SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa
05 January 2015

Dakar 2015: seconda tappa a Barreda, disastro Sunderland

Il pilota spagnolo della Honda è il più veloce nella seconda prova speciale, una delle più lunghe di tutta la gara. Nel finale del tratto cronometrato Sunderland sbaglia strada. Problemi ad una gomma per Coma. Barreda si porta al comando della classifica

Dakar 2015: seconda tappa a barreda, disastro sunderland

Per la seconda tappa della Dakar 2015 i 161 riders al via devono affrontare 625 chilometri, di cui ben 518 di prova speciale (una delle più lunghe di tutta la gara!). Dopo la partenza da Villa Carlos Paz, un breve trasferimento di 26 chilometri porta i piloti all’inizio del tratto cronometrato che si disputa per la prima parte sul terreno roccioso delle montagne argentine per poi scendere in pianura e passare alla sabbia. Al termine della speciale Joan Barreda fa segnare il miglior tempo e si porta al comando della classifica generale davanti a Goncalves e Faria. Gli ultimi 81 km sono di trasferimento e portano i piloti a San Juan, città argentina che ospita l’arrivo di tappa.

 

Barreda al top, disastro sunderland

Lungo i primi chilometri di prova speciale è l’australiano Toby Price, in sella alla KTM, il più veloce, seguito da Barreda e Coma. Il pilota spagnolo della Honda però non ci sta e, dal waypoints numero 4 (dei 14 totali), si porta in testa alla prova; dietro di lui inseguono Marc Coma, a circa un minuto, e Sam Sunderland. Il pilota inglese, vincitore della prima tappa, commette però un grave errore nel finale; tra le curve sabbiose Sam sbaglia strada ed esce dal tracciato ideale, perde così minuti preziosi che lo allontanano dai sogni di gloria. Terzo posto provvisorio per Ruben Faria e quarto per Paulo Goncalves. Nel tratto finale difficoltà anche per Marc Coma, il vincitore della Dakar 2014 è costretto a viaggiare a 60 km/h per dei problemi ad una gomma. Nel frattempo Barreda continua a spingere e taglia per primo il traguardo. Sul finale Goncalves agguanta la seconda posizione a 6’13”, terzo chiude Faria a 9’16”. Coma termina la speciale in ottava posizione con un distacco di 12’32”. A causa del suo errore Sunderland chiude in 69esima posizione con un ritardo vicino alle due ore e mezza. La classifica vede ora al comando Barreda seguito da Goncalves (a 4’37”) e Faria (a 9’16”).

 

Importante arrivare al traguardo

Queste le parole di Joan Barreda al termine della tappa: “Sono veramente molto felice. Oggi è stato incredibile: la prova speciale è stata molto dura, nella parte finale c’erano molti dossi e la pista era tanto segnata; la guida richiedeva un enorme sforzo fisico. È stato uno di quei giorni in cui è importante arrivare al traguardo, noi ce l’abbiamo fatta e siamo molto felici per questo. Sono riuscito a mantenere la calma nei primi chilometri e ho fatto un buon lavoro. Io penso sia una buona opportunità per la vittoria finale, ma la gara è ancora lunga. Cercherò di accumulare minuti e secondi in ogni tappa, è molto importante”.

 

Gli italiani alla dakar 2015

Anche oggi il migliore dei piloti italiani è Alessandro Botturi che chiude la prova cronometrata in 18esima posizione con un ritardo di 31 minuti e si porta in 19 posizione in classifica generale. Queste le posizione degli altri italiani sul traguardo della seconda tappa: Ceci 35°, Brioschi M. 55° e Brioschi A. 67°. Al momento della pubblicazione gli altri italiani non hanno ancora tagliato il traguardo, vi daremo aggiornamenti al loro arrivo.

AGGIORNAMENTO: vista la difficoltà della prova speciale, gli organizzatori hanno deciso di accorciare la tappa per i motociclisti che occupavano la seconda metà della classifica. I piloti che non hanno terminato la prova hanno avuto una penalità di tre ore. Tra gli italiani troviamo: Toia 106° e Casuccio 110°. Il nostro tester, Francesco Catanese, in sella alla Yamaha WR450F preparata da Rebel X Sports chiude la prova in 122esima posizione e al momento occupa la 123esima posizione in classifica generale. (qui la gallery a lui dedicata).

 

La terza tappa della dakar 2015

Nel prossima frazione i piloti dovranno affrontare 657 km per arrivare alla città di Chilecito. La prova speciale sarà di 220 chilometri, la maggior parte di questi su terreno roccioso, intervallati però da qualche tratto di sabbia. Qui sotto trovate le classifiche: i risultati potrebbero subire qualche variazione nel caso venissero applicate penalizzazioni quando tutti i rider saranno giunti al traguardo. E non perdetevi la gallery con le immagini della gara.

 

Dakar 2015 – classifica tappa 2

Pos.

Pilota

Moto

Tempo

Distacco

Penalità

1

002

BARREDA BORT (ESP)

HONDA

005:46:06

 

00:00:00

2

007

GONÇALVES (PRT)

HONDA

005:52:19

00:06:13

00:00:00

3

011

FARIA (PRT)

KTM

005:55:22

00:09:16

00:00:00

4

004

VILADOMS (ESP)

KTM

005:55:26

00:09:20

00:00:00

5

026

PRICE (AUS)

KTM

005:55:48

00:09:42

00:00:00

6

027

WALKNER (AUT)

KTM

005:57:31

00:11:25

00:00:00

7

005

RODRIGUES (PRT)

HONDA

005:57:41

00:11:35

00:00:00

8

001

COMA (ESP)

KTM

005:58:38

00:12:32

00:00:00

9

012

ISRAEL ESQUERRE (CHL)

HONDA

006:01:55

00:15:49

00:00:00

10

010

PEDRERO GARCIA (ESP)

YAMAHA

006:02:51

00:16:45

00:00:00

11

018

SVITKO (SVK)

KTM

006:04:06

00:18:00

00:00:00

12

014

DUCLOS (FRA)

SHERCO TVS

006:08:01

00:21:55

00:00:00

13

031

QUINTANILLA (CHL)

KTM

006:08:56

00:22:50

00:00:00

14

009

CASTEU (FRA)

KTM

006:09:26

00:23:20

00:00:00

15

029

SANZ PLA-GIRIBERT (ESP)

HONDA

006:09:40

00:23:34

00:00:00

18

019

BOTTURI (ITA)

YAMAHA

007:37:49

00:31:05

00:00:00

35

032

CECI (ITA)

KTM

006:43:57

00:57:51

00:00:00

55

113

BRIOSCHI M. (ITA)

KTM

007:31:09

01:45:03

00:00:00

67

114

BRIOSCHI A. (ITA)

KTM

007:56:27

02:10:21

00:00:00

71

006

SUNDERLAND (GBR)

KTM

008:12:54

02:26:48

00:00:00

106

107

TOIA (ITA)

KTM

010:07:09

04:21:03

03:00:00

110

150

CASUCCIO (ITA)

GASGAS

010:13:27

04:27:21

03:00:00

122

105

CATANESE (ITA)

YAMAHA

010:36:50

04:50:44

03:00:00

 

Dakar 2015 – classifica generale

Pos.

Pilota

Moto

Tempo

Distacco

Penalità

1

002

BARREDA BORT (ESP)

HONDA

007:06:44

 

00:00:00

2

007

GONÇALVES (PRT)

HONDA

007:11:21

00:04:37

00:00:00

3

011

FARIA (PRT)

KTM

007:17:21

00:10:37

00:00:00

4

004

VILADOMS (ESP)

KTM

007:18:08

00:11:24

00:00:00

5

026

PRICE (AUS)

KTM

007:18:16

00:11:32

00:00:00

6

001

COMA (ESP)

KTM

007:18:47

00:12:03

00:00:00

7

027

WALKNER (AUT)

KTM

007:19:10

00:12:26

00:00:00

8

005

RODRIGUES (PRT)

HONDA

007:20:10

00:13:26

00:00:00

9

012

ISRAEL ESQUERRE (CHL)

HONDA

007:23:08

00:16:24

00:00:00

10

010

PEDRERO GARCIA (ESP)

YAMAHA

007:26:18

00:19:34

00:00:00

11

018

SVITKO (SVK)

KTM

007:28:58

00:22:14

00:00:00

12

014

DUCLOS (FRA)

SHERCO TVS

007:29:06

00:22:22

00:00:00

13

031

QUINTANILLA (CHL)

KTM

007:30:51

00:24:07

00:00:00

14

009

CASTEU (FRA)

KTM

007:30:59

00:24:15

00:00:00

15

020

VAN NIEKERK (ZAF)

KTM

007:32:41

00:25:57

00:00:00

19

019

BOTTURI (ITA)

YAMAHA

007:37:49

00:31:05

00:00:00

31

032

CECI (ITA)

KTM

008:12:28

01:05:44

00:00:00

56

113

BRIOSCHI m. (ITA)

KTM

009:10:45

02:04:01

00:00:00

67

006

SUNDERLAND (GBR)

KTM

009:31:51

02:25:07

00:00:00

68

114

BRIOSCHI A. (ITA)

KTM

009:36:11

02:29:27

00:00:00

103

107

TOIA (ITA)

KTM

014:49:56

07:43:12

03:00:00

114

150

CASUCCIO (ITA)

GASGAS

015:10:07

08:03:23

03:00:00

123

105

CATANESE (ITA)

YAMAHA

015:42:21

08:35:37

00:00:00

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA