Marc Coma fa 5, KTM fa 14: la Dakar 2015 dei trionfatori

Il pilota spagnolo mette il proprio sigillo sulla 37esima edizione del Rally più duro al mondo; con la vittoria di quest’anno Marc si porta a quota 5, mentre la Casa austriaca segna l'ennesima tacca su un ruolino di marcia che, ininterrottamente da 14 anni, riporta solo vittorie

Marc coma fa 5, ktm fa 14: la dakar 2015 dei trionfatori

La Dakar 2015 si è appena conclusa. Dopo 13 tappe massacranti e più di 9.000 chilometri percorsi tra Argentina, Cile e Bolivia, è Marc Coma in sella alla KTM a vincere l’edizione numero 37 del rally più duro al mondo. Dietro di lui terminano il portoghese Paulo Goncalves (Honda, +16’53”) e l’australiano Toby Price (KTM, +23’14”). Con l’edizione di quest’anno sono ben 5 le vittorie di Marc alla Dakar, dopo quelle del 2006, 2009, 2011 e 2014. Qui sotto trovate un riassunto della Dakar 2015 di Marc Coma e nella gallery le immagini del campione spagnolo.

 

Joan barreda dà filo da torcere a marc coma

Nella prima tappa Sunderland si porta in testa alla classifica, Sam però commette un grave errore il giorno successivo, che gli fa perdere oltre due ore; il pilota inglese della KTM deve dire ai sogni di gloria e lascia la testa della classifica a Barreda. Nonostante i problemi ad una gomma, Coma al termine della seconda speciale occupa l’ottava posizione nella generale. Dalla tappa n° 3, che ricordiamo per la tragica scomparsa di Michal Hernik, lo spagnolo della KTM inizia il suo recupero e, alla fine del quarto stage, si porta in seconda posizione dietro al connazionale della Honda. La tappa n° 5 vede l’unica vittoria di Marc in questa edizione della Dakar e il distacco dal rivale Barreda si assottiglia sempre più (10’). Nelle due tappe successive (6 e 7) le prime posizioni della classifica restano invariate, ma Marc rosicchia qualcosa a Joan. Nella catastrofica tappa 8, a causa di un problema meccanico, Barreda giunge al traguardo con tre ore di ritardo! Joan perde così la speranza di poter vincere la Dakar e la leadership della classifica generale passa nelle mani di Marc Coma.

 

Coma “controlla” la classifica generale

La Dakar è ancora lunga e Marc non può di certo sedersi sugli allori, gli avversari lo braccano da vicino, uno in particolare: nella tappa 9 Goncalves si porta a soli 5 minuti dal n° 1 della KTM. Il giorno successivo Marc cerca di scappare ma Paulo non molla, al termine della speciale sono ancora solo sette i minuti che separano i primi due, un nulla per una gara massacrante come la Dakar. Ma ecco l’ennesimo colpo di scena, al termine della tappa 11, Goncalves viene penalizzato con 15 minuti per aver sostituito il motore della sua Honda. Quando mancano solo due tappa al termine del rally più duro al mondo, Coma è al comando della generale con 21’ di vantaggio, per lui ora si tratta di controllare la gara. Nella penultima tappa Goncalves tenta l’impossibile ma recupera solo 4 minuti. Caratterizzato dal maltempo, che causa lo stop anticipato, l’ultimo stage è una passerella d’onore per Marc Coma che mette il suo sigillo sulla Dakar 2015.

 

La bolivia è stata decisiva

Marc Coma ha così commentato il suo successo: “Mi sento al settimo cielo, davvero. Anche nell’ultimo giorno di gara non ho potuto prendermela comoda. C’è stata una tempesta, il terreno era fangoso e affrontare queste condizioni con i pneumatici da deserto non è facile. Per fortuna gli organizzatori hanno deciso di accorciare la speciale. Nelle prime tappe ho avuto un problema con una gomma e ho dovuto sostituirla. Dopodichè ho dovuto spingere forte, impostare un ritmo elevato; ho dovuto farlo per far si che le cose andassero come volevo. L’arrivo in Bolivia ha segnato un momento decisivo, lo sapevamo fin dall’inizio. Sono sopravvissuto all’attraversamento della distesa salata di Uyuni. Quella è stata la tappa chiave di tutta la gara. Adesso sono molto felice, felice di esser qui. E sono qui grazie al lavoro di tutto il team che mi ha preparato la moto ideale. Ora, dopo tanta fatica, è il momento di rilassarsi e divertirsi.” 

 

I video highlights della dakar 2015

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA