Desert Logic Tunisia 2013 cancellata!

I motivi dell’annullamento dell’edizione 2013 sono diversi, dall’impossibilità di dare un assetto logistico all’altezza della tradizione alle preoccupazioni per la stabilità politica del Paese

Desert logic tunisia 2013 cancellata!

La celebre competizione fuoristradistica africana per piloti non professionisti, ideata e organizzata da Fabio Fasola, quest’anno non si disputerà. “Mi spiace immensamente, ma l’edizione 2013 di Desert Logic non andrà in scena”. Con queste parole Fabio Fasola ha annunciato la cancellazione di Desert Logic Tunisia 2013, originariamente in programma dal 17 al 23 novembre prossimi. I motivi dell’annullamento sono diversi, ma confluiscono in uno solo: l’impossibilità di dare un assetto logistico all’altezza della tradizione dell’Evento fFasola. Così, come era già successo per il prestigioso Rally dei Faraoni che da oltre trent’anni si svolge nei deserti egiziani, un altro evento organizzato nel continente Africano deve alzare bandiera bianca. I motivi sono più o meno gli stessi, l’instabilità politica del Paese, l’alienante burocrazia per predisporre la logistica, la variabile sui partecipanti “certi” e, infine, la situazione economica generale.

 

LE PAROLE DI FABIO FASOLA

Certamente viviamo tempi complicati, che creano situazioni di difficoltà e di preoccupazione a ogni livello gestionale di una struttura organizzativa. Quando abbiamo organizzato Desert Logic per la prima volta, nel 2005, ogni aspetto era curato con molta elasticità da parte nostra e degli interlocutori. Per prenotare un aereo e un hotel bastava una telefonata, per effettuare una ricognizione si poteva partire quasi come per una vacanza, e per l’adunata finale bastava una mail ai partecipanti. Con il tempo noi abbiamo conservato lo spirito amichevole che contraddistingue tutte le relazioni con i nostri “clienti”, che sono degli amici prima di tutto, ma dall’altra parte le infrastrutture con le quali siamo in relazione hanno articolato sempre di più le loro procedure, burocratizzando l’organizzazione e facendole perdere buona parte dell’elasticità iniziale a discapito dei risultati. Per un aereo e un hotel, oggi, ma anche per organizzare lo sviluppo le tappe nel deserto, per i permessi e per le assicurazioni, per l’intera logistica, insomma, occorre predisporre tutto il pacchetto con largo anticipo, con l’azzeramento di ogni tipo di flessibilità. 

 

PREOCCUPATI PER LA SICUREZZA

Per quanto riguarda la Tunisia, inoltre, abbiamo assistito negli ultimi anni a un rilevante aumento delle preoccupazioni per la stabilità politica del Paese, e per le conseguenze sul piano della sicurezza che gli eventi sociali in quel Paese potevano potenzialmente avere sul nostro Evento. Anche lo scorso anno, oltre ad avere fatto le ricognizioni di terreno per la stesura del road book, siamo tornati in Tunisia alla vigilia dell’evento, per verificare che la situazione non avesse riflessi sulla sicurezza, in modo da poter rassicurare i partecipanti. È chiaro che il rinnovarsi dello stato di preoccupazione quest’anno, generato dagli eventi relativamente recenti e messo in risalto dagli organi governativi, ha indotto a una maggiore attenzione da parte dei potenziali partecipanti, che hanno ridotto il proprio interesse o che hanno rimandato ogni decisione ad un periodo sempre più vicino allo svolgimento di Desert Logic.

 

ISCRIZIONI SOLO POTENZIALI

Infine, la situazione economica generale non ha certo aiutato. La situazione creatasi è paradossale. Da una parte abbiamo l’evento pronto, il road book redatto e verificato da Alessandro Botturi, e un numero di “clienti” potenziali in aumento. Sono appassionati che hanno voglia di partecipare a Desert Logic, ma che non si decidono a perfezionare l’iscrizione. Il risultato è un numero inferiore dei clienti “certi”. Dall’altra parte abbiamo i nostri interlocutori operativi, agenzie di viaggio e organizzazioni di ospitalità e hotel che ci chiedono di perfezionare gli accordi preliminari, imponendo delle dead line. Così dovremmo fissare, per esempio, trenta voli e trenta hotel, e così via, senza ancora sapere con certezza quanti partecipanti avremo. Per questo, soprattutto, abbiamo elaborato, e cercato di imporre ai nostri “clienti” e amici, delle scadenze. Abbiamo spiegato loro la situazione. Evidentemente, forse per colpa nostra, per aver cioè sempre consentito che ci si avvicinasse a ridosso dell’Evento senza richiamare l’attenzione sulle scadenze, non siamo stati “creduti”. È per questo che, davanti alla soglia che ci è stata imposta come limite ultimo per perfezionare le nostre prenotazioni, e non avendo avuto riscontri sicuri da parte dei partecipanti, che sono rimasti quindi potenziali, abbiamo deciso di cancellare l’edizione 2013 di Desert Logic.

 

 

 

APPUNTAMENTO (SPERIAMO) AL 2014

Organizzeremo ancora l’evento, certamente l’edizione del decennale nel 2014, ma speriamo che nel frattempo le situazioni generali e specifiche migliorino, e che i nostri amici capiscano che non è più possibile, oggi, confezionare una manifestazione sin nei suoi minimi dettagli, senza la certezza preventiva della loro partecipazione. Naturalmente ci dispiace, moltissimo, e ci scusiamo con quelli, credetemi pochi, a cui non sono riferite queste ragioni perché avevano già perfezionato la loro adesione.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA