SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

MotoGP: Danilo Petrucci in sella alla Suzuki GSX-RR per il GP della Thailandia

Con Mir “indisposto” per l’infortunio alla caviglia subito al GP austriaco e Rins in difficoltà, Suzuki non ci sta e per il GP della Thailandia coinvolge un ex del Motomondiale: Danilo Petrucci

1/5

Dopo l’esperienza della Dakar con KTM e della MotoAmerica Superbike con Ducati, Danilo Petrucci torna nel circus della MotoGP al soldo di Suzuki che, dopo aver provato a sostituire Joan Mir prima con Kazuki Watanabe al GP di San Marino e poi con Takuya Tsuda al GP del Giappone, prova la carta dell’esperienza di un pilota che, quando tutto è a posto, si è sempre dimostrato veloce.

Petrucci sarà a fianco di Alex Rins; il pilota spagnolo non vede l'ora di lasciarsi alle spalle il GP di Motegi appena corso e rifarsi su una pista amica come è quella del Buriram.

Alex Rins

“È davvero bello tornare a Buriram, anche perché i fan qui sono incredibilmente appassionati di motociclismo e l'atmosfera è sempre davvero eccitante. Come tutti sanno, Motegi non è stata una gara positiva per noi, ma ho avuto un enorme impulso dai fan giapponesi e voglio portare quel supporto nelle restanti gare”.

Danilo Petrucci

“Inutile dire che sono così felice per la possibilità di correre in Thailandia con il Team Suzuki Ecstar. Voglio ringraziare il Team per avermi dato questa fantastica opportunità. Voglio anche ringraziare Ducati e il mio attuale team dirigenziale per avermi permesso di fare questo giro sostitutivo. Sono davvero curioso di salire sulla GSX-RR e provarla, sembra molto veloce e sappiamo che è una macchina vincente. Sono anche desideroso di lavorare con l'equipaggio Suzuki, che conosco da molto tempo e abbiamo un rapporto meraviglioso. So che non sarà facile, voglio solo godermela. Sono anche entusiasta di essere uno dei pochi piloti nella storia a saltare da una MotoGP a una Dakar, una Superbike, quindi un'altra MotoGP ufficiale!”.

Livio Suppo

"Purtroppo dopo una nuova risonanza magnetica, i medici hanno confermato che la situazione di Joan sta migliorando ma non abbastanza per permettergli di correre in Thailandia. Pertanto, continuerà la sua riabilitazione così da essere in forma per Phillip Island. Sarà sostituito a Buriram questo fine settimana di Danilo Petrucci. Ringraziamo Ducati per aver permesso a Danilo di cogliere questa opportunità. Sappiamo che Danilo è un ‘fiore all'occhiello’ per loro e lo apprezziamo davvero, dimostra che la passione e la comprensione sono più importanti di qualsiasi altra cosa nel nostro sport. Diamo quindi il benvenuto a Danilo nella nostra squadra, faremo del nostro meglio per rendere questo weekend per lui indimenticabile!".

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA