di Giuseppe Cucco - 24 settembre 2016

Il Passo Sella chiuso alle moto (e alle auto) nel 2017

Divieto alle moto sui passi dolomitici: nel 2017 il Passo Sella chiuderà al traffico di moto e auto per 10 giorni. Durante i “Dolomiti Green Days” potranno accedere al valico solamente mezzi pubblici o quelli spinti da motore elettrico. Dopo il blocco sperimentale si deciderà se allungare il periodo di stop alla circolazione oppure estenderlo ad altri passi 

DOLOMITI GREEN DAYS

I passi montani in moto sono uno spettacolo: curve, panorami, il bar o ristorante in cima, la compagnia... Ma c'è chi si lamenta (nell'ormai lontano 2013 pubblicavamo questo sfogo) e magari agisce i concreto per limitare la presenza di moto e mezzi a motore in genere sui passi. Chi ha in mente di percorrere il prossimo anno i passi dolomitici in sella alla propria moto è così meglio che inizi ad organizzarsi fin da ora. Il CAI del Triveneto (Club Alpino Italiano), appoggiato dalla Fondazione Dolomiti Unesco e dall'Eurac di Bolzano (Accademia Europea, che ha portato avanti uno studio sul traffico in quelle zone), ha chiesto infatti che a moto e auto venga vietato il transito sul Passo Sella, sul Pordoi, sul Fedaia e su tutti gli altri grandi passi dolomitici. Questo a causa del traffico, che negli ultimi dieci anni è diventato sempre maggiore e, a detta di chi vuole il blocco, ha snaturato la bellezza di alcuni valichi alpini. Ovviamente la proposta ha subito sollevato un vero e proprio polverone e le varie associazioni turistiche, nonché i gestori delle attività commerciali si sono opposti a gran voce, sostenendo che un blocco totale ucciderebbe il turismo.

La loro tesi però  è stata ascoltata solo in parte e nei giorni scorsi gli assessori provinciali Mauro Gilmozzi (Infrastrutture e ambiente provincia di Trento), Florian Mussner (Mobilità prov. di Bolzano) e Richard Theiner (Ambiente provincia di Bolzano), insieme ai Comuni di Canazei di Fassa e Selva di Val Gardena, hanno ufficializzato i “Dolomiti Green Days”, ovvero la chiusura sperimentale per 10 giorni nell’estate 2017 del Passo Sella. I giorni di blocco del Passo serviranno come sperimentazione, e non è detto che se per gli organizzatori la cosa sembri funzionare, possano decidere di allungare il periodo di blocco oppure includere altri passi dolomitici. Durante il lasso di tempo in cui verrà chiuso il Sella (non sono ancora state ufficializzate le date) la circolazione sul nastro di asfalto sarà riservata a ciclisti, pedoni e ai veicoli elettrici; verranno inoltre organizzati una serie di eventi e manifestazioni e verrà incrementato il numero di mezzi pubblici che porteranno i turisti in vetta. Secondo gli ideatori dell’iniziativa non si tratta quindi di negare l’accesso ai passi, ma di istruire la gente ad un turismo sostenibile, più in linea con la filosofia di quei luoghi.
 
Insomma, dopo le polemiche sollevate dal CAI nei confronti degli enduristi, ora anche per chi ama godersi quattro curve in compagnia potrebbero arrivare tempi duri…

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie news