Dakar 2014: Barreda imprendibile

Il pilota di punta del Team HRC si aggiudica anche la tappa marathon infliggendo pesanti distacchi a Despres (secondo) e Coma (terzo). Ancora un ottimo piazzamento per l’ufficiale Sherco, Duclos

Dakar 2014: barreda imprendibile

Non c’è niente da fare contro questa Honda. Anche nella terza tappa, la prima delle due marathon della Dakar 2014, la nuova Honda CRF 450 Rally pilotata dall’esuberante Joan Barreda ha dato una dura lezione a tutti gli avversari. Così, oltre a vincere la tappa, Barreda incrementa nettamente il vantaggio in classifica generale sui diretti avversari, Despres e Coma. Il francese, secondo oggi al traguardo, recupera diverse posizioni in classifica fino a diventare il più vicino inseguitore del leader della corsa, staccato però di oltre tredici minuti. La prima delle KTM è quella di Coma, oggi terzo al traguardo, un risultato che lo proietta al terzo anche nella generale ma a quasi quattordici minutida Barreda. Dopo appena tre tappe nessuno si aspettava distacchi così consistenti al vertice! Notevoli le performance di Duclos, che con la Sherco si conferma 4°, e Laia sanz, la "pilotessa" spagnola che occupa saldamente il 20° posto nella generale, con 1h38'19" di ritardo dal vertice.

 

PERCORSO RIDOTTO

Probabilmente sarebbe stato ancor più marcato il distacco inflitto da Barreda se la prova speciale non fosse stata ridotta di 130 Km per evitare una parte del percorso impraticabile dopo le forti piogge della settimana scorsa. I piloti hanno raggiunto il bivacco isolato dove non hanno trovato alcun membro della squadra ad accoglierli; questa è infatti la prima parte della tappa marathon che non prevede assistenza meccanica prima della tappa di domani. Meccanica che ha tradito il nostro Alessandro Botturi nella difficile tappa di ieri nelle dune di Nihuil.

Un problema di gomme ha invece tolto di gara Zanotti, come spiega lo stesso Alex sulla sua pagina Facebook: "Speravo di non dovervi dare questa notizia, a pochi km dall'inizio della Speciale si è distrutta la gomma posteriore, vengono montate per tutti delle Michelin dall'organizzazione. Evidentemente la mia è stata montata male e si sono rotte le tele. Ero a 30 km da un villaggio e per altri 10 sono andato avanti sul cerchio, poi in autostop per recuperare un pneumatico nuovo. Purtroppo l'assistenza era troppo lontana e il mio compagno di squadra si era ritirato questa mattina. Abbiamo riparato la moto ma siamo arrivati alla partenza della PS con 3h e 30min di ritardo, troppi. Il limite massimo è di 1h. Non siamo potuti ripartire e siamo stati costretti al ritiro. Peccato anche perché la moto andava benissimo. Davvero peccato".

 

RITIRI (E RITARDI) ECCELLENTI

Tra i piloti che hanno patito maggiormente la terza tappa ci sono alcuni nomi illustri. Ruben Faria e Frans Verhtoeven si sono dovuti ritirare per infortunio a seguito di caduta. Ma c'è anche chi non si è ritirato ma ha dovuto dare naddio alle speranze di vittoria: Helder Rordrigues ha accumulato quasi un'ora di ritardo ed è precipitato al 14° posto; peggio ancora è andata a Pizzolito e Sunderland, 29° e 30° con circa due ore e mezza di ritardo.

Tra i nostri, non compaiono più in classifica Marco e Alberto Brioschi, Toia, Napoli, Sabatucci e De Filippo, mentre continua la gara di Ceci (41°), del nostro Catanese (83°) e di Viglio (111°).

 

Ora c'è la seconda parte della marathon, 563 km di cui più della metà di speciale, da San Juan-Chilecito.

 

 

Classifica Tappa 3

1. Joan Barreda        03:47'03         ESP    HONDA         TEAM HRC

2. Cyril Despres        +4'41               FRA   YAMAHA     Yamaha Racing

3. Marc Coma           +6'56               ESP    KTM  KTM Red Bull Rally Factory

4. Alain Duclos          +10'51             FRA    SHERCO       Sherco Rally Factory

5. David Casteu         +11'17             FRA    KTM   Team Casteu

6. Chaleco López       +16'36             CHI     KTM   KTM Red Bull Rally Factory

7. Gerard Farrés         +16'50             ESP     GAS GAS      Gas Gas JVO Factory Team

8. Stefan Svitko         +19'06             SLO    KTM   Oraving Slovnaft Team

9. Kuba Przygonski    +20'12             POL    KTM   KTM Rally Factory

10. Olivier Pain          +20'34             FRA    YAMAHA     Yamaha Racing

42. Paolo Ceci           +01:35’03       ITA     SPEEDBRAIN Speedbrain rally Team

85. Francesco Catanese  + 03h06'59" ITA YAMAHA Team Franco Picco

116. Luca Viglio  + 07h44'17"            ITA    BETA   Endurology

 

Classifica generale dopo Tappa 3

1. Joan Barreda        09:56'44         ESP    HONDA         Team HRC

2. Cyril Despres        +13'04             FRA   YAMAHA     Yamaha Racing

3. Marc Coma           +13'56             ESP    KTM  KTM Red Bull Rally Factory

4. Alain Duclos          +16'38             FRA    SHERCO       Sherco Rally Factory

5. Chaleco López       +18'39             CHI     KTM   KTM Red Bull Rally Factory

6. David Casteu         +22'16             FRA    KTM   Team Casteu

7. Jordi Viladoms       +34'33             ESP     GAS GAS      Gas Gas JVO Team

8. Olivier Pain             +36'33             FRA    YAMAHA     Yamaha Racing

9. Kuba Przygonski    +37'54             POL    KTM   KTM Rally Factory

10. Stefan Svitko       +40'09             SLO    KTM   Oraving Slovnaft Team

41. Paolo Ceci         +02h56'02"        ITA      SPEEDBRAIN Speedbrain rally Team

83. Francesco Catanese  + 06h07'23" ITA YAMAHA Team Franco Picco

111. Luca Viglio  + 10h35'21"            ITA    BETA   Endurology

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA