SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Decine di migliaia di motociclisti francesi in piazza: "Non siamo automobili, non facciamo la coda"

I motociclisti hanno manifestato il 13 marzo scorso in 58 città francesi, compresa Parigi, per chiedere l’autorizzazione di legge a superare le auto ferme in colonna.

Decine di migliaia di motociclisti francesi in piazza: "non siamo automobili, non facciamo la coda"

Milano 31 marzo 2010 - "Non siamo automobili". Con questo slogan decine di migliaia di motociclisti hanno manifestato il 13 marzo scorso in 58 città francesi, compresa Parigi (nella foto della testata Moto Journal), dove il traffico è stato sconvolto per un'intera mattina. Da anni la potente organizzazione FFMC (Federazione Francese Motociclisti in Collera) protesta contro la legislazione che, nel loro come in altri Paesi, Italia compresa, penalizza chi si sposta su due ruote. In particolare l'ultima grande manifestazione, che ha riempito le città francesi di rombanti ingorghi di moto di tutte le cilindrate, puntava a una richiesta considerata prioritaria: poter superare le auto quando sono ferme in colonna. Su questo punto è stato aperto un confronto con il Governo, dal quale si attende un decreto che conceda concretamente la possibilità ai motociclisti di non restare imbottigliati come chi viaggia su quattro ruote. Eric Thiollier, delegato nazionale della FFMC, si dice ottimista: "Non si era mai vista una simile mobilitazione, il Governo dovrà tenerne conto". Altri motociclisti sono più cauti: "Ci sono tanti aspetti da chiarire, la fattibilità giuridica, la circolare applicativa.... In tutti i casi è comunque un passo avanti".

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA