Dakar 2014: a Juan Pedrero (Sherco) la tappa 4

Il pilota spagnolo del Team Sherco Rally Factory vince a sorpresa la seconda parte della prima tappa marathon. Importanti sviluppi al vertice: Coma si porta sotto a Barreda, ancora leader, mentre Despres precipita a oltre quaranta minuti

Dakar 2014: a juan pedrero (sherco) la tappa 4

Dopo la terza tappa che ha decimato la carovana della Dakar (ritirati Faria, Verhoeven, Zanotti oltre ai nostri Marco e Alberto Brioschi, Toia, Napoli, Sabatucci e De Filippo), si è corsa la seconda parte della prima tappa marathon in programma. Ricordiamo quindi che i piloti non hanno ricevuto assistenza tecnica tra le due tappe, dovendo provvedere loro stessi alla manutenzione e preparazione della moto in vista tra le due "marathon". E sorpresa, a vincere non è una Honda e nemmeno una KTM o una Yamaha. Ad aggiudicarsi infatti la quarta tappa della Dakar 2014 è lo spagnolo Juan Pedrero Garcia, pilota ufficiale Sherco. Peccato che abbia accumulato in precedenza un consistente distacco...

 

BARREDA SI PERDE

La tappa da San Juan a Chilecito ha riservato altre sorprese oltre allo storico successo della Sherco. Quello che fin qui è stato il dominio di Barreda inizia a vacillare sotto la pressione del senatore Marc Coma, che oggi gli recupera ben dieci minuti. Lo spagnolo della Honda mantiene la leadership della corsa ma è ora braccato dal duo della KTM, Coma – Lopez, oggi entrambi sul podio di tappa. Sherco sugli scudi anche con il francese Duclos che conserva il quarto posto nella generale. Chi esce malconcio da questa due giorni marathon è il cinque volte vincitore della Dakar, Despres. Il francese, dopo l’ottimo secondo posto di ieri, e una tappa corsa nelle prime posizione fino quasi all’arrivo, perde quaranta minuti a causa della rottura del supporto dell'Iritrack che ha provocato un corto cirtcuito ammutolendo la sua Yamaha. L'ex meccanico è riuscito a riparare il guasto e giungere al traguardo in 16esima posizione. Ma la gara è solo alla quarta tappa e i colpi di scena non sono certo finiti, anzi la parte difficile deve ancora arrivare.

 

PARLIAMO ITALIANO

Non è certo un’edizione della dakar fortunata per i nostri colori. Dopo il ritiro di Alessandro Botturi e Zanotti sono rimasti in gara solamente in tre, Paolo Ceci, il nostro tester di FUORIstrada Francesco Catanese e Luca Viglio. Al momento della pubblicazione di questo articolo (mercoledì in tarda serata) l’unico dei tre ad essere giunto al traguardo è Ceci, classificato in 32esima posizione. Catanese e Viglio non risultano transitati al WP1, vi rimandiamo a domani per le news. AGGIORNAMENTO: Sia Viglio che Catanese sono ancora in classifica, avendo terminato la tappa (quando da noi era notte fonda) rispettivamente all'86° e 111° posto. Questo consente ai due piloti italiani di comparire nella lista dei partenti per la quinta tappa, la più lunga di tutta la gara: 911 km da Chilecito a Tucuman, di cui 527 di speciale.

 

FENOMENO ROSA

Chi sta stupendo oltre ogni più ottimistica previsione è Laia Sanz, la pilota catalana in gara con la Honda CRF 450 Rally. La Sanz, alla quarta partecipazione consecutiva alla Dakar (miglior risultato il 39esimo posto del 2011 e 2012) sta fin qui disputando la sua miglior gara e lo dimostra anche il 20esimo posto conquistato nella tappa odierna che la fa salire fino al 18esimo posto nella generale.

 

 

Classifica Tappa 4

1. Juan Pedrero Garcia (ESP, Sherco) 05:29:13 hrs

2. Francisco Lopez (CHL, KTM) +00:00:29

3. Marc Coma (ESP, KTM) +00:03:10

4. Jeremias Israel Esquerre (CHL, Speedbrain) +00:06:30

5. Olivier Pain (FRA, Yamaha) +00:07:01

6. Joan Barreda (ESP, Honda) +00:13:56

7. Paulo Goncalves (PRT, Honda) +00:18:38

8. Ivan Jakes (SVK, KTM) +00:19:30

9. Alain Duclos (FRA, Sherco) +00:23:13

10. Daniel Gouet (CHL, Honda) +00:24:38

32. Paolo Ceci (ITA, Speedbrain) +01:31:25 

86. Luca Viglio (ITA, Beta) + 05:20:17

111. Francesco Catanese (ITA, Yamaha) + 06:14:06

           

Classifica generale dopo Tappa 4

1. Joan Barreda (ESP, Honda) 15:39:53 hrs

3. Marc Coma (ESP, KTM) +00:03:10

3. Francisco Lopez (CHL, KTM) +00:05:12

4. Alain Duclos (FRA, Sherco) +00:25:55

5. Olivier Pain (FRA, Yamaha) +00:29:38

6. Cyril Despres (FRA, Yamaha) +00:41:17

7. David Casteu (FRA, KTM) +00:42:17

8. Jeremias Israel Esquerre (CHL, Speedbrain) +00:46:33

9. Jordi Viladoms (ESP, KTM) +00:49:14

10. Jakub Przygonski (POL, KTM) +00:54:52

31. Paolo Ceci (ITA, Speedbrain) +04:13:31

86. Francesco Catanese (ITA, Yamaha) + 12:07:33

106. Luca Viglio (ITA, Beta) + 14:41:42

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA