di Leonardo Hintermann - 29 settembre 2014

Distinguished Gentleman's Ride, il raduno più elegante d’Italia

Siamo stati all’edizione milanese dell’annuale incontro tra motociclisti che per un giorno si trasformano in gentleman... rider: moto bellissime e atmosfera molto chic, senza dimenticare il nobile intento benefico dell’organizzazione. Il nostro report e un mare di foto

Distinguished gentleman's ride, il raduno più elegante d’italia

Piazza San Babila, Milano, ore 9 del mattino: sembra una normale domenica in una città ancora addormentata, poi iniziano ad arrivare Harley, Moto Guzzi, Triumph, Ducati e tante, tantissime special, tutte accomunate dallo stile classicheggiante e vintage. I centauri scendono e sono tutti vestiti in maniera decisamente elegante per un raduno di moto: da ogni parte spuntano tight, Principe di Galles, smoking, baffi e cravatte. C’è chi osa un kilt, e chi sfoggia degli splendidi guanti da guida traforati in pelle. Non siamo tornati indietro nel tempo: ci troviamo al punto di partenza del Distinguished Gentleman's Ride.

 

CHE COS’É?

Il DGR è un raduno inizialmente nato in Australia, creato in primis per raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro alla prostata e in secondo luogo per raccogliere appassionati di moto classiche, d’epoca e special. L’iniziativa nasce nel 2012 e, parallelamente all’edizione australiana, sbarca presto anche in Europa: le prime edizioni europee sono quelle di Londra e Roma nel 2012 e riscuotono subito un grande successo, vuoi per il nobile scopo, vuoi per il particolare “dress&bike code” richiesto. Quest’anno il DGR è stato organizzato anche nella città della Madonnina tramite il Triumph Club Milano (già noto per il TCM City Tour che ogni anno raccoglie più di 300 Triumph) e con l’aiuto di molti sponsor: l’organizzazione si aspettava una buona affluenza, ma i pronostici sono stati stravolti quando alla partenza davanti alla sede di Brian&Barry, in Piazza San Babila, si sono presentati più di 500 elegantissimi (ed elegantissime) bikers pronti a rombare per le vie della città.

 

COME É ANDATA

Anche noi potremo dire “c’eravamo”: ci siamo presentati all’appello con una Triumph Bonneville molto “british” perfettamente in tono con lo stile del Ride, e dopo un rapido caffè offertoci dal negozio Brian&Barry che ha ospitato il punto di ritrovo del raduno, abbiamo iniziato a vedere dei veri capolavori su due ruote e i nostri  occhi hanno iniziato ad aprirsi pian piano, fino a restare spalancati: un tripudio di Guzzi, Ducati, Harley e BMW d’epoca, unite a numerose special su varie basi fino a raggiungere quello che (per noi) è stato il top: una replica perfetta in ogni dettaglio di Captain American, la moto con cui Peter Fonda attraversava l’America nel film Easy Rider. Inutile dire che ha ricevuto numerosi applausi e l’attenzione dei fotografi (la potete trovare anche nella nostra gallery). E non c’erano solo moto: in mezzo a ruote a raggi cromate, carburatori e filtri a cono c’era uno splendido pick-up in puro stle Hot Rod: insomma, un vero belvedere.

Partito il serpentone di moto, il Ride ha coperto praticamente tutta la città, includendo anche una pausa champagne presso la Palazzina Liberty di via Cadore, il tutto in piena sicurezza visto l’appoggio dei Motofalchi (il reparto motociclistico della Polizia Locale di Milano). Ultima tappa: Deus Cafè, in via Thaon de Revel, dove tutti i gentleman sono diventati un po’ meno...gentle addentando enormi, e molto graditi, hamburger preparati dal locale. E infine ci sono state le premiazioni per gli outfit migliori, dove i vincitori sono stati premiati con omaggi da parte degli sponsor.

 

UN PO’ DI NUMERI E BENEFICENZA

Al di là della mondanità e dell’eleganza dell’evento, non è da dimenticare l’intento benefico intrapreso dall’organizzazione del Distinguished Gentlman's Ride: tramite il passa parola, i social network e Internet sono stati raccolti per la sola città di Milano ben 12.000 euro, ma sono state cospicue anche le donazioni raccolte negli eventi a Roma, Torino, Massa, Palermo, Pescara e tante altre città in Italia. Donazioni che salgono alla notevole cifra di 1.073.817 euro in più di 250 città in 57 paesi nel mondoQuindi biker eleganti con moto tirate a lucido, ma anche con un cuore grande.

Siamo sicuri che l’edizione 2015 avrà ancora più partecipanti quindi, se avete una Classic, una Special o una moto d’epoca, iniziate a scegliere il vostro vestito migliore.

 

www.gentlemansride.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news