posto.

 

Felicissimo del risultato, Fasanella è rimasto sorpreso dal motore e dalla facilità di guida della 600 cc della Casa di Hamamatsu: “Mi ha stupito subito, in tutti i sensi. Il motore, innanzitutto, ha una coppia formidabile, spinge sempre a qualsiasi regime. La moto poi è facile da guidare e con un avantreno incredibilmente preciso e sincero. Sì, se devo elencare i pregi della moto metto al primo posto proprio la facilità di guida, entusiasmante, tanto che andare forte sembra davvero facile. Trasmette feeling immediato, e si è rivelata competitiva in senso assoluto, come dimostra la varietà di moto schierate al via della Coppa.”

 

Di Suzuki non se ne vedono tante nel mondo delle corse: nel Motomodiale continuano i collaudi della nuova XRH-1 (correrà nel 2015), in Supersport e Stock 600 sono una paio in totale, in Superbike corrono solo le due guidate da Leon Camier e Jules Cluzel del Team Fixi Crescent Suzuki, nella Cup of Nation Domenico Fasanella era l’unico pilota in sella alla GSX-R 600 ed è riuscito a trionfare davanti alle migliori 600 cc supersportive al mondo. Viene forse sottovalutato il potenziale della supersport di Hamamatsu le corse non sono il suo habitat naturale? L’anno scorso l’abbiamo testata e qualcosa abbiamo scoperto (clicca qui per la comparativa delle 600 cc a Monza).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA