SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Pedrosa operato. Salta almeno 2 gare, al suo posto Aoyama

In accordo con la squadra, lo spagnolo ha deciso di operarsi nuovamente al braccio per risolvere (si spera definitivamente) i problemi con la sindrome compartimentale che da ormai più di un anno ne compromettono il rendimento. Oggi l'intervento a Madrid. Dalle 4 alle 6 settimane di stop, il posto di Pedrosa verrà preso da Hiroshi Aoyama

Pedrosa operato. salta almeno 2 gare, al suo posto aoyama

Di certo nell’ultimo GP del Quatar l’attenzione si è concentrata soprattutto sui grandi risultati dei piloti italiani, anche il nostro sondaggio settimanale si incentra proprio sullo strapotere italiano (anche se in effetti meritano un po’ di attenzione anche le splendide ragazze). Ma c'è anche chi non ha gioito affatto a Losail, come Lorenzo, a causa di problemi con il casco, e soprattutto Dani Pedrosa.

Pedrosa e il suo problema mai risolto

Il pilota spagnolo di Casa Honda combatte da molti mesi contro la sindrome compartimentale che gli causa forti dolori all’avambraccio, come successo nella prima prova di Campionato MotoGP 2015 a Losail. Il problema, non raro fra i piloti professionisti, consiste nell’aumento di pressione nell’intero avambraccio causato dalla costrizione nell’involucro della tuta: il muscolo diventa quindi eccessivamente grande per lo spazio che solitamente occupa, causando, in fin dei conti, dolori e crampi dovuti alla mancanza di ossigeno.

Dani ha lavorato molto duramente durante l'inverno per trovare una soluzione anche con un allenamento specifico e meno intensivo. Dopo aver combattuto non al massimo delle proprie potenzialità la stagione scorsa, il pilota della Casa dell’Ala dorata aveva deciso di sottoporsi a un intervento dopo la gara di Jerez, che però è stato infruttifero. Fino a pochi giorni fa i medici avevano sconsigliato ogni ulteriore intervento chirurgico, dal momento che il problema sembrava rientrato, come avevano dimostrato tutti i test invernali. Lo stress della gara unito all’effettivo sforzo fisico hanno fatto però risorgere il problema. Cliccando qui potrete vedere le immagini del pilota Honda a Losail

 

Operarsi, subito!

Dopo il sesto posto nella gara di apertura del 2015 in Qatar lo scorso fine settimana, Dani è tornato in Spagna il lunedi per mostrare la propria situazione agli specialisti di Barcellona e Madrid. La raccomandazione dei medici è stata di sottoporre il braccio a un intervento chirurgico, a Madrid ad opera del dottor Angelo Villamor, il più presto possibile. Particolare attenzione sarà rivolta alla chiusura della ferita, dal momento che questo garantirà un migliore recupero e un minore rischio che si ripresenti questa problematica in futuro.

 

Stop da 4 a 6 settimane (almeno): arriva aoyama

L’intervento viene eseguito proprio oggi ed il tempo di recupero previsto è di quattro-sei settimane. Questo significa che Dani salterà certamente i Gran Premi di Austin e dell’Argentina. Il suo ritorno alle corse non sarà confermato fino a che i medici possano verificare il successo della operazione ed il recupero delle piene funzionalità del braccio. Nel frattempo il suo sostituto sarà il collaudatore HRC Hiroshi Aoyama.

 

Pedrosa: "la sala operatoria era l'unica opzione"

Ovviamente questa non è la notizia che volevo condividere con tutti. Tuttavia, dopo aver parlato con alcuni medici di cui mi fido, sono tutti d'accordo che questa è l'unica opzione per me. L'intervento chirurgico consiste in una tecnica speciale per aiutare a chiudere la ferita e per cercare di evitare che questo problema continui a influenzarmi. Speriamo che sia un successo. Voglio ringraziare tutti i miei fans per il loro sostegno, ma soprattutto Honda, Repsol, Red Bull e tutti i nostri sponsor per la loro comprensione in questa materia.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA