Hypersport Pro, l’elettrica da 200 kg, 200 CV e 320 km/h

Alle prestazioni da supersportiva la nuova moto elettrica Damon Hypersport Pro aggiunge un’elettronica in grado di prevenire gli incidenti e un sistema che modifica la posizione di guida. Contenuto il peso, e anche il prezzo

1/25

1 di 4

Qualche mese fa vi avevamo parlato della Damon Hypersport Pro, la moto elettrica candese che grazie alla semplice pressione di un pulsante può variare la posizione di guida, passando così da una sportiva ad una comoda crossover spostando manubrio, pedane, sella, cupolino… Ora siamo in grado di fornirvi delle informazioni più dettagliate. Iniziamo proprio dal sistema di regolazione della posizione di guida, che è in grado di spostare il manubrio di 101,6 mm, le pedane di 63.5 mm e il parabrezza 5 gradi di inclinazione; la spostamento della seduta è ancora da determinare.

Oltre a ciò, ora sono stati diffusi anche i dati relativi alle sue prestazioni. Per la Hypersport Pro, Damon Motorcycles dichiara una potenza di 200 CV, con una coppia di 200 Nm e un'autonomia di 320 km a fronte di una ricarica di sole 3 ore. Parlando di prestazioni, la nuova elettrica canadese è in gradi di scattare da 0 a 95 km/h (0-60 mph) in meno di 3" e di raggiungere una velocità massima di 320 km/h (200 mph). Questo grazie al suo motore elettrico, sviluppato internamente dalla Casa. Come ben sappiamo, però, uno dei difetti delle attuali moto elettriche è il peso. Damon dichiara invece per la Hypersport Pro un peso di “soli” 200 kg. Vi vedo che già state pensando "sì, è tutto bellissimo, ma non fa il rumore di una moto!" e qui vi devo contradire! Altro aspetto molto interessante è proprio il sound: a riguardo Damon sta lavorando alla creazione di nuovi sistemi per fornire un sound controllabile, che rispetti le normative di legge, utile sia per l'aspetto emozionale, sia per segnalare la presenza della moto in città e nei parcheggi.

Per quanto riguarda la ciclistica della moto, Damon aveva avviato una collaborazione con Yamaha ai tempi di Damon Xlabs, nata per lo sviluppo del solo sistema anti-incidente anni or sono (inizialmente l'idea di Damon era quella di produrre il pacchetto elettronico da cedere poi ad altre Case, l'idea di una moto vera e propria è arrivata solo in un secondo momento), e il primo progetto era sviluppato sulla base di una R1. Ora tale collaborazione non è più operativa e la nuova Hypersport ha dunque un telaio sviluppato ad hoc e componentistica propria, slegata quindi da qualsiasi altro brand motociclistico.

1/23

Damon Motorcycles Hypersport Pro

Confermato poi il sistema di “co-pilota”, realizzato in collaborazione con BlackBerry (sì, quella dei cellulari!), che grazie a telecamere, radar e sensori sparsi su tutta la moto è in grado di avere in tempo reale una visone a 360° di ciò che succede intorno al veicolo. I dati raccolti vengono trasmessi grazie alla tecnologia 5G in un cloud dove il cervello elettronico del sistema, dotato di intelligenza artificiale, li analizza e interpreta. Il sistema è in grado di verificare la posizione, la velocità e le probabili traiettorie future di ben 64 veicoli nelle vicinanze della moto e se uno (o più) di essi rappresenta un possibile pericolo per il motociclista questo viene avvisato in tempo reale tramite avvisi luminosi e vibrazioni sul manubrio.

Tre i livelli di assistenza disponibili:

  • Livello base: la motocicletta rileva i pericoli e avvisa il pilota.
  • Livello predittivo: la moto è in grado di monitorare i veicoli che la circondano e anticiparne le traiettorie.
  • Livello automatizzato: i sensori della moto sono in grado di analizzare le intenzioni del pilota e registrare dati sulle condizioni della strada e dei veicoli intorno a lei. In base ai dati raccolti la moto regola autonomamente il gas e il freno per garantire che la massima sicurezza al pilota. Mentre le due opzioni sono già definitive, quest'ultima possibilità è allo studio, ma non è ancora operativa. Si tratterebbe comunque di una funzione che potrà essere disabilitata e sarà presente solo con il sistema configurato al massimo livello di sicurezza.
1/15 Grazie a telecamere, radar e sensori sparsi su tutta il veicolo la moto elettrica Damon Motors è in grado di avere in tempo reale una visone a 360° di ciò che gli succede intorno

Le linee della Damon Hypersport Pro sono firmate da Alberto Bicego, designer italiano con anni di esperienza nel campo automotive che ha deciso di lanciarsi in questo nuovo progetto. L’obiettivo iniziale è stato quello di "pulire" il più possibile il look della moto, per eliminare spigoli vivi e dare alla Hypersport forme sinuose.

Nonostante il ricco pacchetto tecnologico e le innovazioni che la moto porta con sé, l’aspetto è stato tenuto volutamente di tipo “tradizionale”, per infondere familiarità agli utenti finali, per non “spaventarli” con linee troppo futuristiche. L’ispirazione arriva dal mondo della auto, in particolare da alcune supercar, come la Ferrari FKK e le ultime Aston Martin.

1/22

Damon Motorcycles Hypersport Pro

E se pensate che una moto così possa avere un prezzo improponibile, vi sbagliate. I prezzi della Hypersport partono da 24.995 dollari, vale a dire 22.500 euro circa. Un prezzo dunque in linea con le più moderne supersportive a benzina. I primi 25 modelli che usciranno dalla linea di produzione saranno una versione "Premium", con freni Brembo, sospensioni Öhlins e forcellone monobraccio in fibra di carbonio. L'inizio delle consegne è fissato per la seconda metà del 2021.

Nonostante si tratti di una nuova azienda in questo settore, Damon sta facendo le cose in grande: attualmente al progetto ci lavorano 15 persone, ma il numero di dipendenti attuale è destinato a crescere velocemente nei prossimi mesi, fino ad arrivare ad un centinaio di persone, per far entrare a pieno regime la produzione della Hypersport. L'attuale stabilimento produttivo si trova a Vancouver ed è in grado di assemblare fino a 1.500 moto all'anno ma, considerato il grande riscontro positivo che la moto sta avendo, l'Azienda sta valutando oltre opzioni per produzioni maggiori.

1/24

Damon Motorcycles Hypersport Pro

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli